Questo post doveva seguire quello di Kalunaat e precedere quello di MdM il quale, anticipandomi, ha tenuto a risollevarci il morale parlandoci della precaria  forma fisica del dentone. Fa lo stesso, si può tranquillamente commentare in entrambi i post.

Ordunque…

Questo blog nasce per caso un anno fa. Ricordo che, non sapendo che caspita fare quella sera, decido per gioco di aprire un blog e pasticciarvi dentro, un pò come fanno i bimbi alle prese con la plastilina la prima volta che vi cacciano dentro le manine. Sono curioso di vedere che cosa potrei essere in grado di fare. L’intenzione di partenza è di cazzeggiare un pò per poi cancellare tutto quanto. 

Di cosa voglio parlare nel mio blog? Di politica? Giammai, mi viene l’ulcera al solo pensiero. Di attualità? Perchè no? Di figa? Eh, però… okay, facciamo che l’argomento è un grande amore della mia vita (non il più grande, sennò la morosa legge e s’incazza): il Milan. Ebbene, ci vuole un nome. Ma sì, mettiamo Cacciaviti, anzi no, sembra un sito per il bricolage. Meglio la traduzione in inglese, che sembra sempre un sito di bricolage ma fa più figo.

Ve ne sono milioni di blog simili, ma chi se ne frega? E’ un esperimento, poi cancello. Non vi saranno post, nè visitatori e commenti. Vabbè, la pagina l’ho preparata come piacerebbe a me: sono in grado. Ripeto a me stesso: adesso scrivo un post d’apertura poi cancello.

Ne scrivo un altro di post, poi un altro e un altro ancora. Ci prendo gusto e giunge pure qualche commento. Allora continuo e non mi fermo più. Ci metto un discreto impegno ma da solo non ce la faccio, quindi invito a postare altre persone (bravissime, ho avuto un gran culo): dapprima il grande Adamos, sul quale incappo per caso, poi Darko al quale avevo pensato da tempo ma quello i messaggi privati li legge una volta all’anno. Poi il professor Kalunaat (che è il nostro prezioso Accademico della Crusca) e il giovanissimo MalatoDiMaldini che mi ha convinto prendendomi per sfinimento ma devo ammettere che è stato una piacevolissima sorpresa. Poi il recente IlCamisa, che ho sempre seguito con estremo interesse altrove.

I lettori aumentano sebbene il Milan faccia cagare. Vengono pure i cuginastri proprio perchè il Milan fa cagare ma anche un pò perchè da noi si sta bene. Comprendono che non ci prendiamo troppo sul serio, che talvolta spariamo scemenze ma nel contempo parliamo serenamente e seriamente di calcio. Mancano i gobbi. Meglio così, controllare continuamente se manca l’argenteria è stressante.

Mantenere questo clima sufficientemente disteso che contraddistingue il blog  è stato impegnativo ma non difficile. Non è mai difficile quando le persone sono intelligenti. Desidero per questo motivo ringraziare tutti quanti gli amici che ci hanno seguito fino ad oggi. Tutti, vecchi e nuovissimi, indistintamente.

Un ringraziamento a parte però concedetemelo. Va agli "storici" ZioAlduccio e Betisquadra i quali, suppongo per rispetto a me e al blog, hanno sempre mantenuto entro certi limiti la loro esuberanza vagamente pazzoide (che per inciso mi mette spesso di buon umore).

Non so se fra un anno saremo ancora qui, me lo auguro ma con i blog non si sa mai. Comunque sia, finora ci siamo divertiti nonostante il momento poco felice della squadra. Non è poco.