L’appuntamento del giovedi oggi, stranamente, ci fa fare un mezzo tuffo nel passato.

I più anziani di voi, quei quattro vecchi bacucchi milanisti pre-berlusconiani che bazzicano questo blog, ricorderanno senza dubbio il nome del giocatore che ci fece ammattire, causando due autoreti nella "fatal Verona" che ci costò uno scudetto nel 1973: Gianfranco Zigoni, detto "Dio-Zigo", attaccante di Roma, Juve, Genoa e Verona.

Oggi vi presento Gianmarco Zigoni, classe 1991, centravanti neo-acquisto del Milan Primavera.
E tanto per mettere in chiaro il patrimonio genetico, vi rivelo subito che la madre del nostro giovane ‘puntero’ è la figlia di Pierluigi Ronzon, ex calciatore del Diavolo nel 1961 (compagno di squadra di gente come Trapattoni, Maldini, Liedholm, Rivera ed Altafini).

Ma veniamo al nostro Gianmarco: come già detto, è un centravanti di peso, 188 cm per 80 kg, ma a detta del padre "è un centravanti moderno, sa smarcarsi e fare gol".
Per somiglianza fisica ricorda Dzeko, il colpo (mancato) ad effetto dello scorso mercato.

Buon realizzatore, ha gia realizzato 8 reti nel corrente campionato di Primavera, capocannoniere del Milan capolista assieme a Simone Verdi.

Chissà, magari l’eterna diatriba tra Borriello e Huntelaar ha trovato una soluzione: Gianmarco Zigoni.