Il post odierno è l'ultimo della mia esperienza londinese. A breve si torna a casa e si riprende la vita di sempre. Mi rimane solo un esame. Una cosina da nulla, ma anche no!

Pertanto è giunto il momento di tirare le somme. E' stata un'esperienza magnifica, formativa e che ha cambiato la mia prospettiva nella visione di tanti eventi quotidiani e soprattutto nell'approccio al genere umano. Ma di questo a voi poco ben frega. In rigoroso ordine gerarchico vi riporto le 10 cose che più mi sono piaciute e le 10 cose che più mi hanno disturbato nella mia vita londinese.

1. La totale assenza di pregiudizio nei londinesi.
2. La quantità di verde e di parchi.
3. Il loro essere inglesi.
4. La birra.
5. Il salmone.
6. Brick Lane.
7. Stanford Bridge.
8. Wimbledon.
9. L'internazionalità della città.
10. La vita da pub.

91. L'Underground.
92. Ogni tipo di Meat Pie o Chicken Pie.
93. La pioggia e il freddo.
94. La parola mafia ripetuta alla noia e usata fuori contesto.
95. L'ora di cena (18.30/19.00!!!).
96. L'assenza del bidet.
97. I night bus
98. Piccadilly Circus e Leicester Square (sopravvalutate!)
99. L'eco dei trionfi nerazzurri.
100. La vergogna per le disfatte milaniste.

That's all folks!