Italiani, popolo di allenatori.
Non ci sarà mai un commissario tecnico che riscuoterà il favore del popolo italiano.
Baggio o Del Piero?? Del Piero o Totti?? Cassano va convocato, o no? E Balotelli?? E Miccoli??
Siamo tutti allenatori, ognuno fa la sua formazione, e non coinciderà mai con quella di Lippi.

Ma voglio vedere chi, stasera, non esulterà se segna Pepe (non è un nome a caso: per il CT Darko, Pepe stava a casa, e giocava Miccoli).
Questa sera va in scena la Nazionale, signori: l'unica cosa che tiene unito questo paese così diviso. L'unica cosa che, negli ultimi dieci anni, ci ha fatto sentire fieri d'essere italiani.
E nei tempi in cui chi comanda si pulisce il culo col tricolore, questa Nazionale va incoraggiata, rispettata, e amata.

Spingiamoli in campo, i nostri 11 giocatori. Che corrano quanto correremmo noi, che esultino e cantino come esultiamo e cantiamo noi, che si diano da fare, come ogni buon italiano.

Difendiamo questa coppa: la storia ci insegna che l'unica nazione oltre al Brasile ad aver vinto due volte di fila il Mondiale. Potrebbe succedere ancora, no?

Per una volta i frequentatori di questo blog possono remare tutti nella stessa direzione: interisti e milanisti, cacciaviti e e tifosi evoluti, filogallianari e antisocietari, borrelliani e huntelariani… tutti a sostenere la Nazionale, "abbracciamoci forte e vogliamoci tanto bene".

Vi invito tutti quindi, nei commenti, a mettere un avatar di buon augurio, che ricordi qualche grande impresa della nazionale ai campionati del mondo.

Io prendo… beh… che ve lo dico a fare?

schillaci

 

Forza azzurri!!!