L' intervista rilasciata dal neo Capro Espiatorio è interessante come una chiazza di vernice che cola lentamente sul muro. Non per colpa di Allegri, beninteso, è normale un atteggiamento per così dire… difensivo. Egli non sa neppure quale sarà esattamente la rosa a sua disposizione, o se lo sa è ovvio che non possa parlarne, al momento. E in fondo che dovrebbe dire? Non siamo che all'inizio, Acciuga sa benissimo che ogni sua parola data in pasto alla stampa d'ora innanzi verrà soppesata attentamente da proprietà, dirigenza e tifoseria, compresa quella un pò rompicoglioni di blog tipo questo. Per cui comprendo la cautela.

Ad ogni modo, solite banalità estive in cui ogni tecnico italiano è aduso a barcamenarsi. In questo senso, Josè Mourinho da Setubal è decisamente un'altra cosa (una rivelazione sorprendente: mi manca) (ma seguirò lo stesso le sue performances, statene certi).

C'è tuttavia un passo nell'intervista ad Allegri che m'ha fatto godere: pare che in passato il tecnico livornese non si  presentò ad un matrimonio. Niente di male si dirà, può accadere. Già, il problema però è che il matrimonio in questione era il suo.

Da ciò si deduce che Acciuga in alcune occasioni è molto istintivo, specie quando improvvisamente si rende conto di aver commesso una cazzata. Siamo così sicuri che domani si presenterà al raduno?