Buon Anno a tutti, siate voi lurkers, commentatori sporadici, commentatori assidui o redattori.

Anche il 2010 se n'è andato, ci ha lasciato brutti ricordi in campo calcistico come le vittorie di quella squadra li di Milano, e le nostre non proprio brillanti performances.
Da questo anno passato, comunque dobbiamo imparare, ci ha lasciati Ronaldinho (o ci lascerà presto), nonostante tutto lo ringraziamo per l'impegno a volte messo e per averci portato al terzo posto l'anno scorso con i suoi ventordici assist.
L'anno nuovo ci porta Cassano, talento indiscusso per quanto riguarda tecnica, un pò più discusso per quanto riguarda la testa, vedremo se una grande squadra come il Milan gli servirà per metterla a posto definitivamente quella dannata testa.
Speriamo che questo anno ci porti anche vittorie, la società punta sul campionato e si vede anche dal mercato (pure la rima ho fatto ) anche se gli acquisti sono un pò ad minchiam come direbbe qualcuno.
Wembley a fine maggio molto probabilmente resterà un sogno, ma speriamo che almeno ai quarti o alle semifinali ci si possa arrivare, certo magari non giocando come l'andata contro il Real.

Per chiudere questo post, rinnovo i miei sinceri auguri a tutti, sono orgoglioso di aver fatto il primo post dell'anno, soprattutto nelle mie condizioni psicofisiche, sveglio da più o meno 24 ore, con due litri di birra in corpo (circa, diciamo che molta l'ho già smaltita), tanti, troppi pensieri e per concludere pure circa 500km in poche ore fatti in treno. 

p.s.: Il 2011 porterà pure uno, se non due pericoli pubblici in più sulle strade, i nostri amati MdM ed Enzuccio avranno la patente al più presto