P, spingol l'arbitro Damato a dare 5 minuti di recupero, senza però che
Un Milan a tratti scialbi e a tratti anche sfortunato viene fermato sullo 0-0 da una Lazio onesta ed  ordinata, non particolarmente pungente in attacco ma brava a chiudere sui nostri attaccanti…

La formazione rossonera presenta una difesa ed un centrocampo inediti: nel reparto difensivo, oltre ad Abbiati capitano, figurano Antonini, Yepes, Bonera e Oddo, mentre a centrocampo viene confermato per la terza volta consecutiva Thiago Silva insieme ad Emanuelson e Flamini; in attacco, il trio Pato-Binho-Ibra

Nel primo tempo la partita è piuttosto moscia: Emanuelson non riesce sempre a comprendere la propria posizione, Ibra è troppo spesso spalle alla porta o in fuorigioco e sia Pato sia Robinho sembrano poco ispirati…

Le cose si fanno un po' più movimentate nella ripresa: Legrottaglie fa il suo esordio all'inizio del secondo tempo sostituendo Bonera, uscito per un infortunio che l'ha fatto sanguinare e finito in ospedale per accertamenti…

L'occasione più ghiotta e nitida per i nostri capita al 50', quando Zlatan, supportato da Pato, calcia in porta alla destra del portiere Muslera, beccando un doppio palo (roba mai vista in 34 anni di vita); per il Milan sembra un buon momento, in virtù del fatto di altre tre azioni pericolose: al 51' Thiago Silva crossa per Flamini che tira troppo debole, al 52', su ripartenza, Emanuelson supporta Ibra sulla sinistra, anche se, però lo svedese calcia fuori a lato di pochissimo e al 55' Pato irrompe nell'area biancoceleste ma viene fermato, seppur con qualche affanno dalla retroguardia ospite…

Al 62' Allegri tenta la carta Cassano, che rileva un Papero non particolarmente eccelso: il barese rende la manovra un po' più fluida e si rende protagonista di qualche buon cross (pregevole quello al 67' per Flamini) e qualche buon fraseggio (soprattutto con Ibra, al 73' e all'85'), ma neppure lui riesce a sbloccare il risultato; se già lo 0-0 finale non facesse piacere, al minuto 81' uno sfortunato Legrottaglie, anch'egli sanguinante, è costretto ad abbandonare il campo, sostituito da Sokratis

Al 69', comunque, un'altra occasione d'oro per il Diavolo: Ibra serve Robinho, che calcia non fortissimo ma molto angolato, alla destra di un Muslera ormai battuto, ma Biava salva sulla linea…

Nei minuti finali, il forcing dei nostri costringe Muslera ad anticipare Ibra all'86' e Cassano all'88', mentre un fallo davvero netto a ridosso dell'area laziale su Zlatan al 90' non viene misteriosamente fischiato; i continui falli di gioco, alcuni dei quali anche molto brutti (oltre a quello su Legrottaglie possiamo citare anche quello su Rada, sanguinante pure lui) spingono Damato a concedere 5 minuti di recupero, senza che tuttavia accada nulla di clamoroso…

CONSIDERAZIONI:

Boh… La squadra non ha sofferto particolari patemi in difesa, ma in attacco ed in fase di cattiveria, velocità di manovra e costruzione di gioco ho assistito a partite certamente migliori; un po' meglio nella ripresa, indubbiamente sfortunati in almeno un paio di situazioni

La lista degli infortunati, salvo clamorosi sviluppi, annovererà anche BoneraLegrottaglie: il primo non era sempre preciso in fase di passaggi, il secondo, forse anche perché all'esordio, si è dimostrato piuttosto ingenuo soprattutto in occasione di alcuni interventi e non eccellente in qualche assist e cross (anche se di lui segnalo un ottimo stop al 56'); ad ogni modo, auguri ad entrambi di pronta guarigione…

Emanuelson spaesato in più tratti del match, ma meglio nei secondi 45'; Oddo gioca bene ma effettua troppi cross bassi sventati dalla Lazio; propositivi Flamini e Thiago Silva, senza infamia e senza lode Abbiati ed Antonini

La squadra per me resta una buona squadra, ma sarà vitale recuperare al più presto i molti infortunati e un po' di smalto che negli ultimi turni è venuto un po' meno; nella speranza che non ci sia davvero un'involuzione in atto, aspettiamo domani per capire chi saprà – se ci riuscirà – approfittare di questo nostro passo falso; certo in casa il rendimento potrebbe essere migliore…

P.S: Qualcuno spieghi al simpatico laziale Kozac che quando si salta per cercare di prendere il pallone si potrebbe anche evitare di allargare i gomiti

P.S. 2: Spero che Miss Green non assista mai più ad una partita dei nostri a san Siro (già me la immagino a tempestarmi di risatine sarcastiche nei miei incubi peggiori)…