Leggo molta depressione in giro. Le rese dei conti figlie di questa depressione poi, sono veramente spettacolari: la colpa è della società, no, è di Allegri, no è di berlusca che si fa fare le pompe e non pensa al Milan. Il che è vero, delle pompe dico, ma la squadra l'opportunità ed i mezzi per vincere li ha, se questo non accadrà nessuno dovrà essere esentato da colpe, neppure Allegri.

Ma al di là delle questioni trite e ritrite, giacché la stagione non è ancora terminata ed il tempo delle rese dei conti è ben distante mi domando: dev'essere per forza colpa di qualcuno in particolare quando  nell'arco  di tempo di un lungo torneo giungono i periodi opachi? Esiste un po' di sfiga, esistono i cali di forma, esistono pure gli avversari che, giustamente, essendo avversari, tentano d'impedirti di vincere. E non perché essi siano malvagi o dispettosi, ma soltanto perché desiderano vincere loro. Sic et simpliciter.

Tutta 'sta depressione mi sembra genuina, talvolta anche commovente, molto cacciavite, ma a questo punto del cammino certamente prematura, scomposta, esagerata.

Siamo ancora in testa, stiamo recuperando gli infortunati, sembra –  lo dico strizzandomi i maroni – che l'infermeria abbia cessato di riempirsi. La sfiga non potrà durare a lungo anche in campo, dove pali, doppi pali, rimpalletti sfavorevoli si stanno moltiplicando in maniera irritante; le conseguenze dalla pesantissima  preparazione di Dubai (almeno così si dice, io non c'ero, nel mentre ero intento a non fare un cazzo e ad ingozzarmi di panettone) si faranno sentire sempre meno, i muscoli dei giocatori saranno sempre meno imballati, la velocità di  manovra aumenterà ed il grande talento di alcuni nostri giocatori (pochi, ma ci sono) ne trarrà beneficio.

Questi cambiamenti dovrebbero essere sufficienti per tenere a bada il Napoli. l'Inter è un altro paio di maniche. L'Inter resta l'unica avversaria veramente  temibile. L'Avversario con la A maiuscola insomma.

Con molta bravura e un po' di fortuna (gli eventi favorevoli sono stati numerosi per la verità, ma scrivo "un po' " per sembrare più sportivo), i cugini hanno infilato una serie di ottimi risultati dopo che il Comitato (cazzo, ma non esisteva soltanto da noi il Comitato?) si è liberato del secondo sosia di Darko1984 ed ha deciso che sì, Leonardo era il tipo  per il quale valesse la pena farsi il mazzo. I cugini potenzialmente sono ora a meno 2. Sarà un finale di campionato bellissimo. Accingiamoci a godercelo con l'acquolina in bocca anziché lasciarci pervadere da questa perniciosa depressione.

Incertezza, nello sport, è bello, l'importante è che alla fine vinciamo noi. E possiamo ancora farlo, non è cambiato nulla.