Dopo una coda infinita in quella che ormai è, per quelli che abitano nella periferia meneghina, un'istituzione, cioè la Milano-Meda, si arriva a San Siro. C'è la pioggia, c'è una squadra inglese, le premesse potevano essere buone. "Manca Bale" diceva qualcuno, "ci sono lo stesso Van Der Vaart e Crouch" ribatteva qualcun'altro.

Così dopo aver sventolato la coreografia, stupenda, e ascoltato la canzone della Champions, che ogni volta mi mette i brividi, la partita ha finalmente inizio.

La Sud, così come tutto lo Stadio è bello carico, l'atmosfera è molto positiva, i giocatori sembravano abbastanza carichi, anche se non capiva il perchè della maglia di titolare a Seedorf, alla seconda consecutiva dopo un lungo stop, ma soprattutto della ennesima panchina a Pato. Tutto verrà chiarito dalla partita.

I primi dieci minuti sono veramente di scarsa levatura, loro molto più pericolosi di noi e Sud che capisce subito che la partita sarebbe stata molto più dura del previsto, Bale o non Bale.

Esce Abbiati, vittima dell'ennesimo infortunio della nostra stagione, entra Amelia che comunque da una sensazione di sicurezza. Piano piano la squadra, come tutto lo stadio, prende coraggio e si comincia ad attaccare, anche se in modo abbastanza sterile.

Il primo tempo finisce così in parità senza enormi occasioni. Si ha tutti l'impressione di aver regalato un tempo e di non essere entrati perfettamente in campo, soprattutto in fase offensiva.

Durante l'intervallo da segnalare il tentativo di MdM di mettersi in contatto con Milanista90, che decide però di diventare monaco di Clausura ed evitare ogni contatto con il mondo esterno…

Riprende la partita e inizia subito il vero e proprio assedio.

In curva, nel settore dove guardo la partita, mi conoscono come "quello che parla sempre di Yepes". Ogni qualvolta il fenomeno colombiano tocca palla mi esalto e ogni volta che c'è un angolo dico che Yepes segnerà.

"Adesso segna Yepes"… "Ma va là…E' un anno che lo dici e non lo fa mai, pensa te se segna oggi." . "Vedrai, vedrai… ecco il cross… Eccoloooooooo". "Porca putt******" ma che cazzo gli ha parato Gomez?!".
"Ma f**a questo prendeva gol da 101 kilometri al Psv e adesso viene a fare i miracoli, ma vaf****".

"Dai Mario che adesso glielo metti. Dai segna!" "Eccoloooooooo…. Ma che cazz*** ha preso?!?? L'ha levata dall'incrocio! Sto cazz** di brasiliano…."

La partita sembra non offrire grossi spunti, nonostante il nostro continuo assedio..

"Oddio guarda siamo 2 contro 2. Oddio…. No ha saltato Yepes, Crouch è libero in area… Gol… "
Notte profonda, salgono in cattedra i fantastici tifosi degli Hotspurs, che avevano completato l'intero settore ospiti, più una buona parte del primo anello rosso.
La gente comincia ad abbandonare lo stadio. "un momento c'è un angolo." "Ma cosa sale Amelia?? E fuori??! Se prendiamo un altro gol possiamo non andare neanche in Inghilterra…"
"Cross… controcross… Ibra rovesciata. GOOOOOOOOOOOOOLLLLLLL"….
Ma perchè l'ha annulato??! Ma no ma daiiii…."
E' finita.

Considerazioni.
Migliori in campo visti da San Siro: Gattuso, Nesta, Yepes.

Peggiori in campo: Antonini, Pato, Seedorf.

Della baruffa a fine partita non mi esprimo anche perchè dalla curva si è capito ben poco, anche se preso dalla foga e dalla rabbia della sconfitta un gran coro verso Gattuso si è levato al cielo.

Niente è perduto. C'è ancora una partita di ritorno per chi fa finta di non saperlo. Basta una vittoria. E anche se difficile il Milan ha il dovere morale di provare a vincerla. Siamo sempre vicini alla squadra anche nei momenti di difficoltà…. facciamolo per chi sputa il sangue come Ibra (anche se ieri è stato poco incisivo), Gattuso, Nesta, Thiago, Bihno, Yepes e Abate…

"SIAMO SEMPRE CON VOI, SIAMO SEMPRE CON COI, SIAMO SEMPRE CON VOI, NON VI LASCEREMO MAI!"