La luna gigante è un fenomeno che si verifica di rado, un evento affascinante che, secondo alcuni, presagisce sventure di ogni tipo; resta quindi da capire se certi fenomeni astronomici possano essere sinistramente profetici o meno…
 
Analizziamo quindi quanto accaduto stasera a Palermo
 
Francamente, non ho questa gran voglia di districarmi sulle azioni sviluppatesi durante il match: il Milan – tanto per cambiare – regala i primi 45' agli avversari, con i siciliani che passano in vantaggio al 9' con un tiro di Goian, bravo a sfruttare una sponda di testa su calcio d'angolo (gol non viziato da fuorigioco, in quanto Van Bommel tiene il marcatore in linea); i rossoneri non combinano nulla di buono, ma proprio nulla, con Cassano, Pato e Seedorf che sbagliano di tutto e di più, sempre spalle alla porta, a fare inutili lanci lunghi e a sbagliare i dialoghi più elementari…
 
Il Papero si dimena per sfondare le linee centrali rosanero, ma è un infrangersi contro gli scogli; a salvarsi, nel complesso, solo Thiago Silva (eccellente come sempre in difesa) e Abate (bravo a proporsi in avanti ma non sempre preciso con i suoi traversoni)…
 
La squadra è molle, in apnea in più circostanze in difesa e non solo, sembra monotematica in termini di costruzione di gioco e non ha il benché minimo mordente; per la serie piove sul bagnato, al 12' s'infortuna Jankulovski dopo un contrasto di gioco con Pinilla (il ceco viene sostituito da Antonini)…
 
Si arriva così alla ripresa: le cose cambiano in meglio? Molto per modo di dire, mi verrebbe da rispondere…
 
Certo, si spinge un po' di più su entrambe le fasce e gli innesti di Boateng al posto di Van Bommel (grave la sua lacuna difensiva, la seconda in due partite) e di Robinho per un nuovamente infortunatosi Pato (confidando che non si tratti di nulla di veramente grave) sortiscono qualche effetto; i rossoneri attaccano sì con costanza ma lasciando agli avversari succulenti possibilità di contropiede (nell'ordine, al 56', al 59' e al 90'), senza che l'idea sia quella di una squadra organizzata e dinamica…
 
Tra le occasioni più nitide (ma sarebbe il caso di dire meno opache), un tiro di prima di Flamini su passaggio di Robinho (scaturito da un corner per noi) al 64', un tiro rasoterra di Binho al 67' ed una conclusione di testa di Ringhio (comunque centrale) respinta da Sirigu; per il resto, il nulla…
 
CONSIDERAZIONI:
 
Che brutto Milan, che squallore, che tristezza, che sterilità; non si riesce a capire come si possa essere primi in classifica giocando così contro una squadra reduce da cinque sconfitte consecutive e che non segnava in campionato da più di 400 minuti (ricordiamo che la squadra di Cosmi sarà anche la nostra avversaria in semifinale di Coppa Italia)
 
Stasera non si è saputo affrontare una partita che andava considerata a tutti gli effetti come una finale, l'approccio è stato saccente, non da grande squadra; con questa mentalità non si va da nessuna parte…
 
Cassano è stato inguardabile, in almeno tre occasioni era da impallinare; la mia speranza è che con la pausa per la nazionale si possano ricaricare le pile, fisicamente e mentalmente, dato che questa squadra ne ha veramente bisogno…
 
Allegri dovrebbe essere più tempestivo nel fare i cambi; per il resto, la squadra dovrebbe fare in modo di essere meno prevedibile in attacco e più veloce nelle ripartenze…
Occorre darsi una svegliata: l'Inter guadagnerà altri punti su di noi, impossibile girarci intorno; io sono dell'idea che si possa vincere il derby, ma non regalando un tempo come si fa da troppo tempo a questa parte…
 
Abbiamo i giocatori giusti per fare la differenza, ma occorrerà una concentrazione al 100% per tutta la partita; si giocherà in casa ed il popolo rossonero ha il dovere di sopportare i ragazzi, a maggior ragione in un momento molto critico come questo: occorrerà carattere, una cosa che giocatori e tifosi sanno sempre tirare fuori nei momenti difficili…
 
La luna gigante, che potrebbe aver emesso un verdetto inappellabile, splenderà in tutta la sua bellezza e vastità per tutta la notte; considerando che l'alternativa è il buio pesto della nostra squadra, godiamoci questa notte nell'unico modo possibile…
 
In attesa – si spera – di tempi migliori…