Questa settimana niente Serie A, è l'ultima sosta per le nazionali prima del rush finale in campionato. Oggi comunque si decide sulla squalifica a Ibrahimovic, pur sapendo che è giusto che non giochi il derby per la cavolata fatta, molti milanisti ci sperano ancora, così poi magari avremmo le prove che è tutto un complotto in atto per farci vincere.

Stasera a Lubjana va in scena Slovenia-Italia, però va bene che è solo una partita di qualificazione, ma questa nazionale oramai non mi entusiasma più come una volta.
 Io sono giovane e i primi ricordi risalgono a Francia 98 ed Euro 2000 (anche se fonti certe mi danno in lacrime davanti alla tv a Usa94 dopo il rigore di Baggio col Brasile), però fino al 2006 e un pò anche nel 2008, c'era quell'appeal nelle partite della nazionale che prima col Lippi II e ora con Prandelli manca. 

Saranno stati i giocatori, che comunque erano campioni affermati che col club avevano vinto molto o comunque avevano esperienza in campo internazionale, vedi il Buffon fino al 2006, il Del Piero prima della serie B o anche Baggio e Maldini senza dimenticare Totti e Pirlo.
Accanto ai campioni c'erano gregari che facevano la loro figura, chi si ricorda il gol in finale ad euro 2000 di Delvecchio, che a livello di club ha vinto solo uno scudetto e nemmeno una Coppa Italia, però in nazionale comunque ha fatto bene pur non vincendo niente per qualche secondo di recupero.

Era una nazionale ben amalgamata, c'erano diversi campioni o buonissimi giocatori, accanto a giocatori mediocri che però facevano il loro lavoro, ora come ora ci mancano i campioni e pure i buonissimi giocatori.

Vedere una nazionale con gente che ha 0 presenze in europa ti fa pensare anche al perchè siamo usciti contro Nuova Zelanda, Paraguay e Slovacchia.
E' un circolo vizioso perchè se non "allevi" i giovani e non li fai giocare in grandi squadre, poi non hai i ricambi per i grandi club e non hai gente pronta a giocare in europa e di conseguenza men che meno in nazionale.
I vari Maldini, Del Piero, Buffon hanno esordito giovanissimi in serie A e avranno anche sbagliato qualche volta (io ero troppo piccolo per ricordarmelo) però non li hanno certo girati in prestito a squadre di mezza classifica di Serie A o addirittura in B.
Oggi come oggi, un giovane esordisce con la grande squadra e l'anno dopo va a farsi le ossa in Serie B o a cercare una salvezza in Serie A, vedi Santon o Paloschi e la lista potrebbe continuare.

Non dico di mettere il limite di stranieri o comunque un minimo di italiani, ma se vogliamo tornare ad avere una nazionale con un certo appeal non possiamo certo convocare gente del Cesena, del Palermo o della Sampdoria con tutto il rispetto per queste squadre o comunque non può essere l'ossatura, se guardi la Spagna campione di tutto non ha l'ossatura della formazione con Sporting Gijon o Levante, ma bensi di Barcellona e Real con innesti dei migliori giocatori delle altre squadre come Villareal, Valencia o Atletico Madrid.
Così la Germania che arriva sempre in fondo ultimamente, è composta perlopiù da giocatori di Bayern e delle squadre top come Amburgo, Leverkusen o Shalke04 mica dal Borussia Monchengladbach o dal Kaiserlautern.

Detto questo per chi si volesse godere Slovenia-Italia stasera la nostra probabile formazione sarà:
Buffon (Juve), Maggio (Napoli), Bonucci (Juve), Chiellini (Juve), Balzaretti (Palermo), Aquilani (Juve), Thiago Motta (Inter), Marchisio (Juve), Mauri (Lazio), Cassano (Milan), Pazzini (Inter).
Panchina: Viviano (Bologna), Astori (Cagliari), Criscito (Genoa), Montolivo (Fiorentina), Nocerino (Palermo), Gilardino (Fiorentina), Rossi (Villareal).
Tribuna: Sirigu (Palermo), Gastaldello (Sampdoria), Santon (Cesena), Parolo (Cesena), Giovinco (Parma), Matri (Juve)