Bologna

Ricordo di aver scritto qualcosa, tempo fa, in riferimento al periodo di recenti vacche magre sportive e facendo un parallelo gastronomico/calcistico che, quando sei abituato a mangiare prosciutto crudo e devi passare alla mortadella (che dalle mie parti chiamiamo semplicemente "Bologna"), non è bello.
Il crudo è un salume nobile, costa ed è buono. La mortadella è un salume povero, a buon mercato ma ci devi fare la bocca.
E' arrivato il momento di mangiare ancora una volta il "panino con la mortazza", ben sapendo di avere a portata di mano l'occasione per cambiare companatico e passare a migliore qualità.
In attesa di confortanti notizie dagli altri campi, come sempre, penso a gustarmi questo salume ancora una volta.
Anche perchè, per gustare e apprezzare nuovi e migliori sapori bisogna averne conosciuti di meno raffinati.
E non dimenticare mai di averli degustati…