Non lo scopriamo certo oggi com’ è fatto Ibrahimovic. Lui è così, in campo non si tira mai indietro, e tante volte mi è capitato di leggere “vogliamo 11 Ibra”. Beh è vero e giusto, se pensiamo a giocatori indolenti come Pato, è importante avere in rosa una personalità come lo svedese.

Purtroppo a volte gli parte la brocca, e si lascia ingabbiare dalle provocazioni di astuti mestieranti come Aronica, che per colmo della beffa riescono anche a farla franca, salvo prova televisiva. Che paradossalmente dovremmo augurarci non venga applicata, se non vogliamo rischiare che le 2 giornate, che in questo caso sono la sanzione più congrua per Ibra, non aumentino.

Quello che mi preoccupa di più è che simili reazioni accadono quando Zlatan è stanco, e si rischia di rivedere la stessa seconda parte della stagione scorsa, alla faccia dei proclami dello staff tecnico sulla metodologia di preparazione modificata ad hoc quest’anno.

Mettiamoci anche che senz’altro hanno avuto un peso le reiterate lamentele che ciclicamente il buon Walter Mazzarri ama esternare condite da calde lacrime, però tutto ha un limite. Il problema è che ormai sta diventando l’andazzo generale, e adesso ci aspetta la Juve del parruccato Conte, che spalleggiato dal fido Marotta ha già preparato i fazzoletti.

"stai per entrare in una valle di lacrime"

A caldo sono stato critico con Allegri per non aver rimpiazzato subito Ibra con una punta, ma riconosco che è stato meglio evitare di capitolare un’altra volta visti anche gli altri risultati, e non ho particolari rimproveri da muovergli per la gara di ieri, considerando la congiuntura e gli infortuni. A coloro che vedo già invocare la sua cacciata consiglio di metter giu due righe e indirizzarle al Presidente……. che le leggerà quando questi si ricorderà di tornare in carica: in fondo son passati solo due mesi da quando proclamò il suo ritorno. Cortesemente aggiungete anche il nome del sostituto che vorreste…..ah però dev’essere tassativamente anche lui un parametro zero, of course!