A TUTTO CAMPO….GHOST TO GHOST

Sab 05/05/2012
Ore 18:00 Lecce (36) – Fiorentina (42) (and. 1-0)
Ore 20:45 Roma (52) – Catania (47) (and. 1-1)
Dom 06/05/2012
Ore 15:00 Siena (44) – Parma (50) (and. 1-3)
Ore 20:45 Atalanta (52) – Lazio (56) (and. 0-2)
Ore 20:45 Bologna (48) – Napoli (58) (and.1-1)
Ore 20:45 Novara (29) – Cesena (22) (and. 1-3)
Ore 20:45 Palermo (42) – Chievo (45) (and. 0-1)
Ore 20:45 Udinese (58) – Genoa (39) (and. 2-3)
Ore 20:45 Cagliari (42) – Juventus (78) (and. 1-1)
Ore 20:45 Inter (55) – Milan (77) (and. 1-0)
La nostra partita:
Ore 20:45 Inter (55) – Milan (77)
Inter (14/8 Parma – Inter 3-1); Milan (17/8 Milan – Atalanta 2-0).

…così, tanto per dire…

Una settimana fa pensavo di arrivare a giocare il derby, a -3 punti dalla vetta, con il solo scopo di vincerlo per tenere aperta una piccola speranza.
Speranza peraltro inutile qualora il vantaggio fosse rimasto di 3 punti e, in aggiunta, con i gobbi vincenti sul Cagliari.
Invece il dispiaciuto Gigi ha fatto una inaspettata, ma molto gradita, seghinata permettendo così al Lecce di togliergli 2 punti.
A noi non cambia molto, sia chiaro.
Siamo sempre dietro e dobbiamo invocare qualche patrono per sperare nell’improbabile (1).

Pensava fosse impossibile vedere una seghinata di Gigi. Era solo improbabile...

Anche se all’andata fu pareggio. E i sardi dimostrano di essere piuttosto rancorosi verso i gobbi.
E noi ci troviamo di fronte coloro che, perdendo, rischiano di restare fuori dall’Europa. Un po’ come gli extracomunitari. Ma, fortunelli loro, la porta di servizio è aperta.
Solo nel caso la Roma finisse a pari punti con loro sarebbero fuori, quindi, piuttosto improbabile (2).

Anche lui pensava che la calvizie fosse impossibile da combattere. Era solo improbabile...

Ora hanno persino il dubbio se fare un favore a noi o ai gobbi. E il bello è che ci pensano anche su, seriamente. Fanno ragionamenti e considerazioni. E ci chiamano gonzi. Loro…
Alternative, comunque, non ce ne sono. I ragionamenti stanno a zero. E perdere il derby lo trovo troppo generoso per le squadre che ne trarrebbero vantaggio: gobbi e prescritti. Non se ne parla nemmeno.
Giochiamo in contemporanea con i bianconeri. E ancora una partita a distanza di pochi giorni. La stanchezza si fa sentire e la pressione aumenta.
Non ci si può annoiare. Spero di poter dire di essermi anche divertito.

Gipo Viani e Nereo Rocco: la Storia del Milan