E’ arrivato il momento di decretare le stelle e i bidoni al termine del girone di andata, pertanto vediamo la situazione complessiva della nostra graduatoria:

S&B

Nettamente primo El Shaarawy, come altrettanto nettamente ultimo è Boateng; molto bene peraltro anche De Sciglio e un Montolivo in crescita. Se guardiamo i valori assoluti però troppo pochi sono i saldi positivi espressi: penso che la più grossa delusione dopo il Boa sia Nocerino, evidentemente il milanista vedovo di Zlatan Ibrahimovic per eccellenza.

Proviamo invece ora a fare qualche riflessione integrando questi dati con le presenze in campo allo scopo di ottenere una valutazione ponderata dei nostri uomini:

top&flop

Notiamo che i valori mediati risultano essere abbastanza fedeli con quelli assoluti, i vertici non cambiano, tenendo conto del valore minimo di presenze da raggiungere: si può affermare che i giudizi espressi da voi amici del blog rispecchiano quanto ha mostrato questa squadra in campionato. Rosa mediocre per lottare ai vertici, difficoltà nello stabilire l’undici base che infatti non è pienamente sufficiente, qualche colpa di Allegri, il pessimo campionato offerto finora da Boateng, Robinho, Abate, Nocerino, Mexes, Pato (giustamente giubilato, anche se in ritardo di un anno grazie al presidente-assente). Mi permetto di sottolineare la mancanza della spina dorsale a questa squadra: la linea portiere, centrale di difesa e di centrocampo, centravanti, è la prima cosa da assemblare per avere una fisionomia certa, e a noi questo (Ambrosini escluso, ma sono le ultime cartucce) manca completamente.

Stelle & Bidoni di ieri: due stelle a De Sciglio ed Abbiati, una a Niang; Due bidoni a Boateng Bojan e Mexes.