SALA D’ATTESA – La ciliegina amara sulla torta

Domenica scorsa è stata, sportivamente parlando, una gran giornata per i colori rossoneri, ma anche per i colori azzurri.
Da dove posso cominciare? bhè, per farla facile, comincio dall’inizio.

ITA-FRA rugby

RUGBY – Si gioca il posticipo della prima giornata del VI NATIONS 2013, Italia – Francia. Transalpini storicamente più forti dei nostri azzurri, anche se qualche soddisfazione il nostro XV è riuscito a portarla a casa. Domenica, è stato il giorno di una di queste soddisfazioni. In uno Stadio Olimpico gremito, portiamo a casa i primi due punti del torneo, evitando subito il temuto cucchiaio di legno, portato a casa in ben 4 degli ultimi 5 anni. 23-18 è il risultato finale, frutto di un inizio strepitoso (7-0 subito), un primo tempo terminato 13-15 e una ripresa caparbia, che ha permesso di ribaltare il risultato, tornando in vantaggio al 17° della ripresa, coronando il risultato con un drop pazzesco da 30 metri, che regala gli ultimi, importantissimi, 3 punti all’Italia, facendo così sballare il pronostico di Perugini, che si era sbilanciato in un 20-18 per gli azzurri. In questo video, una breve sintesi dell’impresa azzurra contro i cugini francesi. Sfida che, peraltro, si ripete anche al femminile, con un identico risultato. Le nostre azzurre riescono ad avere la meglio sulle transalpine, come mai era capitato prima d’ora.

sport_tennis_bolelli_starace_coppa_davisTENNIS – Doppio appuntamento per il tennis italiano domenica. Gli uomini sono impegnati negli ottavi di finale di Coppa Davis, contro la Croazia. Prima giornata che sichiude sull’1-1, con punto di Seppi per gli azzurri. La svolta arriva nella seconda giornata, quella del doppio, dominato dagli azzurri, che portano la serie sul 2-1. Nella terza e decisiva giornata di domenica scendono in campo prima Seppi, che perde contro Cilic e poi Fognini, per quella che diventa la partita decisiva per le sorti della sfida. Fabio perde il primo set 6.4, si trova in difficoltà nel secondo, ma riesce a rimontare, vincendo i successivi tre set con lo stesso punteggio. 3-1 il risultato finale e Italia che si guadagna i quarti contro il Canada, capace di battere, abbastanza a sorpresa, la ben più quotata Spagna, fana di Nadal.
Come per il rugby, anche il tennis ha il suo risvolto al femminile. Non parliamo ancora di Fed Cup, per la quale dobbiamo attendere il prossimo fine settimana, ma la protagonista è Errani. Sul sintetico di Parigi, Sara guadagna la sua 11° finale della carriera, purtroppo perdendla contro la tedesca Barthel 7-5 7-6. Si rifà però in doppio con Roberta Vinci, rifilando un duplice 6-1 alla coppia ceco-statunitense Hlavackova-Huber. Si tratta del loro 15° titolo insieme, che segue quello, importantissimo, dello Slam Australiano di poche settimane fa. BRAVE RAGAZZE!

CALCIO – Conclude la giornata sportiva il calcio. Il pomeriggio vede impegnate tutte le dirette concorrenti rossonere ad un posto Champions. La Roma era stata sconfitta venerdì sera dal Cagliari, mentre sabato il Napoli aveva liquidato il Catania. La Juventus, a pranzo, sbanca Verona e la Fiorentina conquista 3 punti tra le mura amiche del Franchi, col Parma a farne le spese.
Mancano Lazio e Inter, le più prossime concorrenti: i biancocelesti vanno subito sotto a Genova, sponda rossoblù, 2-0; recuperano fino al 2-2, salvo poi capitolare nel recupero con un gol di Rigoni per il 3-2 finale. I nerazzurri, invece, perdono nel peggiore dei modi a Siena: prendono un gol, a cui rispondono subito e successivamente ne subiscono un altro, bellissimo, da Sestu. Nella ripresa mister Strama non trova un’adeguata risposta, nemmeno col giovane Kovacic in campo, fino a che Chivu la combina. Fallo, rigore e rosso per il rumeno. Rosina non sbaglia e regala al Siena mezz’ora di tranquillità contro un’inter più che sterile.

57424LA CILIEGINA SULLA TORTA – La ciliegina sulla torta arriva nel posticipo di domenica sera. A San Siro va in scena Milan-Udinese, gara importante per il campionato, ma soprattutto gara d’esordio del nuovo acquisto Mario Balotelli.
Balo rende subito felici i tifosi, quasi segnando già dopo 30 secondi, con un tiro a fil di palo; per bucare Brkic si deve aspettare il 25°, con un assist di El Shaarawy. Pareggia Totò e la partita sembra destinata a concludersi così, ma al 93° l’arbitro vede un rigore (molto dubbio) sempre su El Shaarawy: calcia Balotelli e trasforma per la vittoria rossonera, che vale anche l’aggancio in classifica ai tanto odiati cugini, per un quarto posto che profuma d’Europa, quella che conta infatti ora dista solo 3 lunghezze.

L’ho chiamata amara, la ciliegina. Si, perchè nel weekend quasi perfetto, proprio Balotelli è la causa scatenante lo scandalo del Fantascrew, con protagonista il capoclassifica Eric (come già anticipavamo nella pagina fb di Screw). L’inadeguatezza e l’obsolescenza dei server di fantaservice, presi d’assalto per acquistare il Baluba prima che scadesse il termine per la giornata di campionato, hanno fatto si che si intasasse la rete, permettendo a pochi utenti di poter accedere all’area mercato. Della nosra lega i fortunati sono stati il sottoscritto, che ha soffiato il neoromanista Torosidis a Bubu e Betisquadra, che nella lotta contro Eric è riuscito a prevalere per Mario.
Eric, che aveva pianificato l’asta nei minimi dettagli, risentito di questa perdita, non per una sua colpevolezza, ha deciso di protestare in una maniera singolare. Prima ha messo in vendita tutti i suoi giocatori, sui quali si sono buttati come sciacalli gli altri allenatori, in particolare Corrado, poi ha allestito una nuova rosa fatta di giovani speranze e promesse.
Staremo a vedere come finirà ora la stagione, dopo tutti questi cambiamenti. In bocca al lupo a tutti i partecipanti e che vinca il migliore.