Partita prevista per le 12:30 di oggi, 25esima giornata di campionato: il Milan cerca di stare al passo della Roma e, in attesa del posticipo di stasera tra Fiorentina e Inter, ospita il Genoa degli ex Suso e Cerci. Mihajilovic può riaffidarsi a Bonaventura, dando fiducia, tra gli altri, a Honda, Niang, De Sciglio e Bertolacci. Bacca titolare indiscutibile, Balo e Menez partono dalla panchina…

Il primo tempo è un po’ avaro di emozioni. Il Genoa parte forte ma il gol dopo soli 4′ di Bacca spegne gli entusiasmi rossoblù; il gol del vantaggio rossonero è frutto di un Honda che, caparbiamente, crossa dalla destra. Niang fa da sponda di testa e la palla giunge a Bacca che di destro supera Perin. Gol a parte, non ci saranno poi molte azioni da segnalare, a parte un tiro di prima al 12′ di Bonaventura da fuori area sul fondo, un assist di Niang al 17′ che però non trova né Jack ne Bacca e un colpo di testa di Bonaventura sul portiere al 23′. Il Milan controlla bene, anche se dal 33′ in poi il Genoa inizia a crearci qualche noia con due cross al 33′ e la conclusione di Suso deviata in corner…

Ben più movimentata la ripresa: il Milan parte in quarta e raddoppia al 63′ con Honda (oggi in assoluto il migliore in campo, quale miglior regalo di compleanno per il nostro Betis? :D); il giapponese calcia una sassata dalla lunga distanza di sinistro sulla quale Perin non può nulla. Al 76′ dopo un lungo calvario, rientra in campo Menez; il francese si fa notare per un assist all’80’ leggermente impreciso e per un certo dinamismo. Sembra finita ma così non è: Cerci segna il gol per gli ospiti superando Donnarumma (bravo il nostro portiere su una prima conclusione) al 92′. Si soffre per un corner dei genoani al 94′, ma i tre punti sono nostri…

Ora il Napoli al san Paolo; speriamo che questo Milan, dopo le vendette su Fiorentina, Inter e Genoa, speriamo di rifarci contro il Napoli…