Privo di Higuain il Milan fa visita all’Empoli nel posticipo infrasettimanale. Anche stasera non si va oltre un pareggio, tanto per cambiare subendo il pareggio in rimonta e nel secondo tempo. I rossoneri (con Borini in attacco e Laxalt titolare) non devono neppure aspettare troppo per passare in vantaggio: al 9′ cross di Laxalt dalla sinistra, svarione difensivo e palla a Biglia che insacca di prima (anche se in realtà si tratta di autorete)…

Il Diavolo cerca di addormentare la partita ma sono i toscani ad andare vicinissimi al pareggio, prima al 26′ con Lagumina solo davanti a Gigio (che salva il risultato) e poi al 30′ quando Donnarumma devia sul palo una conclusione di Caputo. Al 31′ inizia il Terracciano show, che si supera su un doppio tiro di Bonaventura e Kessie; l’estremo difensore empolese si ripeterà al 40′ ed  anche al 41′ negando il gol a Suso…

Nella ripresa non succede nulla di eclatante fino al 68′, quando viene concesso un penalty ai padroni di casa per un fallo di Romagnoli: è Capito a pareggiare per gli avversari dal dischetto. Nei 15′ finali e 4′ di recupero assegnati i rossoneri vanno in forcing puntando sulla freschezza dei neo entrati Cutrone, Castillejo e Bakayoko, ma il risultato non si sbloccherà…

CONSIDERAZIONI:

Non mi voglio neppure più arrabbiare; oggi abbiamo avuto contro anche un portiere in stato di grazia, ma a tratti ce la siamo fatta sotto e non riusciamo a gestire un risultato, soprattutto nella ripresa. Quest’anno mi accontenterò di sistemare le finanze, sull’essere competitivi se ne riparlerà in un’altra stagione…