Terza sconfitta stagionale, seconda consecutiva e prima in Europa League per il Milan; i nostri perdono in casa contro gli spagnoli del Betis (terzo turno del girone di Europa League) al termine di una partita ampiamente insufficiente per almeno 70 minuti, salvo poi una reazione d’orgoglio dal 72′ in poi…

Già al 2′ Reina sbaglia incredibilmente un rinvio e siamo fortunati perché il Betis non ne approfitta; gli spagnoli sono decisamente più pimpanti (colpo di testa di Barragan al 16′ fuori di poco, errore di Biglia e di Romagnoli al 26′ ma fortunatamente Sergio Leon è in offside) mentre i rossoneri appaiono molli ed intimiditi. Il gol del vantaggio degli ospiti si concretizza al 30′ con Sanabria (dormita di Zapata sull’assist e di Romagnoli in marcatura); di qui in avanti, almeno fino alla fine del primo tempo, il Betis ha diverse occasioni per raddoppiare: cross per Sergio Leon al 32′, assist al 35′ per Sanabria (anche lui in offside), ancora Sanabria che calcia male una palla gol al bacio al 37′ ed un’uscita rischiosissima di Reina fuori area (tocco di petto). Da parte nostra, l’ammonizione di Higuain al 45′ per quello che per lui è un fallo da rigore in area…

Gli avversari chiudono la partita al 54′ con un tiro da biliardo di Lo Celso (tiro che colpisce la parte interna dell’incrocio dei pali alla destra di Reina). Il Milan arranca per diverso tempo nonostante gli innesti di Suso e di Cutrone ma ha in sussulto prima con una girata dello spagnolo smorzata al 67′ e poi, soprattutto, al 72′ con il palo colpito da Castillejo. Questo è indubbiamente il momento migliore dei nostri, che accorciano le distanze all’82’ con il tiro di prima di destro di Patrick su assist rasoterra di Castillejo. Castillejo sarà protagonista assoluto nei minuti finali, sia per un fallo nettissimo da rigore non concessoci sia per il rosso diretto in pieno recupero per una brutta entrata…

CONSIDERAZIONI:

Ribadisco che non mi aspetto nulla quest’anno; con maggiore convinzione si sarebbe potuto fare molto di più. Circa 20′ di forcing non possono cancellare i quasi 70′ di amnesia totale. C’è molto da lavorare…