33 5 minuti 8 anni

Benvenuto Juraj (con colonna sonora del 2011 di sottofondo) – Oggi niente presentazione della giornata di Serie A, perché voglio raccontarvi del coronamento di un lungo e appassionato inseguimento.

Le oscurità del web ci restituiscono queste parole rilasciate da Enrico Preziosi alla Gazzetta dello Sport: “Le milanesi hanno l’occhio lungo, lo vogliono entrambe. Ma il ceco resta da noi la prossima stagione, anche perché sono stanco di fare rivoluzioni”. Il ceco in realtà era ed è slovacco, il giorno era il 28 aprile 2011 e il giocatore che resta perché Preziosi è stanco di fare rivoluzioni è Juraj Kucka. Erano di quei giorni, infatti, le voci che volevano Milan e Inter sul nazionale slovacco, come il 28 aprile stesso, per esempio, ci informava Pietro Mazzara su MilanNews: “Dopo gli affari della scorsa stagione, il club di via Turati sta visionando con particolare interesse il centrocampista 24enne, di nazionalità slovacca, Juraj Kucka”. Porca vacca, c’è sempre piaciuto, il tipo, sin dalle elementari, poi siamo cresciuti, ci hanno iscritti a scuole diverse, ma l’attrazione è rimasta, e il suo giro di amici lo abbiamo sempre continuato a frequentare, eh: “Il Milan riscatta anche Amelia, Strasser, Paloschi, Zigoni  e Oduamadi.  L’unico giocatore in comproprietà tra le due società sarà l’attaccante Beretta. Sokratis invece passa al Genoa” ci annuncia il 24 maggio 2011 Calciomercato.com, ma di Kucka si è discusso solo nell’ambito dell’affare Papastathopoulos. In mezzo a quel bel mucchio di fustacchioni, la mezzala per cui abbiamo da subito spasimato non c’era. Peccato.

Stesso anno, ma piena estate: agosto 2011, la Gazzetta ci parla di incroci di mercato: Cassano forse al Genoa in un giro in cui potrebbe rientrare – indovinate chi, dai – proprio lui: Kucka. Ma niente, un’estate fa non c’eri che tu, si torna al campionato.

Passa il tempo, ma il nostro cuore è sempre lì. Abbiamo provato a trovare dei succedanei, ma nulla: il nostro cagnaccio di turno, Nigel de Jong, fa crac, e a chi pensiamo per farci rimboccare le lenzuola la notte quando fuori tira il vento e nell’armadio c’è il mostro pronto a venirci a prendere? Proprio lui. Leggete l’esclusiva de ilSussidiario.net: “Matuzalem al Genoa porta Kucka in rossonero”. E’ il 12 dicembre 2012. Dai che forse realizziamo il nostro sogno. Dai. Manca poco. E invece nulla.

Anno nuovo, storia vecchia. Anno del Signore 2013.
Cristiano Ruiu, ilSussidiario.net, 24 marzo 2013: “Kucka nel mirino”.
La Gazzetta dello Sport, 17 maggio 2013: Alessio Cerci, Juraj Kucka e Andrea Poli, tre nomi per il Milan nelle prossime ore.
Corriere dello Sport, 21 agosto 2013: Calciomercato Milan, la Champions porta Sakho e Kucka”.
Cristian AmadeiIBTimes, 9 settembre 2013: “Calciomercato Milan. A gennaio Kucka e Astori in entrata”.
Gianluca Di Marzio, SkySport24, 21 novembre 2013: Nel mercato estivo si è spesso parlato di Kucka e visto che Niang andrà via per giocare non trascurerei un possibile scambio con il Genoa”.
Tuttosport, 6 dicembre 2013: “Kucka verso il Milan”.

Ma niente, sarà ancora un amore non realizzato quello tra il Milan e Kucka.

Nel luglio 2014 Tuttosport parla di possibile scambio Niang-Kucka. Nell’ottobre 2014 il Corriere dello Sport addirittura titola: “Il Milan vuole Khedira: idee Kucka e Cigarini. Un mese dopo su Calciomercato.com appare: “Milan, asse col Genoa per Perin e Kucka”. E occhio che anche un paio abbondante di mesi fa se ne continuava a dare notizia, anche col ritorno dei soldi in saccoccia a Galliani: “Milan-Genoa. Si parla di Kucka”. Si parla? Questa suona come quando porti fuori una ragazza una decina di volte, una a prendere il gelato, una a cena, una a fare un giro in bici, una al cinema, ma niente, non succede nulla. Cari miei innamoratoni che però avete bisogno di sgomitare e faticare per conquistare il cuore di una donna o di una mezzala slovacca, non disperate, perché anche i vostri sogni possono diventare realtà. Infatti, ecco a voi Juraj Kucka con addosso la maglia del Milan:

Twitterb42a0b3

In un mercato in cui si è speso tanto, benché, almeno finora, assai meno di quanto promesso, si poteva trovare un momento per gli affari di cuore? Certo che si poteva. Adriano ed Enrico pensano sempre al cuore dei rossoneri.

Sempre.

IL PROGRAMMA DELLA 2a GIORNATA

Sabato 29 agosto 2015
– ore 18:00: Bologna-Sassuolo
– ore 20:45: Milan-Empoli

Domenica 30 agosto 2015
– ore 18:00: Roma-Juventus
– ore 20:45: Atalanta-Frosinone
– ore 20:45: Carpi-Inter
– ore 20:45: Chievo-Lazio
– ore 20:45: Genoa-Verona
– ore 20:45: Napoli-Sampdoria
– ore 20:45: Torino-Fiorentina
– ore 20:45: Udinese-Palermo

33 commenti su “Serie A 2015/2016 – 2a giornata

  1. Sarà anche un affare di cuore, ma a me girano i “coglioni”!

    Dopo la “grande” prova di Firenze, speravo e sognavo (da ingenuo quale sono) un affare, barra due, in settimana. Ed invece chi arrivano? Balo e lo slovacco… Dopo le illusioni di inizio mercato, lo so continuo ad abboccare e ad essere ingenuo, sono sempre più convinto che questo M. Bee fosse un cuoco/cameriere di qualche ristorante dove silvietto sia andato per caso a cena e da lì la grande “illuminazione”!!!!

    Vabbè c’è di peggio nella vita che “tifare Milan”…

  2. Vabbè c’è di peggio nella vita che “tifare Milan”…

    …essere gobbi… o essere bauscia e tifare le merde :rotfl:

  3. E’ vero, questo qua erano anni che compariva tra gli obiettivi.
    Attenzione perchè i c.d. giorni del condor mica son finiti. Io lo sapevo che dopo Balo arrivava altra merda; chissà cosa ci aspetta ancora.

  4. Pare che questa sera a centrocampo giocherà Nocerino, questo la dice lunga su i tanti soldi spesi male in questo mercato senza intervenire prima nei reparti dove c’era più bisogno…

  5. Mandate via Galliani!

    Sogno di una notte di… fine estate.

  6. Con tutti i vaffa da dedicare a Galliani, ma pensate che via lui il mercato del Milan migliori?

    Io credo di no, perché alla fine è sempre “arcorino” che comanda!!!

  7. E basta assolvere la Galliani!
    Io invece penso che molti potrebbero spendere meglio i soldi di quello che fa il pelatone.
    Di sicuro, meno marchette.
    Non abbiamo nemmeno un direttore sportivo, quello si consulta solo coi procuratori amici che lo fanno guadagnare.

  8. Pronostico: fuori Mexes dentro Ranocchia, fuori Zaccardo dentro Bonera (quello sta aspettando una chiamata dal pelato)

  9. Ranocchia sarebbe l’apoteosi del ridicolo – da farci ridere dietro, e giustamente, per tutta l’eternità.

  10. Beh: affare con Raiola (Balotelli), affare con Preziosi (Kucka), minestra riscaldata strappalacrime (sempre Balotelli e Dio non voglia che torni Boateng) ed ex interista pippone (Ranocchia). Sarebbe tutto secondo annuale copione.

  11. Ranocchia è peggio.

    Perchè è dei rivali cittadini. Perchè è infinitamente scarso, una palla al piede per i nerazzurri in ogni partita giocata.
    E loro (società Inter) lo sanno.
    E lo sanno i tifosi (loro, e di tutte le altre squadre).

    Mi rifiuto di credere che solo la nostra società non conosca l’eterna pippaggine del giocatore in questione.
    Indebolire il Milan e rafforzare l’Inter in una mossa sola.Roba da inseguirli con la corda insaponata.

    Cioè, questo è perculato da tutta la Serie A.

    Ec, se Bonera firmasse per i dirimpettai, non rideresti di gusto per tutto il resto della tua vita?
    Ecco, Ranocchia è il Bonera nerazzurro.

    Ibra è forte, invece. Andasse alla Juve, sarebbe un giocatore forte che va in una squadra forte. Nell’ordine naturale delle cose.

    Ranocchia al MIlan sarebbe contronatura.

  12. Fare il mio ” ibra alla Juve ?” non c’entra nulla con il tuo messaggi . L ho scritto senza leggere i precedent . È una cosa che ho sentito e ne sono terrorizzato. Se arriva Ranocchia mi prendo un anno sabbatico dal Milan.

  13. Zullida, però quest’anno il nano i soldi li ha cacciati fuori. Il problema è come li ha spesi quella m…a di AD.
    COMUNICATO CURVA SUD: il colpo di mercato sarebbe l’allontanamento del nostro Amministratore Delegato.
    Spero si facciano sentire questa sera. FORZA MILAN SEMPRE, ma nessuna pietà per i gobbi con le penne!

  14. è evidente ed indiscutibile che il crapa pelata ha un’assicurazione sulla vita…del tipo che se qualcuno l’ammazza un terzo soggetto spedisce a giornali,polizia e comunisti un faldone con le memorie di galliani riguardanti silvietto.

    non c’è altra spiegazione 1) al fatto che sia ancora vivo 2) al respingimento delle sue dimissioni di 2 anni fa.

  15. Stasera un solo grido si deve sentire: GALLIANI VATTENE !!!!!!!!

  16. Tornando alla partita di stasera, io mi auguro vivamente che almeno ci venga risparmiato di assistere alle sconcezze della scorsa stagione quando squadre come l’empoli venivano qua a fare la partita.
    Almeno quello, almeno che venga dimostrato impegno e carattere.

  17. Certo che guardando l’undici che va in campo e trovando Zapata, Nocerino e Suso (che vivaddio è sempre meglio del giappo) mi si è già ammosciato.

  18. Mamma mia che centrocampo sconfortante, mamma mia… Nel primo tempo De Jong e Bertolacci i peggiori in campo (e pensare che, in teoria, sono gli unici due nel reparto ad avere la sicurezza del posto), Nocerino fa quello che può, Suso è un ectoplasma.

    Comprate il centrocampistone e risolviamo sto problemone che abbiamo, su.

  19. ho visto che bertolacci è uscito tenendosi il braccio.

    spero si tratti di infarto.

  20. stasera a caldo direi che abbiamo giocato peggio che a Firenze; non ho visto un’azione in verticale, ne’ un contropiede fatto bene (e le occasioni ci sono state); nota positiva i due davanti che mi sembra garantiscano sempre la prestazione, il che e’ un grandissimo passo avanti.

    la societa ha due giorni per decidere se iniziare una stagione con Suso e Nocerino titolari, e per ora niente lascia pensare che non lo fara’

  21. Il NANO caccia i soldi…. A.G. li spende malissimo e il NANO ed i figli stanno zitti… qualche cosa non quadra.
    1 – il NANO ed i suoi figli sono stolti e si fanno fottere da A.G.
    2 – A.D. da è ormai il vero proprietario del Milan e in quanto tale decide lui come spendere.
    3 – Il NANO e A.G. sono un tutt’uno e A.G. è il mero esecutore di manovre che coinvolgono il Milan, ma con l’unico scopo di portare vantaggi economici al Gruppo/Famiglia.
    Scegliete 1 – 2 – 3 –

  22. 3 (per Mabel)

    Partita vergognosa! Non fare un acquisto sensato a centrocampo, ma non Soriano, vorrebbe dire ripetere grosso modo lo stesso campionato della passata stagione, al massimo guadagnare una posizione…

  23. Sono d’accordo con quel che ha detto Mihajlovic: si è trattato del Milan dello scorso anno più i due nuovi attaccanti.

    C’è un problema grosso ed è il centrocampo: da lì in mezzo non si costruisce gioco, quello sulle fasce è delegato ai soli terzini che, con questo allenatore, devono stare alti, ma poiché non si tratta di Cafu e Roberto Carlos la cosa mostra i suoi limiti, mentre di giocare con delle ali (di cui la rosa è piena: Ménez alla Roma giocava sulla fascia, Cerci l’ha fatto per una carriera tranne un anno a Torino da seconda punta, Bonaventura a Bergamo giocava largo a sinistra così come da noi per gran parte della scorsa stagione, Suso è un uomo di fascia, Abate nasce ala, Antonelli ha giocato varie volte nel ruolo, ecc.) per sfruttare una diversa opzione di gioco, non se ne parla proprio.

    Bonaventura ha cambiato la partita quando è entrato, ma da trequartista è fuori ruolo e si vede, però, forse, meglio lì che in mezzo al campo. Infatti, da mezzala lo vedevamo e descrivevamo spompato lo scorso anno, ma forse, in realtà, non poteva e non può semplicemente giocarci lì. Secondo me, neanche Witsel risolverebbe i problemi a centrocampo, piuttosto servirebbe gente che tecnicamente sa farci: immagino giocatori, pur diversi tra loro, come Verratti, Pjanic, Isco, ma vabbé, qualcuno rischia di dover spiegare alla proprietà come un mercato di varie decine di milioni di euro abbia prodotto una squadra dal centrocampo da metà classifica.

  24. Mabell47, ragionamento logico, ma con capisco un Milan in queste condizioni da almeno 3 anni quali vantaggi economici porta al Gruppo/Famiglia. Un paio d’anni hanno speso poco o niente, ma quest’anno 80/90 milioni se ne sono andati.
    Giustificare il ritorno di capitali? Ok. Non capisco però perchè buttarli via. Oltretutto gli sarebbe tornato anche un bel ritorno di immagine, che farebbe molto comodo.

  25. Eh Corrado hai ragione in pieno, anche se credo che witsel tecnicamente sarebbe un’ottima soluzione. Con lui e dejong in mezzo si potrebbe provare anche un 442 classico. E Comunque alzerebbe non di poco il livello tecnico del centrocampo

  26. Della partita non parlo perchè c’è poco da dire.
    Sono rimasto impressionato dalle dichiarazioni post partita di Mihajlovic.
    Parole durissime indirizzate evidentemente a chi sa lui.
    Senza giudicarlo come allenatore, questo c’ha le palle. Non come quella mezza sega dell’anno scorso (scusa Pippo).
    Una frase per tutte detta a Sky “So che ci vuole tempo e pazienza per migliorare. La pazienza ce l’abbiamo, il tempo no.”.

I commenti sono chiusi.