36 3 minuti 7 mesi

Lecce, sabato 11 novembre 2023 – ore 15,00 – Stadio E. Giardiniero – Via del Mare

Bilancio Serie A (in “casa del Lecce”):

Giocate: 17

Vittorie Lecce: 1

Pareggi: 9

Vittorie Milan: 7

Gol Lecce: 19

Gol Milan: 30

Dopo la stupenda e meritata vittoria in Champions è lecito aspettarsi un Milan stesso formato. Non sarebbe per niente una bella cosa rivedere il Milan sconfitto dall’Udinese. Sarebbe inconcepibile per noi tifosi e saremmo anche giustamente belli che incazzati.

Anche perché davanti l’Inter vola, in 3 partite ci hanno risucchiato ben 8 punti e stare a -6 da loro comincia già ad essere pesante poi pensare a lottare per lo scudetto.

La scorsa stagione si giocò il 14 gennaio alla 18ª giornata ed il Lecce partì subito alla grande andando in vantaggio al 3° grazie ad un’autorete di Theo. Al minuto 23 si portò sul 2-0 con rete di Baschirotto. Nella ripresa il Milan salvò almeno la serata segnando prima al 58° con Leao e poi con capitan Calabria al 70°.

Naturalmente la partita più spettacolare è stata quella giocata il 23 ottobre 2011 quando la squadra di casa concluse il primo tempo in vantaggio per ben 3-0. Nella ripresa subentrò Boateng che realizzò ben 3 reti portando il Milan al pareggio e segnando poi la rete del sorpasso e della vittoria con Yepes.

Purtroppo quella data del 23.10.2011, ci riporta anche un fatto tristissimo, la mattina infatti venne mancare un grande pilota motociclista ed un grande tifoso rossonero: “SIC” Marco Simoncelli. Io non sono molto amante dei motori, ma Sic mi piaceva per il suo modo di porsi. Solare e simpaticissimo, ancora oggi mi rattrista molto pensare alla sua dipartita.

Tornando alla giornata del campionato, le prime due della classe non dovrebbero avere problemi ad accaparrarsi dei 3 punti, ecco perché è vitale vincere in Puglia.

Domenica alle 18 c’è poi il derby della capitale, che è sempre uno spettacolo vederlo. Prima ancora c’è Udinese-Atalanta, vediamo se i bianconeri confermano il momento positivo o se Milano è stato solo un episodio.

_______________________________________

IL PROGRAMMA DELLA 12ª GIORNATA

Venerdì 10 novembre 2023:

ore 18,30 – Sassuolo-Salernitana

ore 20,45 – Genoa-Verona

Sabato 11 novembre 2023:

ore 15,00 – Lecce-Milan

ore 18,00 – Juventus-Cagliari

ore 20,45 – Monza-Torino

Domenica 12 novembre 2023:

ore 12,30 – Napoli-Empoli

ore 15,00 – Fiorentina-Bologna

ore 15,00 – Udinese-Atalanta

ore 18,00 – Lazio-Roma

ore 20,45 – Inter-Frosinone

36 commenti su “Presentazione Lecce-Milan – dodicesima giornata Serie A 2023-2024

  1. Vedremo, vedremo… non c’è da fidarsi troppo dei nostri, una banda di psicopatici. Dopo una grande prestazione sono capaci benissimo di riproporre la partitaccia contro l’Udinese. E Pioli, cocciuto com’è, di insistere con il suo maledetto pressing altissimo e suicida.

  2. la partita con il PSG mi ha lasciato buone sensazioni, ancora oggi.
    Ci sono state risposte piuttosto evidenti sia sugli uomini che sul metodo di gioco, quindi mi aspetto che il trend continui. Per logica.
    Ricordo perfettamente quella maledetta domenica che è stata davvero devastante.
    Dal lato umano, quel giorno, ho sofferto anche perché il Sic ha l’età di mio figlio maggiore e quindi ho tentato di capire cosa poteva provare Paolo, il papà, non riuscendoci ovviamente ma provando comunque tanto dispiacere.
    Ho una grande stima per quei due genitori, per la loro compostezza e la dignità nella tragedia che li ha investiti.
    Oggi ancora di più, avendo recentemente vissuto, da zio, una disgrazia enorme e della quale non riusciamo ancora oggi a lenirne il peso. E mai ci riusciremo, purtroppo.

    1
  3. No non c’è da fidarsi, anche perché Pioli riproporrà sicuramente Krunic.
    Reijndeers in quel ruolo non è stato malvagio, anzi…
    Ricordo la partita della scorsa stagione, il Lecce ci aggredì dagli spogliatoi. Mi aspetto una partita simile ed in un orario un po’ inconsueto di recente. Ma c’è il precedente della prima a Bologna, tra l’altro unica partita persa dai felsinei.
    No Ghost, in disgrazie di questa entità non se ne esce. Io persi mio cognato di 32 anni nel 1988 alla stazione di Bologna, con mia sorella incinta di 7 mesi. A distanza di quasi 36 anni il dolore è sempre uguale. Certo si va avanti, mio nipote si è laureato ed ha un ottimo posto. Mia sorella non si è mai risposata, è andata quest’anno in pensione, è rimasta sempre a Bologna come giusto che fosse.

  4. Non so se qualcuno lo ha scritto nell’altro post, ieri non ho praticamente aperto il blog. Ad ogni modo per Pulisc gli esami non hanno registrato alcuna lesione, anche se molto probabilmente salterà la partita di domani.

  5. Ah, dimenticavo: Virdis (nella foto) al quinto posto nella classifica degli attaccanti-bomber da me più amati da quando sono tifoso del Milan, lo piazzo dopo Weah e prima dell’Oliviero tedesco (quello francese lo collocherò quando ci lascerà). Pietro Paolo era lento come un bradipo, ma possedeva grande intelligenza tattica, era forte di testa e aveva due piedi assurdi. In molti ricordano la capocciata di Collo d’acciaio Hateley contro Collovati, ma non tutti ricordano colui che pennellò quel cross perfetto.

  6. stare a -6 da loro comincia già ad essere pesante poi pensare a lottare per lo scudetto
    Ho paura, anche spero tanto di sbagliare, che non siamo attrezzati per lottare per lo scudetto e purtroppo le merde lo andranno a vincere in carrozza, a meno che una rifolata di sfiga sotto forma di infortuni gli dovesse arrivare nei prossimi mesi. Però magari qualcuno può credere alle solite esternazioni del solito coglieneverosemper che martedì sera ha scritto “il Milan stasera è il più forte undici schierabile da una squadra Italiana. E con buona distanza sul secondo“.

    Domani Pioli schiera la miglior formazione possibile, secondo lui, quindi con Krunic in campo. L’unica alternativa a martedì è Chukwueze al posto dell’acciaccato Pulisic.

    PS: quella domenica a Lecce chi se la può scordare. La morte di Marco è stata devastante per tutti. Un ragazzo solare, pieno di vita, sempre sorridente. Allora lavoravo in Comune a Misano Adriatico con la zia, sorella di Paolo, che come il fratello tenne sempre una forza d’animo e una dignità nel dolore incredibili.

  7. sorella di Paolo, che come il fratello tenne sempre una forza d’animo e una dignità nel dolore incredibili
    Verissimo! Così come ha ricordato anche Luciano.
    Marco e Kobe uniti nella sfortuna ma anche e soprattutto nell’amore dei nostri colori e nel ricordo struggente di noi tifosi che amiamo il Milan.

  8. Esclusiva assoluta MN – L’avvertimento di Martino Traversa, celebre ex difensore rossonero: “Milan, attenzione: dopo la vittoria con il Psg e la pancia piena, il Lecce è il cliente peggiore che poteva capitarti. Ritorno di Ibra? Ho enormi dubbi”

  9. Celeberrimo direi.

    Che famo? Ricominciamo con le inutili dichiarazioni dei signori nessuno?

  10. Gaspare, non ti nascondere dietro ai commenti di altri, oltretutto pochissimo, se non per nulla, autorevoli. Esprimila tu quella opinione che senti di condividere. Falla semplicemente tua, non è mica una violazione di copyright.
    Se posso dire la mia, quello che a detto quell’illustre sconosciuto l’ho pensato anch’io. Sono curioso di vedere se riusciranno a tenere abbastanza alta la concentrazione per mettere sotto il Lecce o ripiombare al solito livello di prima. Non è comunque semplice e succede anche alle migliori squadre di sedersi dopo una bella prestazione.
    Intanto LC torna in panchina (precauzionalmente?) e torna a pieno servizio il cocco di Pioli. Perchè non Adli? Perchè? Sta cosa mi dà fastidio.

  11. Oggi, a mio avviso, partita estremamente importante, dopo la grande l’estrazione contro il PSG oggi si dovrebbe capire meglio la situazione dello spogliatoio e tra spogliatoio e allenatore, con il PSG abbiamo visto un grande Milan e oggi si dovrebbe capire meglio se quella prestazione è stata per un motivo di orgoglio dovuto al fortissimo avversario o invece frutto dell’unità della squadra e tra squadra e allenatore.
    p.s. Come diceva Marcovan io pure non vorrei rivedere il Milan alto con il solito lento possesso palla

  12. Leggo Pobega-Krunic-Reijnders titolari. E Giroud sempre costretto agli straordinari.
    Io mi chiedo cosa ci veda il Coach in questo Krunic tornato dall’infortunio palesemente fuori condizione.
    Razionalmente temo che il turno di coppa si farà pericolosamente sentire nelle gambe e nell’attenzione generale.
    In cuor mio spero però che la prestazione col Piessegi abbia fatto scattare la scintilla perlomeno nei giocatori, ché se dobbiamo aspettare scatti al Coach…

  13. Pioli nel prepartita a proposito di LC: “Rientrava dopo 40 giorni, ha fatto una partita eccezionale dal punto di vista tecnico e fisico, viene con noi per stare con la squadra ma difficilmente potrà giocare perché non ha proprio recuperato dallo sforzo“. Quindi fortissimo, ma da centellinare.

  14. Leao si infortuna a causa di un PASSAGGIO SBAGLIATO DI QUELLA MERDA DI Pobega! Mi raccomando Pioli, CONTINUA A FAR GIOCARE STI DUE CESSI DI Krunic E Pobega

  15. Non credo abbia colpa Pobega. Di certo che di sicuro non può essere solo sfiga! Comincio a rompermi davvero i coglioni.
    La partita sembrava essersi messa male.
    Potevamo stare 3 a 0, ma anche 2 a 1 se non fosse stato per Mike.

  16. Prova a cercare di capire cosa possa c’entrare Pobega nell’infortunio di Leao e mi fermo subito: incomprensibile e inconcepibile. Non male comunque Okafor.
    Cerchiamo di portarla a casa che è l’unica cosa che conta.

    Telecronaca di DAZN vergognosa! Hanno parlato solo dei meriti del Lecce e due gol sono passati quasi in sordina. Sull’occasione del Legge sono letteralmente esplosi. Vergogna.

  17. Io non posso rischiare l’infarto (perchè mi sono incazzato come non mai) per questa manica di dilettanti che pensano di scherzare con un Lecce qualsiasi e poi si prendono il pareggio con Theo a terra e la palla in loro possesso che ANDAVA buttata fuori.
    Qui non c’è la testa. Me ne frega un cazzo di partite come quella con il PSG. NON ME NE FREGA UN CAZZO!!!!!!

  18. Merde merde merde.
    Peccato aver vinto martedì, ora ci teniamo Pioli almeno fino a fine stagione.
    Uma massa di coglioni

  19. Staccate la spina al frate, game over. E spiegategli che le partite non si devono giocare bene per 45-60 minuti: ma PER NOVANTA PIU’ RECUPERO!!!

  20. In questo momento anche un Nedo Sonetti, un Serse Cosmi, un Aldo Ammazzalorso, un Edy Reja farebbero rendere di più la rosa (che io ritengo più che buona) che abbiamo

  21. Tutto come avevo tristissimamente pronosticato. Per la vittoria col PSG, ce lo terremo fino a Giugno. E i giornalettisti (in USA si sa benissimo come tenerlo a bada) ci sbatteranno in faccia la vittoria sul PSG ogni volta che chiameremo il PioliOut. Ormai sono un Profeta TOTALE.

  22. Nico, nei momenti di incazzatura gli interventi del “avevo ragione io” sono opportuni come un discorso di Materazzi in un Milan Club.

  23. Non ho visto la partita, e aspetto i vostri commenti, ma seguita x radio, ma scusate il cambio a Calabria, io non l’ho capito… perché non Florenzi…..

  24. Nikola, non si tratta neppure di giocarle per 45-60 minuti. Si tratta di SPACCARSI e DISTRUGGERSI per 45-60 minuti, senza alcun gioco. Il Milan ha segnato con un gollonzo di pancia-coscia di Giroud (comunque bravo a impattare il cross) e con un’ azione personalissima di Reijnders. Il Milan NON HA giocato a calcio, manco nel primo tempo. IL LECCE ha giocato a calcio, per tutta la partita. Tra la parata assurda di Maignan nel primo tempo, il palo interno + linea di Sansone, il gol annullato, poteva finire 4-2 per il Lecce, non avrebbe rubato nulla.

  25. Nico, per oggi la chiudo qua. Anche perché francamente le lezioni di tattica anche no. Buon proseguimento prima che dica/scriva cose di cui poi mi dispiacerei

  26. Il problema è che NON lo manderanno via, perché in questo momento “bilancio, stadio forse nel 2030, bilancio, ancora stadio, forse nuovo acquirente, forse Jerry non c’è la fa a coprire il debito, poi stadio”, ecc

  27. È la prova del nove. C’è la sosta. Se non lo mandano via entro domani (oltre tutto, c’è ABATE che sta andando alla grande, la Primavera GIOCA A CALCIO), ce lo teniamo fino al 2025.

  28. Mabell perché Pioli ormai è fuori di testa e non capisce più un cazzo. Si vede pure come risponde alle domande.

  29. Nikola, voglio essere (in parte) positivo con un pronosticone del (Tuo) Profeta che ti tirerà su. Se lo cacciano entro domani, ALZIAMO LA SECONDA STELLA a Maggio. Anche con Abate-Ibra, la ALZIAMO. Segnati sta roba, amico mio.

I commenti sono chiusi.