37 4 minuti 14 anni

I media danno per scontato che Carletto farà le valigie destinazione Chelsea. O Real. O Manchester sponda City. Insomma, ogni giorno la destinazione la cambiano, le uniche cose sulle quali pare non abbiano dubbi sono le valigie. Il presunto futuro emigrante nega disperatamente ma niente, i media non se lo cagano neppure di striscio e proseguono imperterriti a sballottarlo qua e là in giro per il globo manco fosse un pacco postale. Io non sono mai certo di nulla finchè non vi è ufficialità, ma è pur vero che tanta insistenza da parte di un numero così elevato di testate non s'era mai vista, e questo insinua quantomeno il sospetto che, una volta tanto, la faccenda puzzi di verità. A meno che questa non sia la stessa storia di Kakà che se ne va e poi non se ne va mai.

Ma supponiamo che Carletto se ne vada.

Il criterio con cui il Milan berlusconiano suole scegliersi gli allenatori non  l'ho mai capito. Mi spiego, non posso dire che la società abbia fallito spesso questo tipo di scelta, non posso dirlo perchè mentirei. E' un problema tutto sommato esclusivamente mio: è che trovo divertenti le piccole manie – spesso ponderate e produttive, ci mancherebbe – di questa dirigenza, manie di cui non è difficile intuirne la sorgente. Dài, diciamolo: Adrianone nostro – lo dico con simpatia – un pò maniaco lo è, le sue celeberrime esultanze ne sono la più evidente dimostrazione. E poi è fissato con gli slogan: il Milan degl'invincibili, il Milan dei meravigliosi, la squadra più titolata del mondo, il Milan agli ex milanisti… quest'ultima è pure una balla visto che, tolti i miei adorati Don Fabio e Carletto, gli altri, ovvero la maggioranza dei mister era-berlusca, il Milan l'avevano visto soltanto da avversari o in TV. Sì, lo so che "Il Milan agli ex milanisti" è diventato il criterio per la scelta del mister soltanto successivamente ai flop di Tabarez e Terim e alla positiva gestione di Zac, ma è anche vero che se si tratta di una presa per i fondelli non abbiamo ancora avuto modo d'appurarlo, giacchè Carletto è a tutt'oggi l'unico successore dei tre succitati tecnici anni fa prematuramente giubilati. A proposito: Adrianone non c'ha mai detto quale fu lo slogan che ispirò la scelta degli altri, dei non-ex milanisti. Provo ad indovinare: "Il Milan a quelli col soprannome pomposo" (Tabarez Il Maestro, Sacchi Il Mago di Fusignano, Terim addirittura L'Imperatore). Oppure "Il Milan a quelli che ci hanno fatto il mazzo" (Sacchi e Terim di certo, Tabarez non ricordo). Oppure "Il Milan ai romagnoli di sospetta tendenza sinistrorsa così stanno sul cazzo al Presidente" (Zac).

Scherzi a parte: un pò comincio a crederci. Chi caspita sarà?

Avrà un soprannome pomposo? Mourinho col suo "Special One" calzerebbe a pennello ma è già blindato da una squadra minore; altri di questa categoria non mi sovvengono.

Allora uno che ci ha fatto il mazzo? Gasperini è gobbo nell'anima, non credo; Mazzarri… no no, non ce lo vedo.

Allora sarà un romagnolo comunista? Ballardini! Cavolo, come ho fatto a non pensarci prima? Comunista non so, ma romagnolo lo è di sicuro, e adesso che mi viene in mente ci ha fatto pure un mazzo così. Inoltre ottempererebbe anche al requisito richiesto nell'ultima categoria, quella degli ex milanisti, avendo egli allenato per qualche anno nel settore giovanile rossonero. Lo preferisco a Billy, Leo e Frankie.

Okay, voto per Davide.

 

37 commenti su “IL SUCCESSORE

  1. Ho un unico dubbio..adesso che S.B. ha deciso di scendere in piazza per il 25 aprile se si mettesse a cantare “Bella ciao” direi che il livornese Allegri sarebbe ancora pienamente in corsa! 😉

  2. già TEX..

    dice anche che “abbiamo” voluto ronaldinho…AH NOI?!?!?!?!?

    ma vabbè..

    ballardini non mi dispiacerebbe, farebbe + di allegri credo, ma siamo così sicuri che il nostro carlettone se ne andrà??!?!?!

  3. Mi sono ( per mancanza estrema di voglia ) auto-esentato dalla lettura della parte centrale del post,cosa che farò tra poco…

    Sembra di essere in politica con tutti sti nomi e si finisce per fare come nella politica:

    Scegliere il meno peggio.

    Fanculo Allegri,

    Fanculo Frankie,

    Fanculo Ballardini

    Fanculo Billy

    Fanculo Leo

    ( ovviamente sono delle metafore “abbastanza” colorite )

    Teniamo Carlo, diamogli la carne buona che ci cucina ancora il miglior piatto al mondo..

  4. Io mi schiero come Marcovan… Ballardini… in caso contrario mi piacerebbe il sergente di ferro Billy Costacurta, giusto per non vedere più figli e figliastri…

    E anche uno scambio con Spalletti non farebbe disperare… 🙂

  5. Tex..il bello di S.B. è che quando parla non c’è da credergli per cui quell’affermazione la leggo positivamente! 😉

  6. Se proprio ddevo scegliere una coppia di allenatori io metto 10 euro su ZioAlduccio – Betis… se giocano male zio uccide qlk1! e betis lo manda a perdere un po di scommesse!

  7. massì, vada per ballardini,basta che questo comunistaccio non faccia il kamikaze per fottere silvio.

    e poi, essendo conoscente di marcovan, screwdrivers potrebbe avere contatto diretto col mister, intimandogli la formazione,chi silurare e chi promuovere.

    vada per balla

  8. Spalletti è un buon tecnico.. lo ha dimostrato.. con una squadra di manovali è riuscita ad arrivare ad un punto dalle grande inter l’anno scorso…

  9. Spalletti è un perdente, è scusatemi se mi permetto, ma non può far parte della gloriosa società AC MILAN :DD

  10. Secondo me, gli allenatori del MILAN, sono frutto del ‘fiuto’ di SB.

    A cominciare da Sacchi. Chi avrebbe scommesso su di lui quando arrivò?????!!!!

    Il Betis ;)) toscano, quello che ha fatto le fortune delle sale snai di Livorno, dilapidando un patrimonio, è meglio che stia dove sta.

    Ballardini mi piace, ma alla fine, spero che resti Carletto Ancelotti!!!!!!

    E ciao a tutti!!!!!!

  11. enzuccio, davids era un pazzo scatenato, non un pallone gonfiato.

    nel frattempo, i nostri hanno massacrato i temibilissimi salami ungheresi (andando anche in svantaggio)….

    buone e pessime notizie: segnano kaka e viudez, ma anche sheva e seedorf…

    questa poi, sarebbe non so come legata a quel cesso di rio ferdinand…

    …per me è meglio di fragolina.

    la juve poi, si è fatta eliminare dalla lazio…per me chi prende zarate fa l’affare del secolo.

  12. Del Neri sembra che parli con una salsiccia in bocca…

    Zio, ho scritto che non so se Balla è comunista!!!

    Era mio compagno di classe alle elementari, non parlavamo di politica… di calcio sì. Era gobbo.

  13. Mammamia che tette… sbavooo 😀

    Zio, ma che, Davids era uno scorretto, niente di paragonabile a Balotelli.

  14. Ciao Valter 🙂 ogni tanto riappari.. 🙂

    Spalletti amava scommettere? Mitico… gli chiedo subito qualche dritta.. scherzi a parte come tecnico mi piace, la squadra la fa correre.. la Roma giocava veramente bene.. con un paio di giocatori seri in più ed una piazza meno ansiosa avrebbe potuto fare tanto…

  15. Enzù, Davids non era scorretto… era solo molto agonistico.. una sorta di Gattuso con i piedi buoni…

    Quanto a scorrettezza Balotelli ne ha da vendere.. vedi i calcetti a palla lontana a Legrottaglie per esempio..

  16. nooooooooooooooooooooo enzuccio, edgarone era un toro furioso, un pitt-bull, come lo chiamava il suo allenatore, con la sua facciaccia incarognita e le sue treccine alla gullit, troppo forte

    era uno tosto, che se lo facevi incazzare ti menava a morte, ma non stava sui coglioni…

    …ironia della sorte, pure edgar è razzista…è convinto della netta superiorità dei neri sui bianchi.

    almeno avevo letto così ai tempi del milan.

    che poi fosse una testa calda anche lui,non ci piove, ma sbruffone e arrogante, no.

  17. Ola… 🙂

    Beh, se si cerca un allenatore romagnolo comunista, direi che, potenzialmente, lo abbiamo qui bello che pronto in Sdrewdrivers, VERO Antonio? ;)))))))))

    Cmq, almeno in Italia, non saprei che allenatore prendere, probabilmente seguirei la linea degli ex-giocatori del Milan…

  18. Dai, ma a chi non è mai capitato di dare un calcetto a palla lontana?? 😀

    Davids aveva veramente dei gran piedi, ricordo ancora le sue pubblicità della Nike 😀

  19. Il ballardini era compagno alle elementari di Marcovan???

    Tanta sapienza calcistica concentrata in una classe sola…

    Votantonio allenatore del milan!!! Anzi, manager alla ferguson!!!

    Daje Marcovà, ti vogliamo allenatore del milan!!!

    Se mi prendi in squadra ti sarò infinitamente grato. Puoi benissimo mandarmi in tribuna tutte le gare….

    sarebbe il mio sogno… divisa del milan, a milan lab dimagrisco, partitella del giovedi con kakà e pato anziche con i miei colleghi di università, e la domenica a vedere il milan, a gratis!!!

    Dai marcovan… compramiiiiiiii

  20. @Valter44

    Non sottovalutare S.B., è noto che dopo aver allenato l’Edilnord in realtà è lui che sono più di vent’anni che allena il Milan..ha fiuto per i vice-allenatori piuttosto..:-)

  21. Buongiorno gentaglia 😉

    ****Teniamo Carlo, diamogli la carne buona che ci cucina ancora il miglior piatto al mondo.. ****

    caro giovane amico, il problema è che da 4 anni a questa parte, da voi, chi sceglie la carne è un vegetariano e sarà lo stesso anche quest’anno.

    Leggo di Ballardini, Spalletti, Costacurta !!!(trombato in serie B),Allegri…

    e Mazzone?

    ma siete impazziti tutti?

    che cosa ha vinto questa gente?

    pensate che allenare il Cagliari o il Palermo o il Mantova sia lo stesso che allenare il Milan?

    Terim, Tabarez, Zac, non vi hanno insegnato nulla?

    siete vittime della proporzione/illusione

    “bravo con le piccole= bravissimo con le grandi”

    nulla di più sbagliato.

    se il “grande” Ancelotti sta toppando ormai da quattro anni (in campionato, ok, in campionato, lo dico prima che me la menate con il “siamo sempre gli ex campioni d’Europa e del mondo”), pensate che un Ballardini o un Allegri sappia far meglio?

    e Spalletti? l’anno scorso arrivò a fine campionato attaccato a noi, ok, ma solo per la coglionaggine dell’Inter che sprecò un vantaggio enorme nelle ultime gare. Spiegatemi voi dov’è l’abilità di Spalletti in questo.

    quest’anno con la stessa squadra se non più forte naviga a mille miglia dall’Inter e lotterà per l’UEFA e dei rigori regalati alla Roma nessuno parla.

    occhio all’imbonitore con pochi capelli e tutti tinti e a quell’altro che di capelli non ne ha.

    sono stati capaci di dare la colpa a voi per l’acquisto di Ronaldinho!

    Ranieri, ecco, perchè non Rabieri? 😉

  22. Secondo me la squadra della Roma si è indebolita quest’anno… non è forte come l’anno scorso..

    Si fanno i nomi di Allegri, Spalletti, Ballardini perchè sono allenatori che fanno correre la squadra.. siccome noi milanisti abbiamo dimenticato come sia una squadra che corre allora ci vengono in mente i loro nomi. E poi un’opportunità ai giovani bisogna darla, altrimenti una volta che muoiono Ferguson, Capello, Ancelotti e pochi altri non potrà più allenare nessuno…

  23. l***larssen, infatti non capisco la sottovalutazione di rijkaard, uno che nel suo piccolo qualcosa ha vinto.***

    —-ecco, io credo che lui potrebbe essere uno dei nomi più indicati.Almeno ha carisma e non tentenna. Ancelotti ora dice che Inzaghi è fondamentale, fino alla gara con l’Inter invece “non ha i 90 minuti nelle gambe”

    chissà Inzaghi dove li avrà comprati questi 90 minuti dato che prima non li aveva…

    ******Secondo me la squadra della Roma si è indebolita quest’anno… non è forte come l’anno scorso.. ****

    — forse è così ma di sicuro se si è indebolita non lo è per il mercato che ha fatto, anzi…e poi l’anno scorso rimase senza Totti per molto tempo.

    ****Si fanno i nomi di Allegri, Spalletti, Ballardini perchè sono allenatori che fanno correre la squadra.. siccome noi milanisti abbiamo dimenticato come sia una squadra che corre allora ci vengono in mente i loro nomi.****

    — se è questo il motivo ok altrimenti basterebbe ingaggiare la nazionale di atletica leggera del kenya o dell’Etiopia e i giochi sarebebro fatti.Puoi correre quanto vuoi ma poi la devi buttare dentro e conoscete bene chi c’era nel Milan che correva.

  24. Io allenatore del Milan?

    Di calcio ne capisco pochissimo, ma chi se ne frega? L’importante è firmare un contratto, uno solo. Poi anche se mi esonerano…

    P.S: NON sono comunista!

  25. *****Di calcio ne capisco pochissimo, ma chi se ne frega? ****

    giusto! e poi nel Milan attuale non devi scegliere nemmeno i giocatori, ci pensa la società. tu aspetti che te li comprino, appena chiama il nanoipelato fai la formazione. devi intervenire solo nel caso in cui lui si dimentichi di telefonarti… e devi impegnarti affinchè Seedorf sia sempre presente e giochi dall’inizio 😉

  26. Ok, Antonio, non sei comunista e prometto solennemente che mi cospargerò il capo di cenere, dopotutto l’accusa era VERAMENTE di quelle pesanti… XD

    Sì, siamo la seconda miglior difesa del campionato, ma in termini di tenuta sul campo (difensori che cercano di seguire l’uomo piuttosto che posizione e tempismo dei giocatori su palle inattive, calci d’angolo e punizioni) e di, come dire, sensazione di fiducia, lasciamo ancora MOLTO a desiderare…

I commenti sono chiusi.