Se battiamo la Roma, lunedì avremo l'annuncio: il Cigno torna a casa. Sensazioni e nulla di più, sia chiaro.

Altre sensazioni:

1) E'  fatta da tempo;

2) Lo spogliatoio "anziano" lo sa e non sta facendo salti di gioia, soprattutto Clarence: a Marcel piacciono quelli che corrono.

Considerazioni personali volendo prendere per azzeccate le sensazioni:

1) Entusiasmo contenuto, si tratta di una scommessa e non è che il curriculum sia fra i più esaltanti in circolazione;

 2) Marco è un duro e un ambizioso testardo: chissà quale progetto gli ha presentato la società? Niente soldi quindi non spendiamo arrangiati? Questo tizio, se chiede una punta e gli arriva un ex pallone d'oro che non corre, ti pianta in asso dopo due mesi, non c'è "grande famiglia rossonera" che tenga);

3)  Però  Marco Van Basten è Marco Van Basten.

Vedremo se ho indovinato. Tanto non manca molto.