"Io sono molto preoccupato di questo calcio fuori dalla realtà, compensi dei giocatori sono inammissibili, lontanissimi dalla realtà economica in cui viviamo e dal momento difficile che come questo sono fuori da ogni parametro. Credo si debba fare come negli Stati Uniti, arrivare a una decisione per legge per cui sia adottato in tutta Europa un tetto salariale. Ne ho parlato con Platini e credo che lavoreremo in questa direzione molto presto. Io non critico il Real Madrid, ma il fenomeno. Anche i nostri ingaggi sono fuori dalla realtà e da ogni possibile confronto con il buon senso. Già al 50% sarebbero ingaggi folli".

Tranquilli, non è altro che un’astuta strategia per invogliare i grandi campioni a venire da noi.

Mourinho: "Non ho sentito, ma se quello che ho letto è vero, è la prima volta che vedo un c.t., una persona con una grandissima responsabilità istituzionale, pronosticare il successo di una squadra. Se è vero, mi fa pensare tanto. Se è vero, è una mancanza di rispetto. E’ normale che i giornalisti diano la loro opinione e dicano ‘la Juve vincerà il titolo’. È normale che lo dicano i dirigenti e l’allenatore della Juventus, ma è la prima volta che leggo di un c.t. che dice queste cose".

Lippi: "Mi dispiace se Mourinho dà questa interpretazione: nella sua semplicità il mio era solo un pronostico, una delle mille ipotesi che si fanno prima che cominci il campionato. Rilascio un miliardo di interviste. Da tre anni dico che l’Inter è la squadra più forte. Ieri, in un’intervista in cui si è parlato di tante cose, ho dato una risposta secca ad una domanda sul prossimo campionato e ho detto che avrebbe vinto la Juventus. In tante altre circostanze ho parlato bene di altre squadre, mi sembra che in questo caso si stia esagerando. Basta rivedere l’intervista. Mi è stato chiesto lì per lì "chi vince lo scudetto", ho detto quel avevo in mente. Mourinho mi sembrava una persona intelligente, mi dispiace interpreti diversamente: ma non c’è alcun problema. Certo, non si può dire mezza parola…".

Marcello, fammi un piacere: quando ti chiederanno un pronostico per la Champions rispondi Inter. Farai scompisciare i tuoi interlocutori, ma almeno quello là starà tranquillo…