Abbiamo perso un redattore, mi auguro soltanto temporaneamente. Adamos ha impreziosito questo blog con i suoi articoli, il suo impegno, il suo stile mai sopra le righe, la sua serietà. Egli praticamente è stato, finché ha potuto,  il mio braccio destro, un supporto preziosissimo in questo che è sì uno svago, ma  è anche un'attività che comunque richiede un minimo d'impegno. Sono contento per lui, e nel contempo dispiaciuto, ma è la vita.

Una vita che continua. Questo blog continua. Un blog nato per caso e che oggi, 10/10/10, compie due anni. Due anni nei quali è stato costretto a sopportare il dominio interista, ma due anni in cui si è divertito lo stesso un sacco. A parlare, discutere, litigare di calcio e di Milan ma non solo. Sono stati anche due anni nel corso dei quali questo blog ha imparato a sdrammatizzare una realtà, il calcio, talvolta troppo tesa e seriosa. Un blog che ha anche imparato a concepire il mondo in maniera diversa, scoprendo cose nuove e sorprendenti grazie ad alcuni frequentatori. Qui si è riscritta la storia politica e sportiva del mondo: qui lo Stato della Corea Del Nord è diventato una specie di paradiso, qui Carletto Ancelotti non capisce una mazza di pallone, qui è nata la definizione di "pippa atipica" in riferimento ad un attaccante che infila gol a grappoli ma si suppone sia scarso.

Un grazie a tutti, punto e basta. E bando ai sentimentalismi, ché qui siamo dei duri.