Durante questo periodo di noia mortale, comunemente chiamato "pausa del campionato", gli spunti per una discussione sono veramente pochi, così l'appuntamento con i miei "periodi di riflessione" slitta a Martedì prossimo, due giorni dopo la partita fondamentale con il Chievo.
Così tra un Kakà che torna e un "vi prendo Messi a Gennaio" che suonano di cavolate come il periodo "Marcovan è ancora attivo sessualmente" (rivincita definitivamente presa caro Boss!), si va spesso e volentieri Off Topic.
Rileggiendo l'ottimo post su Bagni/Magni di MarcoVan, e le sue relative considerazioni sulle impressioni che lasciano i giocatori di serie A è passato nella mia mente il flashback di Luis Figo.
Cosa c'entra Luis Figo con un tifoso del Milan?? Niente, se non fosse che tale giocatore si è presentato ad un allenamento della mia squadra, quando avevo circa 12 anni.
La scena era la seguente:
Classici esercizi di tecnica con i cinesini e i conetti…. tutti impegnatissimi con l'oggetto sferico bianco a non sbagliare niente, quando arriva il presidente della squadra.
Noi tutt piccoli Fantozzi in erba ci fermiamo davanti al Presidente, che ci dice: "ragazzi tra dieci minuti vi porto uno nuovo".
Parole che all'apparenza ci avevano lasciato indifferenti, anche se in realtà erano partite le scommesse sul nome, ma invece l'attesa era forte, insomma un nuovo amico per poter giocare è sempre bello a quell'età.

Dopo dieci minuti esatti si sentì il rombo inconfondibile della macchina che costa un'infinità di soldi, ma sinceramente non gli avevamo dato molto conto.

Dall'ingresso del centro sportivo entra il presidente con dietro una sagoma enorme. Ma chi è????Boh, sarà il papà del ragazzo probabilmente, e cosi inziammo la classica partitella finale.

Durante una fase di mischia a centrocampo si sente il portiere della squadra avversaria che grida "é Figo…QUELLO DELL'INTER!!!"… tutti noi rispondemmo.."si come no!!Secondo te Figo viene qui a vedere un nostro allenamento??Semmai potrebbe essere il contrario…" salvo poi ricredersi quando quella sagoma enorme prese le fattezze del giocatore dell'Inter.
Allenamento immediatamente sospeso e il buon vecchio Luis si trovò accerchiato da una serie di ragazzini a bocca aperta. "Salve…come va allenamento??".. nessuno rispose…."allenatevi bene" proseguì il Portoghese "è importante per giocare bene alla domenica.."
Oltre all'aver visto una persona che sembrava tre mischiate per apertura di spalle e tronco, ero stupito dal vedere i piedi di un giocatore di serie A così lunghi.
 "I giocatori forti hanno il piede piccolo" mi era sempre stato detto fin da bambino. Quel mostro  invece avrà tranquillamente avuto un 45… STRANEZZE DELLA VITA-….
Così passammo un buon quarto d'ora a parlare della serie A, dei loro allenamenti, passando per le risate generate da un mio amico che gli disse "non t'azzardare a segnare nel derby eh??" e così via.
Dopo quei 15 minuti, letteralmente volati, Luis disse "mi dispiace ma devo andare che ho allenamento ad Appiano alle 5…poi c'è in macchina mia moglie che mi picchia se la faccio aspettare tanto in macchina…"
Appena finito di dire la parola moglie, il nostro mister disse "continuate la partitella che io arrivo subito".
Si scoprirà poi che quel marpione del Mister aveva scroccato una foto con contanta pezza di manza della Figa, mentre noi continuammo quell'allenamento con la stessa felicità di un 40enne che trova 10.000 euro per terra, insomma: FIGO ERA VENUTO A VEDERCI ALLENARE, era una cosa da far sapere a tutti….