A TUTTO CAMPO….GHOST TO GHOST

Edmeo Lugaresi. Per chi non lo conoscesse è stato Presidente del A.C. Cesena dal 1980 fino al 2002. Ne divenne poi Presidente Onorario. Dopodomani, il 26, è il primo anniversario della sua scomparsa.

Personaggio autentico, semplice e genuino, divenne un mito quando, in una trasmissione di calcio condotta dalla Gialappa, vennero proposte le sue interviste. Pasticciava con le parole e i ragionamenti, tanto che nemmeno le trascrizioni di quanto detto verbalmente, permettevano la comprensione del concetto espresso. Uno spettacolo. Ma non era affatto stupido, anzi.

Nei suoi Cesena hanno militato giocatori: tra i più famosi Schachner, Garlini, Hubner, Seba Rossi, Agostini, Cavasin, Rizzitelli, Moro, Buriani, Di Bartolomei, Piraccini giusto per citarne alcuni. Lo stesso Massimo Ambrosini è partito da lì.

Una volta disse: “Non è indispensabile avere una laurea e parlare bene per essere rispettato. Se hai il coraggio delle tue idee e non hai paura di dirle, guadagni la stima di tutti. E quando parlavo io, in Lega a Milano, mi ascoltavano“.

Questo era Edmeo Lugaresi. Uomo di altri tempi. E di un altro calcio.