Il presidente Berlusconi parla della Grecia e dei suoi calciatori ad un meeting dell’Unione Europea sulla crisi economica. (Grazie ad Andrea Colonna per la segnalazione)

 Avviso: oggi i Seghini andranno in onda in forma ridotta per venire incontro alla mie ridotte facoltà mentali della serata (semi cit.)

 

Carissimo Totò Aronica, dove ci eravamo lasciati? Ah sì, a quando il Maestro Zlatan tentò di redimerti dalla tua stoltaggine con un sonoro ceffone in un Milan Napoli nel febbraio scorso. Non era la prima volta che facevi lo stolto, e per questo, in un atto di estrema generosità aveva tentato di redimerti. Ma tu no, hai continuato a perseverare, attaccando briga con chiunque. Mai sai cosa c’è? C’è che oltre ad essere un grosso rompicoglioni sei pure un seghino. Il tuo assist di domenica all’attaccante granata Sansone è qualcosa che neanche Zidane, neanche Rui Costa, neanche Iniesta avrebbero potuto servire.. come hai fatto a trovare quel corridoio?? Bravissimo seghino. Continua così.

Si dice che la Roma di Zeman produca una grandissima mole di gioco offensivo vanificata da una fase difensiva oscena. Cosa dovrebbero dire allora i tifosi del Palermo? La loro squadra oltre a non produrre un cazzo di gioco offensivo, è davvero perforabile in difesa, specie a causa del suo portiere Ujkani che nell’occasione si scontra con Munoz per un gol che oltre a far ridere i polli, avrà fatto nominare Santa Rosalia a tutta Palermo.

E che dire dei greci del Panathinaikos? Più di una volta abbiamo avuto di ripetere che la Grecia è una fucina di seghini. Mai però ci saremo aspettati un tale dilettantismo. L’autore della preziosa seghinata in euro visione (o almeno per chi ha avuto il coraggio di sobbarcarsi l’onere di guardare questa partitaccia) è Giourkas Seitaridis, classico cognome da seghino greco. Per curiosità sono andato a cercarlo su Wikipedia, convinto di non trovare niente ed invece scoprendo  un palmarès di vittorie del tutto rispettabile, o comunque migliore di tanti componenti della rosa juventina. Bravo Giourkas. Una curiosità: “cominciò la sua carriera nel PAS Giannina, squadra greca denominata l’Ajax dell’Epiro per la sua tenacia e per il supporto dei suoi tifosi“. Segnatevi questa definizione di Ajax dell’Epiro. Ma che cazzo è? Idoli!

Apriamo oggi una rubrica nella rubrica. Come sapete molte delle star del calcio si affidano a Twitter. Ovviamente tra di loro si annidano tantissimi seghini. Illuminato da Ghost mi sono chiesto: perché non andare a stanarli anche là? Il primo è Zé Love che ama twittare queste foto da bimbominkia con espressione intelligente. Vi confesso però che a volte rimpiango il suo mancato ingaggio per via delle sue bizze sul provino; voglio dire, sarà peggio di Pazzini? Sempre oggi apriamo la rubrica nella rubrica “Cosa minchia avrà mangiato la moglie di Cassano?“. La fastidiosa quanto frivola consorte del pibe de Bari non fa altro che twittare foto di cibarie che trangugia con il suo povero figliolo. Questa settimana abbiamo scelto il mitico budino cacao e vaniglia con i Plasmon. Cara Carolina, perché non offrirlo all’allenatore di tuo marito.. chissà che non si straaffoghi quel provincialotto.