Da questa settimana dovrebbero cominciare le partenze più o meno illustri allo scopo di ridurre una rosa che, nonostante fosse numericamente competitiva, non è riuscita a centrare nessun obiettivo nella stagione scorsa. L’addio al momento più eclatante penso sarà sicuramente quello di Ricardo Kakà: questione di giorni e credo che il ventidue saluterà per la seconda volta Milanello e andrà ad accasarsi in campionati sicuramente meno impegnativi e molto più remunerativi.

Non so voi ma per me questo addio non mi suscita alcuna emozione ma anzi lo accolgo nella più totale indifferenza: sicuramente è stato uno dei giocatori più positivi dello scorso nostro campionato, ma tutti hanno potuto constatare che il Ricki di oggi non è più quello del pallone d’oro e nonostante colui che ne andrà a prendere il posto in campo sia Honda, emotivamente non nutro alcun dispiacere per il suo addio. Tutto il mio affetto e il mio dispiacere l’ho già manifestato nel 2009, e comnque dopo Sheva ormai noi cacciaviti abbiamo in noi gli anticorpi necessari contro ogni addio.

Inutile dire che non vediamo l’ora di salutare velocemente Emanuelson, Nocerino, Matri, Robinho, Essien, Birsa, Mexes, tanto per citare i nomi più caldi e numericamente vere zavorre: ma sono sicuro che l’Imperatore del mercato saprà anche quest’anno stupirci sia in uscita che in entrata.

prandelli_mondialiGiusto per restare in tema saluti domani gli azzurri si giocano la qualificazione agli ottavi contro l’Uruguay: abbiamo due risultati su tre a disposizione ma la pessima prestazione mostrata conto la Costa Rica non mi rende per niente fiducioso sul futuro. La difesa a tre non credo sia la soluzione al problema vero di questa squadra che secondo me sta nella manovra offensiva: la celeste uno o due gol ce li farà sicuramente e la carta vincente di mister Prandelli sarà scegliere i giocatori giusti davanti, fermo restando che le due punte le avrebbe dovute impiegare venerdi.

 Giochino sui mondiali: da questo lunedi faccio partire un piccolo concorso. Chi indovinerà il calciatore misterioso si aggiudicherà un bel birrozzo fresco da me gentilmente offerto al prossimo raduno di Screw, che verrà fissato sicuramente prima dei prossimi mondiali (si spera…). Si tratta di giocatori che hanno disputato i campionati mondiali che per un motivo o per l’altro hanno solleticato la mia curiosità. Eccovi il primo calciatore. Buona fortuna

 

chi è