Galliani e PreziosiIl quasi derby – Quella contro il Genoa, visti gli scambi tra le due squadre effettuati negli ultimi anni, è una partita che presenta numerosi ex: noi abbiamo Antonelli, Bertolacci, Kucka e Niang che hanno avuto trascorsi recentissimi in rossoblu, prima di arrivare o tornare al Milan, inoltre Boateng è stato, almeno formalmente e per un brevissimo periodo di tempo, un giocatore di Preziosi, mentre di là Suso, Cerci e il terzo portiere Antonio Donnarumma, fratellone di Gigio, sono ex rossoneri più o meno recenti. Oggi sono piuttosto ottimista a proposito del risultato: la partita che dovevamo ciccare, l’abbiamo già ciccata (quella contro l’Udinese), inoltre Jack Bonaventura è recuperato, e con lui abbiamo un’arma in più.

Gli avversari – Oltre allo squalificato Rincon, alla squadra di Gasperini mancheranno Ansaldi e, soprattutto, il bomber Pavoletti, che con le sue prestazioni in questo campionato si stava (e si sta) candidando per un posto in nazionale ai prossimi Europei, vista la penuria nel ruolo di prima punta tra gli azzurri. Gli infortuni che hanno colpito i genoani nell’ultimo turno di campionato sono un altro motivo di ottimismo.

Le altre – Il fatto che oggi Fiorentina e Inter si toglieranno punti a vicenda aumenta ancora di più il rammarico per aver buttato via i tre punti contro l’Udinese, perché, in vista della prossima trasferta rossonera, quella difficile al San Paolo, fare bottino pieno ogni volta che le avversarie inciampano e il calendario è, almeno in apparenza, agevole, è decisamente fondamentale, se si spera nel recupero per un qualche obiettivo, che questo sia il quarto posto e il probabile accesso diretto all’Europa League (in caso non si riesca a vincere la Coppa Italia) o, addirittura, la qualificazione ai play off di Champions League.

Da seguireJuventus-Napoli, una partita in cui probabilmente riuscirò a gufare i bianconeri solo in maniera moderata, poiché già immagino gli sguaiati tifosi del Napoli infestare bar (i napoletani sono ovunque, come i cinesi) e i social network.

Da evitareChievo-Sassuolo. Vi do anche il pronostico: vince il Chievo, Sassuolo in grossa crisi.

IL PROGRAMMA DELLA 25a GIORNATA

Giovedì 11 febbraio
– ore 20:45: Lazio-Verona 5-2

Venerdì 12 febbraio 2016
– ore 20:45: Carpi-Roma 1-3

Sabato 13 febbraio
– ore 15:00: Empoli-Frosinone
– ore 18:00: Chievo-Sassuolo
– ore 20:45: Juventus-Napoli

Domenica 14 febbraio 2016
– ore 12:30: Milan-Genoa
– ore 15:00: Palermo-Torino
– ore 15:00: Sampdoria-Atalanta
– ore 15:00: Udinese-Bologna
– ore 20:45: Fiorentina-Inter