Si potrebbe imbastire un concorso a premi: quale giocatore salterà la prossima gara del Milan? Squalificati Kessié e Bakayoko, ieri è stato il turno dell’infortunio di Bertolacci e, sembra incredibile anche solo pensarlo, la cosa crea problemi.

Ebbene sì, siamo rimasti con due centrocampisti di ruolo disponibili: José Mauri e Riccardo Montolivo, e se il primo è praticamente sicuro del posto da titolare contro la Fiorentina, il secondo, molto probabilmente, sarà in panchina. E perché? Nessuno lo sa. Gattuso parla sostanzialmente di scelta tecnica e fonti giornalistiche parlano della possibilità di avanzamento di Calabria a centrocampo (ora, non amo particolarmente l’ex capitano del Milan, ma metterlo dietro a uno che faceva la riserva anche a Empoli e a un terzino riciclato mezzala sembra troppo anche a me). Da tempo girano voci che da inizio stagione il mister abbia voluto punire Montolivo per aver fatto la “spia” – ma, appunto, sono voci. Che sia una decisione della società? Buh…

Fatto sta che si ritorna probabilmente al 4-3-3, sostanzialmente di necessità, la formazione sarà da brividi, la panchina inesistente (due portieri, due primavera, il già citato Montolivo, il mai schierato Conti, poi Musacchio, Laxalt, Halilovic e Cutrone, yeah!), la forma sarà quel che sarà, visto che tanto giocano sempre gli stessi, ma noi ci lamenteremo comunque perché non vedremo schemi collaudati e qualsiasi cambio fatto sarà sbagliato – ma va bene tutto, il mugugno perpetuo mi sembra il giusto atteggiamento da assumere quando le cose stanno incredibilmente andando meglio degli anni passati e noi invece vogliamo sfasciare tutto e ricominciare da capo. Avanti così, Zamparini sei il nostro idolo, Preziosi vogliamo essere come te. Tifare la squadra che tutto sommato finora ce l’ha messa tutta o quasi? Chiedere di fare mercato a una società che sbandiera, a ragione, solidità economica? Fuori moda, a quanto pare.

Gli avversari – La Fiorentina, invece, recupera gente e sarà a San Siro al gran completo. Simeone è un giocatore in crisi quest’anno, ma noi abbiamo fama di resuscitare gli attaccanti morti, attenzione perciò. Modulo speculare, portere così così, questi possono fare il colpaccio oppure regalarci la partita – spero nella seconda che ho detto.

Le altre – Giocano tutte oggi, questa è la novità della giornata. LazioCagliari è la partita che potrebbe mettere a rischio il nostro quarto posto. JuventusRoma, invece, quella che potrebbe dare una bella botta a quelli che sono i favoriti per l’ultimo posto in Champions League. GenoaAtalanta è l’altra partita che ci interessa da vicino, coi bergamaschi in grande forma.

Da seguireJuventusRoma.

Da evitareChievoInter.

IL PROGRAMMA DELLA 17a GIORNATA

Sabato 22 dicembre 2018
ore 12:30 – Lazio-Cagliari
ore 15:00 – Empoli-Sampdoria
ore 15:00 – Genoa-Atalanta
ore 15:00 – Milan-Fiorentina
ore 15:00 – Napoli-SPAL
ore 15:00 – Sassuolo-Torino
ore 15:00 – Udinese-Frosinone
ore 18:00 – Chievo-Inter
ore 18:00 – Parma-Bologna
ore 20:30 – Juventus-Roma