Talvolta sembra che la differenza in questa stagione tra le due squadre milanesi sia il semplice fatto che la rosa del Milan non può essere descritta come una rosa di sana e robusta costituzione. Due punte acciaccate e attempate, qualche sfortunato infortunio traumatico, più una serie di problemi o di ricadute che hanno afflitto numerosi atleti rossoneri sembrano spiegare in buonissima parte perché ci presentiamo al derby scudetto di questo pomeriggio con un distacco virtuale di 7 punti (sono 4 in classifica, ma l’Inter ha giocato una partita in meno finora).

Certe cose ai cuginastri non capitano. Sani come un pesce. Buon per loro. A questo punto quindi si deve lavorare al meglio con quel che c’è per tentare di tenere aperto un campionato che si sta chiudendo troppo presto. Ecco, quindi, che mister Pioli appare intenzionato a schierare Kessié nel ruolo di trequartista (atipico, va detto), per trovare un rimedio alle prestazioni mai eccellenti di Diaz e forse per provare una soluzione tattica capace, potenzialmente, di spostare gli equilibri a favore del Milan.

Non troppo si può fare in difesa, invece, poiché Tomori, recuperato all’ultimo, partirà dalla panchina e saranno Kalulu e Romagnoli, quasi sicuramente, a occupare la zona centrale della linea arretrata.

È vero, a mio avviso, che non siamo i favoriti per questa partita, tuttavia non bisogna lasciare alcuna strada intentata, non solo perché è un derby, ma soprattutto perché tutto sommato il Milan ha già mostrato di saper fermare e talvolta anche dominare avversari temibili.

IL PROGRAMMA DELLA 24a GIORNATA

Sabato 5 febbraio 2022
ore 15:00 – Roma-Genoa
ore 18:00 – Inter-Milan
ore 20:45 – Fiorentina-Lazio

Domenica 6 febbraio 2022
ore 12:30 – Atalanta-Cagliari

ore 15:00 – Bologna-Empoli
ore 15:00 – Sampdoria-Sassuolo

ore 15:00 – Venezia-Napoli
ore 18:00 – Udinese-Torino
ore 20:45 – Juventus-Verona

Lunedì 7 febbraio 2022
ore 20:45 – Salernitana-Spezia