Milano, Sabato 8 ottobre 2022 – ore 18,00 – Stadio San Siro

Bilancio Serie A (in “casa del Milan”):

Giocate: 87

Vittorie Milan: 29

Pareggi: 34

Vittorie Juventus: 24

Gol Milan: 100

Gol Juventus: 92

Confronto diretto che non possiamo assolutamente perdere perché rischiamo, oltre a far rientrare i gobbi stessi, di allontanarci troppo dal Napoli il quale penso non avrà difficoltà a sbarazzarsi della Cremonese, anche se nel calcio non si sa mai. Ma soprattutto perché è imperativo rialzarsi subito e dare un segno di vitalità dopo la batosta rimediata col Chelsea!

Il bilancio casalingo dice che siamo in vantaggio nei confronti diretti. Personalmente pensavo che anche a Milano ne avessero vinte più i gobbi, ma era solo una mia impressione ricordando purtroppo, le molte sconfitte spesso ingiuste da quando seguo il calcio, e la mia memoria magari ha sommato anche le partite giocate fuori casa.

Scorrendo i precedenti ci sono state partite con molti gol. Tanto per citarne qualcuna inizio dal 3-4 del dicembre 1936, il 3-3 del 1946, il secco 5-0 per noi del 1947, passando poi per il “catastrofico” 1-6 del 13 aprile 1997 e concludendo nella incredibile rimonta del 7 luglio di due anni fa quando sotto di due reti ad inizio ripresa, fummo capace di rifilare ai bianconeri 4 reti annichilendo così i futuri campioni d’Italia.

Tra queste due formazioni si sono disputate anche 5 finali di Coppa Italia ma, purtroppo, con una sola nostra vittoria. La prima fu disputata nel 1941/42 con pareggio a Milano 1-1 e sconfitta a Torino 1-4. La seconda appena dopo la Fatal Verona del 1973, dopo aver concluso 1-1 i tempi regolamentari e supplementari prevalemmo ai calci di rigore 6-3. La terza finale nel 1989/90, annata che sembrava potessimo arrivare al “triplete”, anzi all’epoca lo chiamavano il “grande slam”. Ma prima il Napoli ci sfilò lo scudetto in modo alquanto “anomalo”, poi dopo aver pareggiato 0-0 la finale di andata a Torino venimmo sconfitti al ritorno in casa 1-0 con gol di Galia. Nella partita di andata a Torino da ricordare e sottolineare la “grande sportività” di Carletto Ancelotti, che nonostante stordito da un petardo rimase in campo al contrario di Alemao, il quale colpito da una moneta stramazzò a terra a Bergamo ottenendo di fatto lo 0-2 a tavolino e punti decisivi per lo scudetto. Nel 2016 questa volta un gol di Morata ai supplementari ci condannò alla sconfitta, mentre nell’ultima finale giocata nel 2018 venimmo letteralmente presi a pallonate perdendo miseramente per 4-0.

In Supercoppa di Lega 3 incontri: 2003 sconfitta ai rigori, nel 2016 vittoria ai rigori e nel 2018 sconfitta nei tempi regolamentari 1-0 per opera di CR7.

Naturalmente la vittoria più bella che ricordiamo e probabilmente la finale più bella impressa nei nostri cuori: è la Champions League 2003. Dopo la soddisfazione di aver eliminato i cugini in semifinale ci attende la finale il 23 maggio a Manchester. Fu una vittoria più che meritata anche se arrivata “solo” ai calci di rigore. Abbiamo ancora tutti noi rossoneri negli occhi e nel cuore lo sguardo di Sheva pochi secondi prima di trafiggere Buffon.

Difficilmente a breve potrà riaccadere un fatto del genere, ma anche se dovesse ricapitare saremmo sempre stati i “primi” come per molte cose accadute nel mondo del calcio checché ne dicono gli interisti.

La scorsa stagione si giocò il 23 gennaio ed era la quarta di ritorno. Finì 0-0 con pochissime emozioni ed anche se il Milan ci provò di più non riuscì a sfondare. Quella partita ci portò a -4 dall’Inter (con una in meno ndr) e pochissimi credevano nella rimonta scudetto avendo anche il derby dopo la pausa nazionale. Non la vidi quella partita perché la mattina mi dovevo alzare prestissimo per portare di nuovo mamma in ospedale e non c’era soprattutto la voglia di stare a vedere una partita di calcio. Ennesimo ricovero fino alla sua dipartita avvenuta poi il 9 marzo.

__________________________________________________

IL PROGRAMMA DELLA 9ª GIORNATA

Sabato 8 ottobre 2022:

ore 15,00 – Sassuolo-Inter

ore 18,00 – Milan-Juventus

ore 20,45 – Bologna-Sampdoria

Domenica 9 ottobre 2022:

ore 12,30 – Torino-Empoli

ore 15,00 – Monza-Spezia

ore 15,00 – Salernitana-Empoli

ore 15,00 – Udinese-Atalanta

ore 18,00 – Cremonese-Napoli

ore 20,45 – Roma-Lecce

Lunedì 10 ottobre 2022:

ore 20,45 – Fiorentina-Lazio