50 3 minuti 7 mesi

Non era una partita facile, per tanti motivi. Prima di tutto perché abitualmente per noi raramente ci sono partite facili; e non parlo soltanto del Milan zoppicante di questa stagione, era così anche nei momenti di grande forma psicofisica dello scorso trionfale campionato. Poi perché venivamo dal match europeo, disputato appena martedì scorso. Inoltre il Monza è diventato un avversario tutt’altro che morbido da affrontare dopo la cura di Palladino, il quale ha trasformato la neopromossa scarsa e impaurita di inizio stagione in una squadra ordinata, rognosa e coraggiosa.

Abbiamo controllato abbastanza agevolmente il primo tempo senza strafare, creando qualcosa (palo di Rafa con un gran tiro da lontano), segnando con Messias e concedendo al Monza soltanto una breve sfuriata nei tre minuti seguenti il calcio d’inizio. Nel secondo tempo il Monza ha mantenuto un forte predominio territoriale, giocando molto meglio di noi sul piano della manovra, ma siamo stati sempre noi ad avere le occasioni più clamorose in contropiede, entrambe letteralmente divorate  da TheoDe Ketelaere. Alla fine gli avversari possono recriminare soltanto su un doppio palo su tiro di Ciurrìa (dopo il primo legno, la palla ha carambolato sul Tata colpendo nuovamente il montante).

Non posso dire di essere esaltato da questo Milan versione 3-4-2-1, ma sono pienamente consapevole che siamo ancora in convalescenza, ragion per cui mi tengo ben strette tutte le note positive di questa prestazione: il clean sheet (terzo consecutivo) e i tre punti, preziosissimi per la rincorsa Champions. Fare lo schizzinoso dopo il recente passato, non mi sembrerebbe sensato.

Terza partita consecutiva estremamente convincente di Thiaw: puntuale nelle chiusure, dominante sui calci d’angolo. Impeccabili anche Tomori e Kalulu.  Ottimo Krunic. Partitona di Messias, non solo per il gol. Diaz mi è piaciuto, al di là dei soliti limiti che non me lo fanno apprezzare ancora pienamente come giocatore. Rafa come sempre altalenante: sembra che qualcosa lo turbi, e possiamo immaginare di cosa si tratti. Tonali sotto tono, ma nel suo caso esistono le attenuanti, avendo preso martedì scorso più legnate lui di Trevor Berbick contro Mike Tyson nel 1986. Origi ha dato segni di vita, peraltro timidi, soltanto nel primo tempo. Theo e CDK non hanno giocato malissimo, ma i gol che si sono divorati sono imperdonabili. Il belga è pure un po’ sfigato, bisogna dire a sua parziale discolpa.

Pioli on fire. La fase difensiva l’ha sistemata, o almeno così sembra (dopo le porcherie del mese scorso un po’ di prudenza non guasta). La fase offensiva è ancora molto approssimativa: manca ancora qualità nella manovra, nel secondo tempo non siamo riusciti quasi mai a effettuare tre passaggi consecutivi nella metà campo avversaria.

50 commenti su “MONZA-MILAN 0-1

  1. Post impeccabile che condivido in pieno.
    Era importante vincere questa partita che è stata ancora più difficile del previsto perché il Monza è una squadra veramente messa bene in campo e che gioca con la spensieratezza di chi ha già raggiunto l’obiettivo minimo prefissato ad inizio stagione venendo, tra l’altro, da 8 partite utili tra quali, Inter e Juve.

    D’accordo che la fase offensiva va sistemata, perché non possiamo sperare di vincerle tutte 1-0.

    TRE STELLE: al trio difensivo, KALULU, THIAW, TOMORI. Il primo sembra stia tornando ai livelli della scorsa stagione, Thiaw altra conferma e Tomori grande rientro.

    Benissimo Messias, Diaz e Krunic

    Theo mi ha fatto letteralmente incavolare per il gol mangiato che mi ha fatto passare in apnea l’ultimo quarto d’ora. CDK idem, ma si vede che è letteralmente terrorizzato quando sta solo davanti la porta, se riuscisse a segnare il maledetto golletto, vedremmo probabilmente un altro CDK.

    Leao, come le ultime partite molto altalenante. Certo se è il “contratto” che lo affligge speriamo si risolva in fretta, in un modo o nell’altro, la questione. Anhce se più passa il tempo e più penso che questa estate volerà per altri lidi.

    TRE BIDONI: ORIGI, veramente un corpo estraneo in questo Milan. Probabilmente il peggior acquisto, anche più di CDK il quale, lo ripeto per l’ennesima volta, di tenerlo anche la prossima stagione.

    Pioli: pollice su.

  2. TRE Stelle Thiaw, ma prego tutti i tifosi più Cacciaviti di non ESALTARLO troppo, deve continuare così, con umiltà, altrimenti lo bruciamo. Niente paragoni con Thiago Silva (già ne ho letto qualcuno), o con Thuram, o con Campioni del passato. Anche perché alla prima crisi di prestazioni (è giovane), chi lo esalta sarà il primo a criticarlo. DUE Stelle MESSIAS, gol bellissimo per esecuzione (lo avesse fatto Calhanoglu, girerebbe sul web), gol decisivo. UNA Stella Kalulu. DUE BIDONI Theo (cosa ha sbagliato!) e due bidoni Saelemaekers (a porta spalancata colpisce il portiere a terra, più grave il suo errore di quello di CDK). Pioli…DIFESA A 3 E PEDALATE, livello Cacciavitismo ON FIRE.

  3. Restiamo con una media di quasi 2 punti a partita, ormai siamo alla ventitreesima giornata. In prospettiva, ragionando sia statisticamente che probabilisticamente, possiamo tranquillamente piazzarci tra i 74 e i 76 punti. A volte, anzi, spesso, bastano per il quarto posto. E se alla Juventus non ridaranno i 15 punti (sarebbe scandaloso se li restituissero), basteranno.

  4. Ho visto la partita a spezzoni, il mio giudizio potrebbe non essere completo, ma il tempo di vedere i due errori di Theo e Sciarl, un bidone a entrambi, e un grande Thiaw, tre stelle, due stelle a Kalulu e una a Messias, e pensare che gli scienziati che danno del cretino a Pioli (non in questo blog ovviamente) lo criticano perché lo fa giocare :-D. D’accordo con Nico, non esaltiamo troppo il tedesco, ma la sensazione che possa essere quello che fu Kalulu l’anno scorso è forte. Pioli pollice su, la difesa a tre secondo me la voleva fare da tanto, ne parlava già in estate, ma sentendo un commento di Maldini che la considera solo una misura di emergenza (per non snaturare il gioco, diceva) sospetto che ci sia stata più di qualche discussione sull’assetto tecnico, il che scagionerebbe in parte il mio omonimo per non aver apportato i cambiamenti tattici prima. Comunque, 3 1-0 benedetti, ottenuti con cazzimma e attenzione, del bel gioco sti caxxi, ricordiamoci come stavamo messi solo due settimane fa

  5. Riguardo CDK…lo dico piano piano ma…a me è piaciuto. Mi era piaciuto già contro Toro e Tottenham. È più “nella squadra”. Ieri è andato a tenere palla sulla bandierina per quasi un minuto nel recupero, sono cose che contano. I gol sbagliati… capitano. Quello col Tottenham non era così facile, portiere e difensore gli hanno chiuso tutto lo specchio, chi come me ha giocato davvero a calcio vi assicura che quello non era un gol facile. Quello di ieri…non si aspettava l’errore di Saelemaekers, tutto qui. Poi la palla gli è rimasta sul destro, due del Monza si sono messi davanti alla linea, il portiere si era rialzato…non era difficile, ma neppure facile.

  6. Tre punti molto pesanti. Bene nel 1 tempo, più faticato il secondo ma adesso la squadra tiene ol campo ed è capace di soffrire.
    Bene quasi tutti, voglio premiare con tre stelle Thiaw Messias e due Tata ieri in versione sicurezza.
    Un bidone origi perché da lui mi aspetterei molto di più. Pioli su.
    CDK ha addosso una rogna micidiale, direi un malocchio da scacciare: urge uno sciamano.

  7. @Alex, Origi è il vero flop di questa stagione, acquisto difficile da capire, si sa che non è una prima punta e che non avrebbe mai potuto sostituire Ibra e Giroud, come seconda punta o ala sinistra ci sono già Leao e Rebic, sarà difficile sbolognarlo

  8. Faccio un breve Off Topic sulla primavera, anche se è un argomento che non appassiona. Finita la partita col Cesena, vinta per 3-0 in un momento critico in cui la squadra è in zona playout. Ragazzi come Chaka Traoré, Nsiala, El Hilali a 19 anni dovrebbero giocare in lega pro o serie B, non capisco come mai il Milan non abbia la seconda squadra U23, i gobbi con la seconda squadra hanno trovato Fagioli e Miretti pronti per la prima squadra

  9. Partita sofferta ma non poteva essere diversamente perchè siamo ancora convalescenti e lo saremo finchè non torneremo ad essere brillanti e organizzati ANCHE nelal fase offensiva. Per ora è giusto accontentarsi della ritrovata solidità difensiva.

    Stelle:
    Messias 3: non immaginavo potesse giocare così bene a tutta fascia. Tanta quantità e qualità quando serviva, oltre che uno spirito indomito. Se penso che qualcuno voleva sostiruirlo con Zaniolo…
    Thiaw 2: fisicamente mostruoso. Un dif così ci serviva da tempo. Sono curioso di vederlo in una difesa a 4.
    Tata 1: ha fatto due interventi nel primo minuto non facilissimi

    Bidoni:
    Origi 3: sembra arrivato giusto ieri in questa squadra. Al di là della forma precaria, sembra proprio un corpo estraneo. Mi spiace perchè il giocatore mi piace ed ero certo potesse far bene.
    Theo 2: il gol divorato a metà secondo tempo annulla tutto quel di buono che ha fatto durante la partita (di fatto è il nostro miglior offendente)
    Diaz 1: le doti tecniche non si discutono ma fa sempre e sistematicamente la scelta sbagliata: quando deve passare, tira; quando deve tirare, passa; quando deve velocizzare l’azione, temporeggia.

    Pioli on fire: non credevo ne fosse capace, ma ha riportato la squadra in carreggiata.
    Con la bestia nera Atalanta sarà la prova del 9.

  10. Risultato prezioso e conquistato con merito. Molta prudenza nei giudizi ma sembra che ci stiamo rimettendo in carreggiata, con tanta fatica e molti sforzi ma lo stiamo facendo.

    Così, a naso, ho l’impressione che manca poco a scollinare. Se miglioriamo a centrocampo è possibile che si riprenda a marciare con più costanza e meno timori.

    3 stelle Thiaw: impeccabile da quando gioca. C’è con la testa e soprattutto con il fisico. E’ molto giovane e tutto fa ben sperare.
    2 stelle Messias: a volte ti fa venir voglia di liberare i cani (semicit.) altre di far capriole nei prati.
    1 stella Kalulu: ottimo nelle chiusure e sembra rinfrancato dal cambio tattico.

    3 bidoni Origi: non lo sopporto più, mi sembra un corpo estraneo. Non capisco quale apporto positivo possa dare.
    2 bidoni Hernandez: l’ho giustificato finché è stato ragionevole farlo, ora è tornato a mostrare il peggio del suo repertorio: palle perse in uscita con allargamento braccia e smorfia del volto, polemiche sempre con l’arbitro e cartellino giallo in allerta, cadute troppo spesso ricercate e ormai non più credute. La superficialità nel gol divorato mi ha fatto andare in bestia.
    1 bidone Diaz: quando imparerà ad alzare la testa e a non incaponirsi troppo nei dribbling ritornerà ad essere determinante.

    Pioli pollice su: finora ha avuto ragione lui. Ha saputo rimediare e questo gli avevamo chiesto.

  11. Emblematico che Pioli preferisca far entrare Bakayoko anziché Vranckx, segno che il belga non lo vede proprio come alternativa per il ruolo di centrocampista centrale

  12. Bakayoko credo che sia stato inserito a partita in corso per tenerlo “pronto” come alternativa ultima. In passato ha giocato anche come difensore centrale (non nel Milan), credo che sia un segnale per eventuale necessità. Per tre posti da difensori centrali ci sono per ora 5 candidati, ma Kjaer è sempre “in forse” e Tomori torna da qualche acciacco. Credo sia questo il motivo della rivalutazione di Bakayoko: fare numero.

  13. Massara verso la Juventus. Ha qualche fondamento questa voce che gira questa mattina? In molti dicono che non c’è molto feeling tra Cardinale e l’attuale area tecnica. Sicuramente una mancata qualificazione in CL farebbe saltare tutto in aria. Detto in romagnolo italianizzato, siamo sulla schiena del buratello.

  14. Mi sembra che si veda la luce alla fine del tunnel.

    L’Atalanta ci dirà se è vero.

    Monza partita impegnativa contro una squadra che si è dimostrata tenace e mai doma.

    Direi bravi tutti. DKL non lo condanno: è così. Come noi non siamo guariti in una settimana lui non può maturare in una sola stagione. I motivi per cui si è scelto si vedono. Starà a lui diminuire i limiti e migliorare i pregi.

    Forza ragazzi: un altro passo avanti…

    Ci sarebbe da aprire una tavola rotonda sulla scelta di Baka ma aspettiamo di essere in acque ( anche noi supporter) più calme. Ma la trovo veramente singolare e non fatta a caso

  15. Giustiziere…
    ma davvero ascolti certi pettegolezzi?

    Tutto è possibile ma che ci sia interesse per una squadra che per quanto ci è dato sapere il prssimo anno sarà in serie B, forse in serie C e probabilmente squalificata dalle coppe per 3/4 anni e con una sanzione / ammenda per la questione stipendi di 100 minimo 400massimo … milioni… oltre che un adecina di giocatori squalificati per qualche mese…

    Tutto possibile dicevo ma…

    io suono sul titanic ma tu immagini che qualcuno ci salga sopra dopo che ha urtato l’iceberg

  16. Ha qualche fondamento questa voce che gira questa mattina?

    Come la mia relazione amorosa con Elodie.

    Ma perché continuate a farvi portare a spasso da ‘ste cagate…

  17. Ma anche fosse vero… È il dirigente che scende in campo e fa vincere le partite? È il dirigente che allena e decide i moduli? È il dirigente che mette i soldi? È una voce che gli juventini gradirebbero (e ci credo, guardate come stanno ridotti). Ma cambierebbero le nostre ambizioni? Oltre tutto, non ci credo, perché andare IN QUESTA SITUAZIONE juventina, per un dirigente, è un salto nel vuoto incredibile.

  18. Non credo nè alle favole nè ai pettegolezzi, ma non trovo disdicevole o scandaloso ascoltarli per quello che sono. Il fatto è che la “diceria” su qualche attrito tra Cardinale e l’area tecnica nasce dal famoso e lunghissimo mese di attesa per il rinnovo dei contratti di MM. Quel mese non è una chiacchiera, ma un fatto. Se le cose non avevano spigoli si sarebbe rinnovato molto velocemente. Una cosa penso che sia molto concreta, una mancata qualificazione alla prossima CL potrebbe far saltare tutto.

    o suono sul titanic ma tu immagini che qualcuno ci salga sopra dopo che ha urtato l’iceberg

    Vedi Jtura, Cassandra è sempre passata nel luogo comune come una che portava sfiga, mentre guardava solo un po’ più in là del proprio naso.

    È il dirigente che scende in campo e fa vincere le partite?

    Forse no, ma uno come Marmotta mi sa che incide parecchio.

  19. Comunque anche il Monza gioca con la difesa a 3, e per la quarta volta di seguito, in una nostra partita giocando a 3 dietro sia noi, sia gli avversari, è arrivato un solo gol. Lo dico da anni: è la difesa a 3, la difesa dei vincenti del futuro. Sfatato anche un altro mito: Berlusca gradisce il suo Monza che gioca a 3 dietro. Quindi non è vero che il Milan non giocava a 3 dietro a causa del Berlusca. Il Milan non è libero di giocare in pace a 3 dietro per una strana fissazione comune dei tifosi, non si capisce da dove sia nata, né quando, né come, né perché.

  20. Insomma, vaglielo a dire a Zaccheroni (un grosso in bocca al lupo) che non è vera la storia della difesa a 3. Ai tempi gli hanno sfracassato i maroni lui e Galliani. Semplicemente finché i risultati arrivano, i padroni non hanno nulla da ridire.

  21. La storia dello scarso affetto per la difesa a tre da parte di Berlusca non è affatto un mito. Si sapeva e Silvio non lo ha mai nascosto. Lo conferma pure Zaccheroni in questa vecchia intervista.

  22. “ Tutto è possibile ma che ci sia interesse per una squadra che per quanto ci è dato sapere il prssimo anno sarà in serie B, forse in serie C e probabilmente squalificata dalle coppe per 3/4 anni e con una sanzione / ammenda per la questione stipendi di 100 minimo 400massimo … milioni… oltre che un adecina di giocatori squalificati per qualche mese…” ma ci credete veramente? Qui lo dico e se non sarà così sbertucciatemi, a questi il collegio di garanzia gli toglie anche i 16 punti, se proprio dobbiamo sperare al massimo spererei nell’UEFA che non li fa entrare nelle coppe per violazione alle norme del FFP

  23. Ma nel caso in cui fosse vero (e può essere) che Berlusca e Zio Adriano non gradissero la difesa a 3 e gli abbiano creato problemi durante le sue due stagioni e mezzo al Milan…Ma quando hanno messo sotto contratto Zac, nell’estate 1998, non lo sapevano che avesse come modulo quello con la difesa “a 3”? Cioè, con l’Udinese, ha fatto i miracoli usando quella difesa. A me sembra ancora più assurdo che avessero preso Zac (a cui rinnovo auguri di celere guarigione), Allenatore che ai tempi era tra le sorprese d’Europa, per poi NON fargli fare il modulo che piaceva a lui.
    Mi sembra molto “leggendario”, un qualcosa che in altri contesti non avrebbe senso. E’ come se in un mio ipotetico ospedale privato di fama internazionale, mettessi sotto contratto uno dei 5 migliori giovani cardiochirurgi d’Europa ed esigessi che si specializzi immediatamente in neurologia perché lo voglio mettere a fare il neurologo.

  24. Non ci sono dubbi che fosse vero. Lo ha affermato Zac, non io. Però non confondiamo Silvio con Galliani. All’epoca le decisioni le prendeva l’AD, l’altro storceva il naso ma non aveva molto tempo e lasciava fare. Poi il tempo lo trovava per rompere i coglioni all’allenatore. E a Galliani, che l’aveva scelto.

  25. Purtroppo era quello l’andazzo, Marcovan. Va detto che i giornalistucci spesso gonfiavano opinioni dette “un po’ così” dal Berlusca, danneggiando l’ambiente. Cosa che stranamente non accade nel Monza, dove Palladino lavora come meglio crede (e con ottimi risultati, direi).

  26. ma ci credete veramente? Qui lo dico e se non sarà così sbertucciatemi, a questi il collegio di garanzia gli toglie anche i 16 punti,

    Mai creduto, a questi ridaranno non solo i 15 punti, ma con tutte le dovute scuse ed agevolamenti per farli entrare in C.L.

    Io l’l’ho promesso già da tempo, che se accade (ed accadrà) disdico l’abbonamento a Dazn. A che cazzo serve pagare, rimetterci ad ogni partita le coronarie per vedere dei campionati falsati!

    Se ne andassero tutti a quel paese, io mi tirerò indietro!

  27. Oh ma questo Napoli è una macchina da guerra! Vacca boia, rullano proprio tutti.

  28. Bisogna darne loro atto. Hanno costruito un gioiellino, niente da dire.

  29. Il Napoli è dato vincente in CL più o meno con le quote del Real, dietro a City e Bayern. Un po’ di invidia devo confessarla che ce l’ho. Potenzialmente non è una società superiore a noi.
    Comunque sempre meglio un Napoli che merde o gobbi.

  30. Ve l’ho detto, io Gran (faccine che ridono) Profeta, a Ottobre cira, che sto Napoli è forte in ogni reparto.

  31. nessuna invidia, solo ammirazione per quanto hanno fatto finora.

    Provo solo rammarico per le persone, non per il ruolo che hanno, ADL e Spalletti. Mi stanno entrambi sui coglioni, uno per parte.

  32. ADL e Spalletti non sono simpaticissimi, è vero, ma è gente capace. Il primo coronerà con lo scudetto una lunga presidenza caratterizzata da un attento controllo dei conti accompagnato da ottimi risultati. Lo scudetto sarà un meritatissimo premio. Alla Coppa non credo, ma mai dire mai. Spalletti sapevamo che fosse bravo, ma stavolta si è superato.

    Lo scudetto lo abbiamo vinto noi lo scorso anno: nessuna invidia, quindi. Confesso però una cosa: trovo il gioco del Napoli più divertente rispetto a quello praticato dal miglior Milan piolista. Gusto personale.

  33. Confesso però una cosa: trovo il gioco del Napoli più divertente rispetto a quello praticato dal miglior Milan piolista.

    Condivido pienamente, ma credo che anche il tipo di organico contribuisca parecchio.

    ADL e Spalletti non credo sia simpatici a nessuno. L’invidia è data dal modo come stanno vincendo questo scudetto e delle loro prestazioni in Europa che noi ce le sogniamo.

    Cambiando completamente argomento, su Panorama che è uscito oggi c’è un bel pezzo sulla proprietà del Milan e la storia del dopo Berlusconi. In realtà non si sa bene di chi siamo. Forse anche questo ha inciso qualcosa in questo anno, per adesso, deludente.

  34. Spalletti a me è sempre stato simpatico. E’ l’unico italiano, attualmente, che vedrei bene come post-Pioli nel Milan.
    E’ un genio della supercazzola e dell’italo-sarcasmo: il suo modo di perculare giornalistucci, avversari e tifosi è innovativo, ha praticamente adattato un’evoluzione del modus operandi tognazzano, andando probabilmente a studiare anche predecessori e contemporanei del suo mentore, al proprio personaggio, che invece deriva da un classico toscanello medio-borghese andato fuori dai binari.
    Non possiamo negare sia davvero un uomo intelligente, scaltro e creativo, oltre che un ottimo professionista.
    Per quanto riguarda il DeLa…quello che sta combinando col mio Bari non mi piace particolarmente. Sì, va bene, ci ha portati dalla D alla B in 3 o 4 anni, ma lo avrebbe fatto (più o meno nello stesso tempo) la maggioranza di quelli che alternativamente ci avrebbe acquisiti, considerando quale enorme piazza sia Bari. Ma tenerci in Serie B per avere il piede in due scarpe, anche no.

  35. Comunque la faccenda gobbi si ingrossa. Questa mattina la prima notizia è uscita addirittura da Repubblica, giornale di famiglia.

  36. I gobbi se la caveranno, come sempre.
    Con calciopoli dovevano essere radiati e son finiti solo in B.
    Ora, per molto meno, ne usciranno non solo vincitori ma perfino vittime che devono essere ricompensate.

  37. I gobbi se la caveranno, come sempre.

    purtroppo lo temo anch’io.

    Questi hanno potere, molto potere. Elkann è a capo di una superpotenza economica, molto ma molto più potente di quella che guidava suo nonno avvocato che, nel 1980, doveva finire in B. E invece chi ci hanno mandato? Finirà con uno scappellotto sul coppino.

  38. Da quando i social e internet continua ad espandersi a ritmo frenetico, le cazzate che si trovano in rete sono aumentate a dismisura.

    Su Calciomercato.com paragonato Chalamoglu a Pirlo. In pratica come se fosse una “rivincita” da parte delle merdazzurre.

    A prescindere il valore dei due giocatori, ma Pirlo ce lo cedettero direttamente, non lo prendemmo perché in scadenza.

    Ah poi ci sarebbe da mettere sul piatto anche Seedorf…

    Non ricordo chi lo ha scritto, ma è pura verità: “i deficienti esistevano anche prima di facebook, solo che lo sapevano solo gli amici del bar”.

    Per la Juve ho già scritto ed è già tutto scritto… inutile illudersi.

  39. Mah, io tutto questa meraviglia Napoli non la condivido

    Ottima stagione, senza dubbio.
    Ottimo gioco, senza dubbio

    ma: ci sono situazioni in cui ti va tutto bene: il Napoli è in una di queste

    Quanti giocatori infortunati hanno avuto? Hanno giocato contro il peggior liverpool degli ultimi 10 anni

    Con noi l’hanno vinta di Kiulo.

    E basta – per favore – sminuirci: Il Napoli gioca comunque in modo meno corale del “miglior” milan di Pioli.

    Detto questo sono contento se il Napoli vince per due motivi

    il primo che detesto i Napolisti Neoborbonici, che sostengono che il Napoli non vince perchè la mafia del Nord li boicotta
    Invece è dimostrato che non vincono perchè sono pièèe che perdono gli scudetti in albergo
    Quando sono forti vincono
    Diranno che sono più forti anche della mafia del Nord

    Il secondo è che detesto gli Juventini.
    E chi detestano gli juventini: i Napoletani. Alla mia età si gode anche delle disgrazie altrui….:-)

    NOI FORZA RAGAZZI: ATALANTA ESAME IMPORTANTE
    FORZA RAGAZZI

  40. Non ricordo chi lo ha scritto, ma è pura verità: “i deficienti esistevano anche prima di facebook, solo che lo sapevano solo gli amici del bar”.

    vado a memoria: Umberto Eco.

  41. vado a memoria: Umberto Eco.

    Confermo.

    Ormai è un mese che Bennacer è fuori per un lieve infortunio al bicipite femorale sx. Noi in infermeria abbiamo qualcosa che amplifica qualunque problema fisico. Sono tre anni che va avanti così questa cosa. Non è normale.

  42. Concordo con Jtura,
    la stagione del Napoli è fenomenale ma quest’anno va loro davvero tutto bene.
    Bravissimi ad approfittarne, il vero pregio è quello (anche con Sarri avevano il destino nelle loro mani ma “abbiamo perso lo scudetto in albergo” prima della sconfitta a Firenze, Maurizio dixit; l’anno scorso erano davanti a metà campionato e implosero più o meno da soli, con la decisiva zampata di Giroud).
    Nelle stagioni di Gattuso e Ancelotti invece: spogliatoio e società erano una polveriera esplosa; Osimhen giocava metà delle partite o meno ancora, perchè sempre infortunato o covidoso dopo le vacanze in Nigeria; Lobotka era un meme vivente con la panzetta da birra mentre quest’anno è fenomenale; Meret si spaccava da solo le vertebre e veniva panchinato da chiunque; Polinano e Lozano erano dei mezzi bidoni; le riserve facevano ridere invece stavolta sono decisive (specie in attacco, pensate ai soldi buttati per Verdi, Petagna, e più indietro per Gabbiadini, Ounas e compagnia broccheggiante).
    I tiri decisivi altrui vanno sulla traversa (Milan, Atalanta), Kvara si “guadagna” quasi un rigore a partita ma nessuno piange sull’anomalia statistica.
    E poi, scavato il solco iniziale, si è innescato un meccanismo di feedback per cui le inseguitrici danno per persa la rimonta e quindi lasciano punti per strada, mentre la capolista gioca sul velluto dell’entusiasmo contro avversari domenicali in versione “agnello sacrificale, ché i veri punti decisivi sono quelli del prossimo turno”. Il distacco aumenta di conseguenza.

  43. Indubbiamente un anno fortunato tocca sempre a qualcuno, ma onestamente questo Napoli gioca per giocare e guardarlo è un piacere. Poi non vince solo in Italia, ma vince e convince anche nell’Europa che conta.
    Poi che si possa spegnere improvvisamente la luce per un motivo qualsiasi è anche possibile, però sarebbe potuto accadere tranquillamente dopo la sconfitta, non del tutto meritata, con le merde e invece…
    Noi forse siamo stati gli unici che li abbiamo fatti veramente soffrire e perso per una casualità. Però noi quest’anno di picchi veramente alti non ne abbiamo mai avuti, mentre di “vuoti d’aria” e una picchiata vertiginosa si.

    Intanto sembrerebbe che la scelta di andare a fare uno stadio tutto nostro sia quella più gettonata. Fosse vero, FINALMENTE!

  44. Ragazzi, a me sembra di leggere i commenti degli interisti dello scorso anno. Senza offesa eh, ma ci sono troppi “se” e “ma” nei vostri commenti.

    Vabbe’, ognuno la vede a modo suo. A me il gioco del Napoli spallettiano piace, quello del Milan piolista raramente, e succedeva anche lo scorso anno. Questione di gusti. Poi se il Milan vince mi importa zero di tutto ciò, sia chiaro.

  45. Sono convinto anch’io che salveranno i gobbi in qualche modo, ma a livello della Procura della Repubblica l’affare s’ingrossa giorno dopo giorno (ho likato il giornale di famiglia) e questa volta non ci saranno prescrizioni come paracadute. I capi d’imputazione sono quindici e qualcuno molto pesante. Se la società in qualche modo verrà salvata a livello calcistico, le persone rischiano la galera. Poi se davvero dovesse finire in vacca, sono d’accordo con Danilo che potrei davvero chiudere con il calcio.

  46. Ragazzi, a me sembra di leggere i commenti degli interisti dello scorso anno. Senza offesa eh, ma ci sono troppi “se” e “ma” nei vostri commenti.

    Quotone.

  47. Conte. Giustiziere ,
    Non scherziamo: mi dite uno, uno episodio sfortunato del napoli da settembre? Stiamo ai fatti

I commenti sono chiusi.