Lurkando qua e là di tanto in tanto si leggono cose curiose. Il seguente è un interessante botta-risposta fra due commentatori storici di un blog di successo. Interista certo (di solito lurko quelli), ma non è questo il punto. Ciò che mi preme è porre l’attenzione sui toni e sui concetti espressi (talvolta in modo eccessivamente acceso) che sono gli stessi che abbiamo letto spesso anche nei siti rossoneri. 

Non-curvaiolo: "Più che preconcetti, quelli sulla nord sono post-concetti, nel senso che ci sono stato e ho capito come gira il fumo (e non solo in senso metaforico, neh).
Stare pigiato come una sardina e comandato a bacchetta da quattro frustrati di gratosoglio (tutti-in-piedi-oh-cazzo-fai-cantate-stronzi-su-le-mani-cazzo-alzati-o-ti-ammazzo e altre cortesie di questo genere, per tacer delle collette "volontarie" per i poveri criminali che languono nelle galere di mezza Europa, di solito a seguito di qualche trasferta europea della Beneamata).

Non è il modo di tifare che preferisco.

Ripeto: se per avere quattro pirla che cantano "o mia bèla madunina" (altra roba che non ho mai sopportato) e quattro coretti alcuni pure fascistoidi) mi devo ciucciare, in ordine sparso:
– gente che si piazza un pò dove le pare (ma non è bellissimo stare su al secondo?)
– striscioni razzisti
– bandieroni davanti al muso (e guai a spostarli)
– roba che piove giù dal cazzo di secondo anello verde
– coreografie costosissime stese sempre davanti al muso
– scazzottate interne in numero variabile da tre a cinque per gara

ecc ecc (per carità di patria evito motorini, seggiolini e fumogeni).

Tutte cose che io non potrei mai fare senza passare dei guai, tra l’altro. Facendo il conto di quanto vengono a costare i coglioni in un anno di multe e danneggiamenti. Forse, gli darei un calcio nel culo, altro che abbonamenti omaggio. Forse non avremo mai il sansiro roar ma staremmo tutti quanti meglio."

Curvaiolo: "Preconcetti a fufu. Un pome una sera una trasferta in in curva ma quando mai l’hai vissuta eroe da tastiera, gran visir di ‘sta minchia… fai ridere ma veramente… tu una giornata una trasferta, organizzare una coreo con tutti gli scazzi che ne conseguono al massimo te la sei sognata mentre ti lavi i denti prima di andare a nanna, ché altrimenti col cazzo che la tua donna ti lascia i 10 minuti per vomitare le tue vaccate. Vacagher vah, sputa sempre veleno da dietro il monitor che sei troppo figo e ganassa, peccato che a parte paroloni alla Zazza non fai altro che distribuire patenti di interismo a chi di Inter, di passione ti potrebbe seppellire.

Minchia gens, certa gente falsa come una banconota da 3€ sarebbe da appendere altrochè Lippi.

Semper Inter, forza ragazzi,
forza vecchio cuore nerazzurro.

Che schifo,

anyway semper Inter,

nonostante tutto e certi pagliacci."


Quelle tifoserie, di qualsiasi colore esse siano, che snobisticamente amano sottolineare continuamente la propria diversità (e superiorità) non fanno altro che sparare un sacco di enormi sciocchezze: siamo tutti uguali. Poi, se entriamo nello specifico, io sto con il primo commentatore, ma non è altro che la mia opinione.