Ho visto un Milan che non ha prodotto granché, ma più compatto del solito. Un Milan che si è nutrito dell'energia del sempre più  sorprendente Gattuso, dei lampi di Ibra, dell'incredibile istinto da killer di Inzaghi. Un Milan in cui quasi tutti hanno fatto bene e qualcuno è andato un pò oltre i propri limiti.

Non ho visto un brutto Milan. Il bel giuoco, l'equilibrio di squadra e tutto ciò che occorrerebbe per diventare quel top-team che vorremmo essere è un'utopia. Tuttavia ripeto, non ho visto un brutto Milan.

Cioè, non un Milan malato. Ho visto un Milan che ancora gioca maluccio ma che sta col proprio allenatore, almeno per il momento. Un Milan che può migliorare. Non molto con questa rosa, ma può farlo. Non ho visto quel dominio del Real di cui molti parlano. Ho visto tutt'al più un Real che non avrebbe meritato di uscire sconfitto dal Meazza. Un Real che nei novanta minuti ha lasciato  intuire di essere più bello, frizzante, giovane e forte del Milan ma che alla fine, se guardiamo i fatti nudi e crudi, ha portato a casa un pareggio all'ultimo minuto grazie ad una papera di Abbiati e al micidiale fattore Mou.  

Ma d'altra parte occorre tener sempre conto del fattore Mou. Questo è bravo, bravissimo, ma ha un culo che veramente fa provincia. Forse anche regione. E' vero che era passato in svantaggio a causa di una svista del guardalinee, ma è anche vero che nel primo tempo era passato in vantaggio un secondo dopo che a Pato, proiettato a rete, era stato fischiato un fuorigioco inesistente. Insomma, Mou lo devi battere tu, perché lui di sfiga non perderà mai una partita che una. La sfiga è una variabile che può colpire varie volte in carriera ciascun allenatore del mondo, anche quello più bravo. Ciascuno tranne uno:  lo Special One.

Tornando a noi, inutile ripetere per l'ennesima volta quali sono i nostri limiti e cosa servirebbe a questa squadra. Si rischiano di scrivere sempre le solite ovvietà. Godiamoci il pareggio piuttosto, è un ottimo risultato per una squadra come la nostra contro un vero  top team europeo. Se poi non riusciremo ad aver la meglio su squadre come Ajax e Auxerre beh, sarà giusto uscire di scena.