Uff, alla fine si ricomincia, dopo polemiche e strascichi post-Calciopoli ed un mercato che a molti ha lasciato l’amaro in bocca: il Milan, dopo aver saltato la prima di campionato, esordisce a san Siro contro la Lazio dando il via, stasera, alla stagione 2011/2012

Partita penosa da parte dei nostri per almeno venti minuti, il tempo necessario per essere trafitti dai biancocelesti con un uno – due micidiale per opera di Klose e Cisse; fortunatamente, ci si risveglia quel tanto che basta per la reazione che porterà alle marcature di Ibra prima e di Cassano poi. Il Milan spinge per tutta la fine del primo tempo e la supremazia territoriale dei nostri è palese anche per tutta la seconda frazione del match, fermo restando che la Lazio una manciata di buone opportunità le ha comunque avute. I rossoneri avrebbero forse meritato di più per effetto di tante occasioni avute (su tutte, un palo nella ripresa di Fantantonio), tuttavia, tenuto conto che:

A) eravamo sotto di due gol e

B) quel menagramo di Milanista90 era presente a san Siro

non lamentiamoci…

Aquilani non ha brillato particolarmente ma un po’ tutta la difesa ha deluso parecchio; certamente tutti meglio sulla distanza e Cassano migliore in campo, buono anche il debutto a partita già largamente in corso di Nocerino. Ibra letale come al solito ma affaticato.

Qualche preoccupazione per l’uscita di Gattuso (ricoverato all’ospedale per problemi di vista) e per una brutta caduta di Boateng che ha fatto temere una lussazione alla spalla; tutto ok, non vi sono complicazioni di alcun genere.

La partita è andata come è andata, la condizione non è probabilmente ancora delle migliori e un po’ in emergenza lo eravamo; speriamo di migliorare al più presto e di saper entrare in campo con una mentalità vincente sin dal primo minuto…

A Barcellona sarà durissima, ma la palla è pur sempre rotonda…

Avanti con fiducia…