La corsa verso la qualificazione alla prossima Champions League trova una tappa cruciale nell’incontro di domani sera all’Olimpico di Roma. Il Milan ci arriva in buone condizioni psicologiche e forte di una difesa che, dopo mesi di patemi, sembra essere stata messa a posto. Davanti, a guidare l’attacco, il polacco Piatek, fresco di doppietta in Coppa Italia col Napoli.


Sottolineare l’importanza di questo scontro diretto è un esercizio inutile, basta vedere la classifica. Più in generale, è positivo anche il fatto che la rosa stia guadagnando in ampiezza: Conti potrebbe essere pronto per partire da titolare, la panchina offre l’ottima carta Cutrone, presto a disposizione ci sarà anche Lucas Biglia.

Gli avversari – La Roma viene dalle sette pappine prese dalla Fiorentina in Coppa Italia. La panchina di Eusebio Di Francesco è decisamente in bilico, la difesa giallorossa apparentemente molto vulnerabile (oltre alla figuraccia di Coppa Italia, sono da segnalare le ultime due partite di campionato, cioè la vittoria col Torino per 3-2, coi granata che, però, erano riusciti a rimontare le due reti iniziali di svantaggio, e il pareggio a Bergamo dopo un primo tempo concluso avanti con tre gol di scarto. Le squalifiche di Cristante (prodotto del vivaio rossonero) e Nzonzi toglieranno due pedine importanti al centrocampo dei nostri rivali. Già all’andata siamo riusciti a batterli (gol vittoria al quinto di recupero di Cutrone). Necessariamente, domani bisogna cogliere l’occasione.

Le altreNapoliSampdoria è l’altra partita di cartello della giornata. I liguri, nostri rivali in classifica, passano un buon momento di forma, quindi la difficile trasferta al San Paolo (dove Ancelotti, però, sta un poco deludendo) arriva al momento giusto per noi. L’Atalanta va a far visita a un Cagliari che la scorsa settimana contro il Sassuolo è sembrata una squadra in confusione totale (e mancherà Barella). Derby regionale per la Lazio a Frosinone, invece.

Da seguire – Come scrivevo sopra, NapoliSampdoria è una partita molto importante. I campani non stanno vivendo una stagione felicissima: occupano il secondo posto, sì, ma ben lontano dal primo (a differenza dello scorso anno). La retrocessione in Europa League e l’addio alla Coppa Italia gettano delle ombre sul lavoro di Carlo Ancelotti sulla panchina azzurra (ma non solo su di lui, visto il mercato minimalista del Napoli). La Sampdoria è una gran bella squadra e Quagliarella, nonostante l’età, la continua a mettere. Interessante, a mio avviso (e qui mi sto lanciando), è anche JuventusParma. I bianconeri, favoritissimi, attraversano un periodo di forma fisica non eccellente, hanno mezza difesa fuori uso e a metà settimana si è visto qualche nervosismo – e il Parma è squadra che potrebbe cogliere l’occasione.

Da evitareEmpoliChievo, tra poco.

Sabato 2 febbraio 2019
ore 15:00 – Empoli-Chievo
ore 18:00 – Napoli-Sampdoria
ore 20:45 – Juventus-Parma

Domenica 3 febbraio 2019
ore 12:30 – SPAL-Torino
ore 15:00 – Genoa-Sassuolo
ore 15:00 – Udinese-Fiorentina
ore 18:00 – Inter-Bologna
ore 20:30 – Roma-Milan

Lunedì 4 febbraio 2019
ore 19:00 – Frosinone-Lazio
ore 21:00 – Cagliari-Atalanta