Era da un bel po’ che non vedevo l’albero di Natale (in senso calcistico) in casa rossonera. Carlo Ancelotti ne faceva un uso abbondante, soprattutto quando il suo Milan iniziava a invecchiare. Forse – ma la memoria può ingannarmi – anche Vincenzo Montella ha provato a proporlo qualche volta. Ora, questo Milan giampaoliano (quest’aggettivo suona malissimo, lo so), che sembra sempre più quello dello scorso anno per interpreti e posizioni in campo, pare orientato a riciclare questa soluzione tattica.

Insomma, dobbiamo iniziare a sperare che la mano di Giampaolo inizi a vedersi, perché torneremo a vedere Suso e Calhanoglu ai fianchi di Piatek (soluzione a mio avviso migliore rispetto a quella del trequartista riciclato, ma per quel che riguarda i nomi avrei da ridire, soprattutto sul turco). Mi aspetto da subito che Bennacer sappia farsi valere nel ruolo di regista – se questo fosse un acquisto non azzeccato, ci ritroveremmo con l’acciaccato Biglia come sola alternativa (lo scorso anno, invece, Bakayoko offriva una soluzione diversa nell’interpretazione del ruolo).

Giochiamo in casa con il Brescia neo-promosso. Chiaramente ogni risultato diverso dalla vittoria sarebbe un fallimento. Non possiamo iniziare la stagione senza vincere mai contro due squadre in lotta per salvarsi.

Scusatemi, sto iniziando a realizzare di essere un poco demotivato.

IL PROGRAMMA DELLA 2a GIORNATA

Venerdì 30 agosto 2019
ore 20:45 – Bologna-SPAL 1-0

Sabato 31 agosto 2019
ore 18:00 – Milan-Brescia
ore 20:45 – Juventus-Napoli

Domenica 1° settembre 2019
ore 18:00 – Lazio-Roma
ore 20:45 – Atalanta-Torino
ore 20:45 – Cagliari-Inter
ore 20:45 – Genoa-Fiorentina
ore 20:45 – Lecce-Verona
ore 20:45 – Sassuolo-Sampdoria
ore 20:45 – Udinese-Parma