Il ritorno dalla fitta pausa nazionali ci offre l’opportunità di mettere qualche punto di distanza tra noi e alcune delle principali squadre del torneo – inclusa l’avversaria di stasera, la Lazio. Si tratta solo della terza giornata, eppure già ora è il momento di approfittare delle cadute altrui in vista di possibili periodi negativi, come quello che abbiamo avuto lo scorso anno dopo il girone d’andata.

Arriva la prima convocazione stagionale per Ibrahimovic, anche se non è ancora chiaro se partirà dall’inizio o se mister Pioli deciderà di schierarlo a gara in corso. Indisponibile Giroud, nonostante la negatività al Covid-19, e in presenza del solo Pellegri come alternativa, potrebbe essere Ante Rebic la nostra punta dal primo minuto. Il duo di centrocampo dovrebbe essere composto da Tonali e dal presidente dimissionario Kessié (Bennacer in panchina), mentre Florenzi dovrebbe dare il cambio a Saelemaekers – ricordiamo che le nostre prossime due avversarie si chiamano Liverpool e Juventus e che la pausa appena conclusa ha visto giocare ben tre partite dalle nazionali, al posto delle solite due.

La Lazio di Sarri è una squadra pericolosa, diversa da quella di Simone Inzaghi, e che forse ha bisogno di tempo per assimilare il gioco dell’allenatore, ma, comunque, ha segnato ben nove reti nelle prime due giornate. Occhio.

Sabato 12 settembre 2021
ore 15:00 – Empoli-Venezia 1-2

ore 18:00 – Napoli-Juventus 2-1
ore 20:45 – Atalanta-Fiorentina 1-2

Domenica 13 settembre 2021
ore 12:30 – Sampdoria-Inter 2-2
ore 15:00 – Cagliari-Genoa
ore 15:00 – Spezia-Udinese
ore 15:00 – Torino-Salernitana
ore 18:00 – Milan-Lazio
ore 20:45 – Roma-Sassuolo

Lunedì 14 settembre 2021
ore 20:45 – Bologna-Verona