Non si fa in tempo a terminare una giornata del Campionato e già un’altra inizia. L’effetto spezzatino per garantire i diritti TV alle Società ci porta ora a questa situazione. E, prima o poi, temo qualcosa di negativo succederà.

Siamo reduci dalla buona prestazione contro i gobbi per affrontare il Venezia. Mi pare abbastanza evidente che non sarà un ulteriore esame, che non stiamo affrontando una diretta concorrente per i piani alti e che le preoccupazioni devono essere proporzionate alle modeste capacità dell’avversario.

E’ ovvio che non va sottovalutato niente, che l’anno scorso abbiamo perso punti molto importanti contro le cosiddette “piccole”, ma un minimo di razionalità e di autostima mi porta a pensare che stasera dovremmo giocare in tranquillità e fare il massimo dei risultati.

Anche mister Pioli, probabilmente, la pensa così. Infatti dovrebbero esserci dei cambi per far rifiatare qualcuno o preservare qualche altro. Probabilmente Kalulu, sarà nella formazione iniziale, con Gabbia e Romagnoli centrali. Kessie dovrebbe rifiatare e approfittare per riflettere meglio sul suo futuro, Florenzi potrebbe partire dall’inizio.

Giroud e Ibra ancora non al massimo, cautelativamente staranno fuori. Avanti abbiamo ancora Leao e Rebic, quest’ultimo in stato di grazia, che dovranno dare molto fastidio ai difensori veneti.

Concentrazione e determinazione dovranno essere ben impresse nelle teste dei nostri.

Martedì 21 settembre 2021
ore 15:00 – Bologna – Genoa 2-2
ore 18:00 – Atalanta – Sassuolo 2-1
ore 20:45 – Fiorentina – Inter 1-3

Mercoledì 22 settembre 2021
ore 18:30 – Salernitana – Verona
ore 18:30 – Spezia – Juventus
ore 20:45 – Cagliari – Empoli
ore 20:45 – Milan – Venezia

Giovedì 23 settembre 2021
ore 18:30 – Sampdoria – Napoli
ore 18:30 – Torino – Lazio
ore 20:45 – Roma – Udinese