La meritata vittoria di Madrid, come ha ricordato ieri mister Pioli, deve essere da stimolo per il Milan per andare ancora più forte in campionato. Se è vero, infatti, che abbiamo riaperto il discorso qualificazione in Champions League (benché dipendente anche dai risultati altrui), non è da dimenticare l’evitabile sconfitta di Firenze, segnata da una serie di pasticci difensivi che una squadra che lotta per le prime posizioni in classifica non può permettersi, soprattutto considerando il fatto che le inseguitrici non sono lì a guardarci, come dimostrano le vittorie di Atalanta e Inter di ieri.

Contro un Sassuolo che quest’anno, successo in casa di una Juventus abbastanza disastrata a parte, non sembra all’altezza della fama di ammazzagrandi che si era guadagnata nelle scorse stagioni, ritroveremo (abbastanza inaspettatamente) il nostro portierone Maignan, il cui rientro dopo l’operazione al polso era previsto per l’anno nuovo e invece eccolo di nuovo in campo, quando le luci di Natale sono ancora in cantina dentro gli scatoloni. Pioli probabilmente farà del turnover a centrocampo, con uno tra Kessié e Bakayoko in campo al fianco di Bennacer, mentre Tonali partirà dalla panchina. Le assenze di Giroud e Rebic in attacco, invece, costringono il mister a delle scelte piuttosto obbligate, con Ibrahimovic (sempre sia lodato) che dovrebbe partire davanti al solito trio SaelemaekersDiazLeao.

IL PROGRAMMA DELLA 14a GIORNATA

Venerdì 26 novembre 2021
ore 20:45 – Cagliari-Salernitana 1-1

Sabato 27 novembre 2021
ore 15:00 – Empoli-Fiorentina 1-2

ore 15:00 – Sampdoria-Verona 3-1
ore 18:00 – Juventus-Atalanta 0-1
ore 20:45 – Venezia-Inter 0-2

Domenica 28 novembre 2021
ore 12:30 – Udinese-Genoa
ore 15:00 – Milan-Sassuolo
ore 15:00 – Spezia-Bologna
ore 18:00 – Roma-Torino

ore 20:45 – Napoli-Lazio