C’è stata una fascia di tifosi rossoneri, inizialmente maggioritaria, poi via via sempre più ridotta, che per lungo tempo ha minimizzato i risultati che questa squadra ha ottenuto nelle ultime tre stagioni. Anche io ho fatto parte per molto tempo di questa fascia, ma attenzione, non si trattava di sfiducia a priori, di un infondato atteggiamento da bastian contrario, di una qualche piccola crociata personale spinta da più o meno motivate antipatie. Era piuttosto qualcosa tipo “ehi, conosco i miei polli”.

Poi, mentre in tanti iniziavano a pensare che il Milan fosse effettivamente forte, c’è chi ha continuato a negare la realtà, forse per non rimanere deluso da un eventuale brusco ritorno alla miseria degli anni precedenti. Insomma, da “non è vero” a “è vero, ma non ci credo”.

Gli ultimi tifosi critici e in buona fede ad abbandonare la trincea sono stati gli scaramantici timorosi: in fondo, l’obiettivo di inizio stagione era migliorare il punteggio in campionato, no? Quindi, perché alzare l’asticella e lasciare la comfort zone, magari col rischio di portarsi sfiga?

Ora però lo scudetto è a un punto, uno solo. L’aria che tira è quella di Perugia, anno 1999 però, non quello successivo. Eppure non è ancora fatta e i nostri dovranno (e secondo me sapranno) dare il meglio. Non per questo non dobbiamo temere il Sassuolo, squadra dall’attacco prolifico che ci ha inflitto una delle quattro sconfitte di questo torneo, l’unica non di misura, l’unica in cui non abbiamo avuto molto da recriminare. Sarebbe stata anche l’ultima finora, se non fosse stato per successive decisioni arbitrali creative o almeno dubbie.

Se questo punto arriverà, sarà gioia, sarà festa, saremo campioni. Sappiamo bene, però, che nei nostri desideri questo punto sarà solo l’inizio e, infine, che un messaggio dovrà arrivare chiaro negli Stati Uniti: noi siamo fatti per essere protagonisti in Italia, in Europa, nel mondo, e nulla di meno.

Dai, ragazzi, fateci sognare.

IL PROGRAMMA DELLA 38a GIORNATA

Venerdì 20 maggio 2022
ore 20:45 – Torino-Roma 0-3

Sabato 21 maggio 2022
ore 17:15 – Genoa-Bologna 0-1
ore 20:45 – Atalanta-Empoli 0-1
ore 20:45 – Fiorentina-Juventus 2-0
ore 20:45 – Lazio-Verona 3-3

Domenica 22 maggio 2022
ore 12:30 – Spezia-Napoli
ore 18:00 – Inter-Sampdoria
ore 18:00 – Sassuolo-Milan
ore 21:00 – Salernitana-Udinese
ore 21:00 – Venezia-Cagliari