28 4 minuti 3 settimane

Presentazione Fiorentina-Milan – trentesima giornata Serie A 2023-2024

Bilancio Serie A (in “casa della “Fiorentina”):

Giocate: 83

Vittorie Fiorentina: 33

Pareggi: 24

Vittorie Milan: 26

Gol Fiorentina: 99

Gol Milan: 86

Dopo gli ultimi fatti che hanno riguardato Zhang e Acerbi, scrivere di calcio giocato personalmente è molto molto difficile.

Già il calcio aveva sempre più poca credibilità, ma dopo la sentenza Acerbi “vomito assoluto”.

È una mia impressione, ma penso che a parti invertite, il difensore (che ha anche vestito la nostra maglia) sarebbe stato punito.

Prima ancora, ma sicuramente ancora più grave da un punto di vista, la questione Zhang. Un nullatenente presidente di una società di calcio che ha giocatori con stipendi altissimi e che continua ad acquistare calciatori di livello alto. È una cosa fuori da ogni logica!!!! La cosa brutta e preoccupante che la sfangheranno anche stavolta. Ma se così sarà e se non interverrà a “salvarci” la Superlega, per me il calcio è finito.

Capisco l’amore per il Milan e la passione nel seguirlo. Ma ha un senso soffrire durante la partita sapendo benissimo che dall’altra parte possono fare il bello e cattivo tempo senza temere nessuna punizione?
Per me non ha senso soffrire per il “mio” Milan in questo modo? Vuol dire essere consapevoli di scendere in campo “solo” per lottare per il secondo posto! 

Ad ogni modo essendomi preso l’impegno di fare questi post, cerchiamo di farli il più “professionalmente” possibile almeno fino a fine campionato.

Partita molto difficile come sempre quella di Firenze o quasi perché ci sono state anche belle vittorie. La squadra di Italiano gioca un bel calcio anche se attualmente è fuori da qualsiasi coppa europea per la prossima stagione.

Lo scorso anno nella partita giocata il 4 marzo (l’anniversario di Astori ndr), perdemmo più nettamente di quanto dica il risultato finale di 2-1. La Viola partì subito bene e ci chiuse dietro sfiorando più volte il vantaggio.

Al minuto 13 la partita si ferma per il doveroso omaggio ad Astori che iniziò la sua breve avventura calcistica e terrena con le giovanili del Milan.

Solo dopo la mezzora Giroud ha la prima occasione per i rossoneri. Il primo tempo finisce 0-0, ma subito al 4° della ripresa la Fiorentina passa su calcio di rigore procurato da un fallo di  Tomori e realizzato da Nico Gonzales.

Al minuto 78 l’arbitro ci assegna un calcio di rigore, ma il VAR smentisce in quanto Cabral ha colpito di testa. Dal possibile 1-1 si passa allo 0-2 grazie al raddoppio dell’attuale rossonero Jovic che infila di testa all’87°. Al 95° Theo rende meno amara la sconfitta segnando la rete del definitivo 1 a 2.

Per la lotta Champions anche la Juve non ha una partita facile a Roma contro la Lazio e tra l’altro gioca proprio un paio d’ore prima di noi per cui scendiamo in campo sapendo già del risultato dei gobbi. Ne potrebbe approfittare il Bologna in questa giornata che ospita la Salernitana e sulla carta non vi sarebbe storia.

Per finire, per la zona retrocessione interessante doppio scontro diretto Cagliari-Verona e Sassuolo-Udinese.

__________________________________

IL PROGRAMMA DELLA 30ª GIORNATA

Sabato 30 marzo 2024:

ore 12,30 – Napoli-Atalanta

ore 15,00 – Genoa-Frosinone

ore 15,00 – Torino-Monza

ore 18,00 – Lazio-Juventus

ore 20,45 – Fiorentina-Milan

Lunedì 1 aprile 2024:

ore 12,30 – Bologna-Salernitana

ore 15,00 – Cagliari-Verona

ore 15,00 – Sassuolo-Udinese

ore 18,00 – Lecce-Roma

ore 20,45Inter-Empoli

28 commenti su “Presentazione Fiorentina-Milan – trentesima giornata Serie A 2023-2024

  1. La super Liga e debiti: altro non è che l’insieme dei grandi club europei la cui esposizione debitoria è altissima con alti margini di rischio di sopravvivenza, che per continuare si sono inventati questa superliga una competizione che è una sorta di epurazione dei deboli per evitare il tracollo di loro grandi indebitati dai piedi di argilla.
    Dati a febbraio 2023
    La classifica dei top club
    Questa la classifica dei club che hanno più debiti con le banche (e la variazione dal 2019), tra quelli con i maggiori ricavi in Europa:
    1. Tottenham – 1,007 miliardi di euro (+267 milioni)
    2. Real Madrid – 967 milioni di euro (+773 milioni)
    3. Barcellona – 841 milioni di euro (+768 milioni)
    4. Manchester United – 751 milioni di euro (+141 milioni)
    5. Atletico Madrid – 536 milioni di euro (+169 milioni)
    6. Inter – 390 milioni di euro (+77 milioni)
    7. Roma – 271 milioni di euro (+45 milioni)
    8. Juventus – 223 milioni di euro (-250 milioni)
    9. Liverpool – 103 milioni di euro (+47 milioni)
    10. PSG – 90 milioni di euro (+90 milioni)
    11. Milan – 71 milioni di euro (-25 milioni)
    12. West Ham – 65 milioni di euro (+37 milioni)
    13. Siviglia – 48 milioni di euro (+41 milioni)
    14. Arsenal – 20 milioni di euro (-218 milioni)
    15. Ajax – 0 milioni di euro (+0 milioni)
    16. Bayern Monaco – 0 milioni di euro (+0 milioni)
    17. Borussia Dortmund – 0 milioni di euro (+0 milioni)
    18. Chelsea – 0 milioni di euro (+0 milioni)
    19. Lipsia – 0 milioni di euro (+0 milioni)
    20. Manchester City – 0 milioni di euro (-8 mili

  2. La prima soluzione sarebbe una FIGC seria e imparziale, più che una Superlega. Il calcio italiano ha sempre avuto bisogno di un padrone, dentro e fuori dal campo. Lo è stato per decenni la Juventus, qualche volta l’Inter, che si è inserita nei momenti di “distrazione” della Juventus (sebbene l’ambiente neroazzurro, ipocrita e bugiardo, si sia sempre ostinato a negarlo dichiarandosi vittima del sistema). il Milan non è mai stato il vero padrone in questo senso, neppure nel periodo berlusconiano, il Milan al massimo ha goduto di periodi nei quali è stato lasciato in pace. Ora come ora — è evidente a chi non ha il prosciutto negli occhi — è un bersaglio. Mentre l’attuale padrone, è inutile specificare chi sia.

    La Viola è per noi tradizionalmente ostica e Italiano è uno dei tecnici che sa come mettere in difficoltà Pioli. All’andata vincemmo immeritatamente, se non ricordo male.

  3. il Milan non è mai stato il vero padrone in questo senso, neppure nel periodo berlusconiano
    Senza dimenticare che per quattro anni Galliani fu anche presidente di lega e alla fine del suo mandato ci colpirono anche con calciopoli.

  4. La presidenza di lega di Galliani coincide appunto con uno dei periodi in cui siamo stati lasciati in pace. Relativamente, poiché anche lì qualcosa è successo. Di sicuro mediaticamente eravamo molto più tutelati, non soltanto dal versante Mediaset.

  5. “Il Milan non è mai stato il vero padrone” condivido.
    Sotto l’aspetto economico non siamo messi male anzi direi bene ( il prestito del Cardinale Rosso con Elliot non fa parte del bilancio Milan è un problema della propria).
    Io non approvo questa superliga, non è certo questa la ricetta per sanare i problemi del calcio… condivido Marcovan “servirebbe una FIGC seria e imparziale” ed io aggiungo anche una EUEFA seria è imparziale, ma la soluzione ai problemi del calcio non è certo la “superliga” questa è nient’altroche l’insieme di grandi club, con grandissimi debiti, con grandi fragilità e insostenibile situazione economica, che ricorrono a questo circolo ristretto per fagocitare più soldi e risolvere i loro attuali grandi problemi economici.
    La soluzione

  6. Tra i due mali Superlega e attuale Serie A preferisco la prima. È chiaro che quanto auspicato da Marcovan sarebbe l’ideale, ma succederà a breve? Ho i miei dubbi e nel frattempo le merde la fanno da padrone.

  7. La superliga associazione dei grandi indebitati (come e peggio dei cuginastri), che vogliono questo solo per salvarsi dal loro indebitamento. Dalla padella alle bracie. Via d’uscita per chi è sommerso dai debiti… compresi loro Error happened.

  8. beh, sicuramente è sotto gli occhi di tutti il trattamento riservato a noi rispetto a quello di altri, purtroppo è un dato oggettivo ormai consolidato.
    La FIGC è sempre stata un calderone dove il calcio è però marginale, la lotta politica è invece la ragion d’essere.
    Forse è sempre stato così, ma in questi ultimi decenni si è tutto amplificato e ben radicato in alcune società.
    Ora penso solo alla Fiorentina che, detto fra noi, non mi fa questa grande paura. Capisco la questione Barone, ma è una questione diversa dal campo.
    Siamo speculari a loro e non sempre questo ci ha detto bene, mi auguro quindi che riusciamo a fare una buona partita e a portare a casa altri punti preziosissimi.

  9. La presidenza di lega di Galliani coincide appunto con uno dei periodi in cui siamo stati lasciati in pace.
    Tanto in quegli anni al vertice della cupola c’era la famosa triade.
    Poi non appena si fu insediato il Governo politicamente opposto a Berlusconi, arrivò l’altra faccia della medaglia, i merdazzurri con il bravo e buono, in odore di santità, Moratti, Guido Rossi (ex CdA Inter) e il fido scudiero Tronchetti Provera (Telecom). La macchina da guerra milanese ha avuto una potenza di fuoco spaventosa che ancora si riverbera tutt’oggi.
    Schifato? Sicuramente si, ma anche orgoglioso di essere rimasto fuori da tutto questo letame, nonostante a quei tempi con Berlusconi e Galliani avremmo potuto anche approfittarcene. Eravamo mediaticamente protetti dalle televisioni di Mediaset, ma per il resto non abbiamo avuto quasi mai nessun favore.

  10. Dalla padella alle brace.
    Beh la padella sappiamo com’è e sinceramente di farmi bruciare il culo da quelli lì mi sono rotto il c……. Perché se sono forti come squadra è dovuto anche a manovre poco lecite che agli altri non sarebbe stato permesso.
    Tifare Milan per aspirare “solo” ad un piazzamento, ripeto per la centesima volta per me non ha senso.
    L’alternativa sarebbe che assieme alla Juve e magari Napoli e romane ci ribellassimo a tutto questo!
    Ne abbiamo la forza? Ne abbiamo la voglia soprattutto?

    E scrivo al plurale perché inglobo anche le altre.

  11. No no no fermi un atto LORO Zuli scusa ma se condivido che i cuginastri oggi sicuramente godono di certi favori ma per favore con i rubentini No proprio No non sono diventati improvvisamente vergini e belli no per niente… loro di che cosa si dovrebbero lamentare… sappiamo quello che in passato hanno rubato e ancora oggi basta vedere la penalizzazione dello scorso anno un anno ripeto un anno senza Europa mantenendo il loro punti del ranking che così gli permettono di partecipare al prossimo mondiale… punizione veramente ridicola… io detesto l’Inter ma non di meno i rubentini e non dimenticocerto quanto hanno rubato e ci hanno rubato

  12. Poi scusate se vogliamo tornare competitivi in Europa io penso che qualche cosa qualche logica è la nostra priorità la deve cambiare altrimenti quando ci dicono che “torneremo tra le prime in Europa” come qualcuno dice oggi sulla gazzetta sono solo parole vuote

  13. Mabell hai frainteso. Io ho scritto che Noi assieme a Juve, Napoli e magari le Romane dobbiamo ribellarci facendoci sentire dove conta se vogliamo che questo cambi.
    Da soli non contiamo una beata cippa e di sicuro non cambieremo una beata cippa!!!!
    Poi non puoi dire certo a me quanto hanno rubato e quanto “ci” hanno rubato, ma di certo ora la situazione non è migliore, anzi… sarà che mi stanno più sul cazzo gli interisti, sarà che quest’anno ci romperanno il cazzo con la seconda stella. Almeno agli juventini, e questo a loro scottava parecchio, gli potevi sempre “mostrare” le 7 Champions oltre a sfotterli per le loro 7 finali perse.
    Ad ogni modo, prima Juve e ora Inter, mi sono rotto davvero il cazzo e scusate la volgarità

  14. Giusti, io pure penso che questa non finirà in niente, il problema che a me preoccupava parecchio e anche oggi ho delle mie idee di affare truffaldino è eventualmente nella cessione Berlusca/cinese/ Elliot ma fortunatamente per il Milan quella è andata.
    Zuli alla fin fine sé questa nostra attuale proprietà non cambia alcune logiche comportamentali tenute sino ad ora, ogni anni lotteremo al massimo per arrivare nelle 4 e mai competitivo in Europa, poi parliamo di Inter e Juve ma loro, almeno sino ad ora si muovono su logiche di investimenti di mercato diverse dalle nostre, poi vedi quest’anno la Juve ha cambiato parecchio gli altri meno e già stanno facendo per l’anno prossimo dove faranno il mondiale che porta soldi.
    P.s. E meno male la cosa mi ha reso felice, l’Atletico gli ha estromessi dalla Champions e quest i sono meno soldi che gli entrano. La qual cosa mi he reso felice… ma vorrei gore anche per successi nostri

  15. Scusate qui c’è un non di troppo: Giusti, io pure penso che questa non finirà in niente,. Volevo dire:
    Giusti, io pure penso che questa finirà in niente,

  16. Si mabell hai ragione che dipende anche e soprattutto dai nostri investimenti per vincere non solo per le prime 4 posizioni.
    Ma questi ultimi fatti mi hanno fatto andare in bestia.

  17. Partita ostica stasera, visto il calendario odierno (le noste rivali si affrontano tra loro) vincere sigillerebbe il posto champions, tuttavia anche un pareggio non mi farebbe schifo.

  18. Buttate via un sacco di occasioni e quando si spreca poi bisogna stare attenti.
    Comunque bene Chukwueze.

  19. Ottimo Chuku. Peccato per le occasioni buttate. L’ultima clamorosa, comunque anche quella di Leao ch bastava appoggiasse e Chuku avrebbe infilato.
    Ambiente difficile, ma stiamo giocando bene.

  20. Incapaci come spesso capita di nantdnere il vantaggio. Andate a cagare

  21. Leaooooooo. Rejindeers si è subito rifatto dell’errore precedente

  22. Fondamentale vittoria per il posto Champions. Abbiamo sofferto un poi troppo nel finale, ma Mike stasera è tornato a fare i miracoli e poi avevamo davanti una squadra non proprio scarsa

  23. Una Serena Pasqua a tutti, a anche se a guardarci intorno dalle altri parti non è certamente un giorno dt “Resurrezione”.

    Questo siamo, l’essere umano è l’animale più pericoloso della Terra e lo dimostra quotidianamente.
    Ad ogni amici e fratelli del blog, un augurio di passarlo serenamente con le vostre famiglie.

I commenti sono chiusi.