Per almeno alcuni tifosi rossoneri questa che si sta concludendo è probabilmente stata una settimana segnata da un consistente numero di gesti apotropaici: ho perso il conto dei riferimenti giornalistici (e non) che mi è capitato di incontrare su certi avvenimenti sportivi avvenuti a Verona nel passato.

Superstizioni a parte, sappiamo benissimo che la partita non è facile (in questo nostro filotto finale nessuna lo è, a dirla tutta), poiché i veneti sono ancora in corsa, almeno teoricamente, per un posto in una competizione europea, hanno dichiarato pubblicamente di voler battere il loro record di punti, e perché quella scaligera non è una squadra meno prolifica della nostra (sia il Milan sia il Verona hanno infatti segnato 61 reti in campionato). Dal punto di vista statistico, insomma, la grossa differenza tra le due avversarie di stasera sembra essere la tenuta difensiva, che tra l’altro negli ultimi mesi abbiamo decisamente perfezionato (due soli gol subiti, di cui uno di mano, nelle ultime nove giornate).

Il nostro Pioli va al Bentegodi (che attende l’arrivo di numerosi tifosi rossoneri) con la squadra al gran completo e i soliti dubbi sulla trequarti, in particulare sulla fascia destra (Saelmaekers o Messias) e al centro (Kessié, Krunic oppure, apparentemente sfavorito sugli altri due, Diaz). Temo che le nostre difficoltà realizzative ci metteranno nuovamente in difficoltà – ma per i tre punti, basta anche vincere solo per un gol a zero.

IL PROGRAMMA DELLA 36a GIORNATA

Venerdì 6 maggio 2022
ore 18:45 – Inter-Empoli 4-2
ore 21:00 – Genoa-Juventus 2-1

Sabato 7 maggio 2022
ore 15:00 – Torino-Napoli 0-1
ore 18:00 – Sassuolo-Udinese 1-1
ore 20:45 – Lazio-Sampdoria 2-0

Domenica 8 maggio 2022
ore 12:30 – Spezia-Atalanta
ore 15:00 – Venezia-Bologna
ore 18:00 – Salernitana-Cagliari
ore 20:45 – Verona-Milan

Lunedì 9 maggio 2022
ore 20:45 – Fiorentina-Roma