14 2 minuti 1 anno

Con un punto in più rispetto allo scorso anno, il Milan va a Napoli a giocarsi un pezzo di scudetto contro la squadra probabilmente più in forma tra le pretendenti al titolo.

Sia i nostri beniamini, sia i campani hanno avuto numerosi infortuni durante la stagione e attraversato dei periodi di piena emergenza. Arrivano tuttavia a questa gara con poche assenze, anche se, nel nostro caso, la mancanza di due centrali ci costringe a utilizzare di nuovo Kalulu accanto a Tomori (va però detto che spesso il francese ha saputo cavarsela più che egregiamente nel ruolo).

Pioli sembra orientato a usare Kessié dietro le punte, al posto del più tecnico ma decisamente leggero Brahim Diaz, mentre Saelemaekers e Leao sembrano favoriti rispetto a Messias e Rebic nel sostenere Giroud contro l’ottima difesa napoletana. Inoltre sembra sia arruolabile Ibrahimovic, che nel finale di partita potrebbe essere utile.

Quest’anno abbiamo saputo dare il nostro meglio contro le grandi squadre e solo troppi passi falsi contro le piccole (e qualche arbitraggio più che discutibile) non ci hanno garantito un primato solido in classifica. Dobbiamo essere fiduciosi, perciò, sapendo bene che una nostra vittoria darebbe un grosso colpo alle possibilità del Napoli di vincere lo scudetto.

IL PROGRAMMA DELLA 28a GIORNATA

Venerdì 4 marzo 2022
ore 20:45 – Inter-Salernitana 5-0

Sabato 5 marzo 2022
ore 15:00 – Udinese-Sampdoria 2-1
ore 18:00 – Roma-Atalanta 1-0
ore 20:45 – Cagliari-Lazio 0-3

Domenica 6 marzo 2022
ore 12:30 – Genoa-Empoli 0-0

ore 15:00 – Bologna-Torino
ore 15:00 – Fiorentina-Verona 1-1
ore 15:00 – Venezia-Sassuolo 1-4
ore 18:00 – Juventus-Spezia
ore 20:45 – Napoli-Milan

14 commenti su “Serie A 2021/22 – 28a giornata

  1. Che foto hai messo… una gioia immensa. Ricordo esattamente dov’ero, con chi ero, cosa dicevo in quel momento. Con la radiolina appiccicata all’orecchio, ovviamente.

  2. È dura. Il Napoli ha una difesa da Scudetto. Con quel tipo di terzini, è come difendere a 5. Praticamente, è come giocare in 12, per loro. In difesa sono sempre in superiorità, in ogni zona dell’area e del loro quarto di campo.Merito di Spalletti anche. Gran volpone.

  3. Che foto hai messo… una gioia immensa. Ricordo esattamente dov’ero, con chi ero, cosa dicevo in quel momento. Con la radiolina appiccicata all’orecchio, ovviamente.

    Pure io!!!!! Fantastico!

    Oh ma è normale che io sia più preoccupato dell’arbitro o del VAR?
    Pazzesco, ma temo l’inculata più di una nostra prestazione non all’altezza. Ho veramente paura, perché sono certo che andremo a giocarcela a viso aperto. Lo sanno anche i sassi che i ragazzi vogliono il bersaglio grosso, ma ho una paura fottuta.

  4. Oh ma è normale che io sia più preoccupato dell’arbitro o del VAR?

    Non sarebbe normale, ma è una preoccupazione diffusa. Gli arbitri di questa sera sembrano fatti apposta per una supposta preparata su misura.
    Ce la giocheremo, come dice Ghost, ma ho tanta paura anch’io perchè loro sono in crescendo di forma e hanno tanta qualità più di noi. Pioli fa bene a sperare che prima o poi batterà Spalletti, però non è scontato.
    La foto è di quelle che chi ha vissuto quella partita non si scorderà mai più.
    Oggi abbiamo perdo 3-0 con la primavera e pareggiato con le donne. Non è un bel viatico, ma manca un risultato al trittico.
    Comunque ho paura.

  5. Siamo stati grandi. Prestazione eccellente. Non ci sono “se” e “ma”, siamo molto forti!

  6. Beh, sono entrato per la prima volta qui dentro nell’intervallo di Inter-Milan, era 1-0 Inter, e ho scritto il primo commento una settimana dopo. Direi che i miei riti funzionano, no?Giustiziere sa delle mie “influenze”. Vi sto portando fortuna. Ma PER ORA volo basso, anzi, voliamo bassi. È ancora presto.

  7. Nico, questa sera dammi atto che anch’io ci ho provato. Quando sopra ho scritto “Oggi abbiamo perdo 3-0 con la primavera e pareggiato con le donne. Non è un bel viatico, ma manca un risultato al trittico.” non era per caso.
    Siamo forti, certo, però ci manca fare risultato con le “piccole”. Adesso abbiamo cinque partite dove dobbiamo veramente dimostrare di essere forti perchè poi le ultime cinque sono parecchio complicate.

  8. I Napoli-Milan, i derby o i gobbi-Milan … raramente questo Milan di Pioli sbaglia queste partite. Ero molto tranquillo sull’approccio.Gol pesantissimo di Giroud che io ultimamente ho sempre visto bene anche quando non ha segnato.Ora arrivano Empoli, Cagliari e Bologna. Trittico che mi preoccupa molto e sono serio.Inter ha Torino, Fiorentina e gobbi.

  9. Ieri sera ho sofferto e goduto infinitamente a fine partita (nonostante mi sconvolga quello che sta succedendo).Io comunque credo che si debba ancora volare bassi, il nostro obiettivo ə arrivare nelle quattro per qualificarci per la Champions e ieri visto che l’Atalanta ha perso abbiamo guadagnato punti della quinta e questa è cosa importante. Voliamo bassi poi se……..

  10. Ragazzi buona settimana

    Ieri bella serata. Grande prestazione anche se un po’ troppo arretrati nel secondo tempo.

    Mentre Leao sgasava pensavo che – quando accelera – sembra arrivare da un’altro pianeta. In questo mi ricorda un certo Ronaldo, il fenomeno vero.

    Mi sembra che anche lui ( Leao) ogni tanto perda il senso delle sue accelerazioni.

    Deve fare un passaggio agli anni 90 quando la pubblicità diceva https://formiche.net/2019/05/pirelli-25-potenza-controllo/

    Comunque impressionante.. e pensiamo che solo 6 mesi fa molti non erano sicuri delle sue qualità. Se rimane concentrato….

    Due parole per Pierre: bravo, fortissimo.

    Adesso mi raccomando, ragazzi, siamo sul rettilineo, non sciupiamo il fatto oggettivo di essere la squadra più forte della serie A, risultati alla mano negli scontri diretti

    DAI RAGAZZI !!!!!!!!!

  11. Leao è il nostro giocatore migliore, se iniziasse a vedere anche di più la porta, sarebbe uno dei primi 5 al mondo.

  12. Propongo un giochino: delle prossime 10 partite di campionato (da ventisettesima a trentottesima), facciamo una classifica di quelle che temiamo di più (minuscole le avversarie a San Siro, maiuscole in trasferta). Dalla prima alla decima per pericolosità.Inizio io. 1. Empoli (in un altro commento spiegherò perché). 2. Atalanta. 3. LAZIO. 4. SASSUOLO. 5. CAGLIARI. 6. VERONA. 7. TORINO.8. Fiorentina. 9. Genoa. 10. Bologna.

  13. PS, intendevo dire da ventinovesima a trentottesima.Milan-Empoli la più tosta, secondo me, perché:1) L’Empoli non ha nulla da perdere. 2) Abbiamo ormai PAURA di non fare punti contro le medio-piccole. 3) L’Empoli gioca, ma non si stanca facilmente in quel gioco: dura 95 minuti, più o meno sempre alla stessa intensità. 4) A San Siro segniamo pochissimo.

  14. E’ andata alla grande, ieri sera!!

    A mio avviso la quota scudetto è tra gli 82 e gli 84 punti, calcolata pensando che l’Atalant (che considero fuori dai giochi) ha 47 punti e 33 punti a disposizione. Arriverebbe quindi virtualmente a 80, pertanto ne considero 82-84.

    Il Milan, 60 punti, ne ha 30 a disposizione, ma realisticamente appunto ne basterebbero 22-24.

    Queste le partite rimanenti:

    Milan – Empoli
    Cagliari – Milan
    Milan – Bologna
    Torino – Milan
    Milan – Genoa
    Lazio – Milan
    Milan – Fiorentina
    Verona – Milan
    Milan – Atalanta
    Sassuolo – Milan

    A mio avviso, è doveroso raccogliere almeno 5 vittorie (Empoli, Cagliari, Bologna, Genoa, Lazio).
    Mi starebbe bene un pareggio a Torino e uno con la Fiorentina, per essere alla terzultima con 77 punti.
    A quel punto ci giochiamo lo scudetto probabilmente in casa con l’Atalanta, se non addirittura all’ultima a Sassuolo, dove sarebbe bene arrivare con 2 risultati su 3 a disposizione.

    E’ ancora lunga, ma considerato che l’Atalanta potrebbe essere fuori dalla lotta già prima, che le altre avrebbero già obiettivi sfumati (genoa) o raggiunti (le altre di media classifica), considerato che c’è ancora uno Juve-Inter con una Juve che potrebbe addirittura agganciare il Napoli (è a -4), un Inter-Roma con la Roma che è quinta a pari punti con l’Atalanta e ci auguriamo che non si scansi come in coppa…

    Sarebbe importante conoscere al più presto l’esito dei recuperi, per avere una classifica senza asterischi.
    In ogni caso, abbiamo il dovere morale di provarci.

    Partecipo al giochino di nico, valutando la difficoltà delle partita da 1 a 5.

    Milan – Empoli l’Empoli gioca un bel calcio e non si chiude dietro. Questo, paradossalmente ci agevola molto e permette ai nostri di avere spazio, molto più che con squadre anticalcio tipo Salernitana e Udinese.
    Cagliari – Milan Il Cagliari si chiude molto, Mazzarri è una vecchia volpe e hanno bisogno di punti. Confido in Zlatan.
    Milan – Bologna Al Bologna non frega un cazzo del campionato e del calcio in generale. Si scanseranno sia con noi che con l’Inter
    Torino – Milan Toro in flessione, partita non semplice ma valgono le considerazioni fatte per l’Empoli
    Milan – Genoa sono mentalmente in B.
    Lazio – Milan Partita non semplice, bisogna inquadrarla nei primi minuti per evitare derive pericolose.
    Milan – Fiorentina Pretendo vendetta.
    Verona – Milan E’ il Verona. E’ sempre una brutta partita.
    Milan – Atalanta Verosimilmente ci giochiamo qui il campionato.
    Sassuolo – Milan Se arriviamo all’ultima giornata in lotta per il titolo, magari da primi in classifica, è matematico che questi figli di puttana giocheranno alla morte, ed è la partita che temo in assoluto di più.

I commenti sono chiusi.