La Rocca dei Rettori di Benevento – Immagine tratta da de.wikipedia.org

La precedente esperienza del Benevento nel massimo campionato di calcio non fu certo esaltante, se ben ricordate: la squadra iniziò la stagione con una serie di 14 sconfitte consecutive (e 18 partite senza vittorie) e concluse il torneo all’ultimo posto senza essere mai veramente in corsa per la salvezza in Serie A. I campani, insomma, non lasciarono alcuna traccia memorabile in quella stagione, se non per pochissime eccezioni, tra cui i due scontri diretti contro il nostro Milan.

L’andata, giocata al “Ciro Vigorito”, consegnò ai giallorossi (allora allenati da Roberto De Zerbi) il primo punto in A, e lo fece in modo assai rocambolesco: fu il gol del secondo portiere Alberto Brignoli al quinto minuto di recupero, infatti, a toglierci il successo. Il ritorno a San Siro non fu una simile beffa all’ultimo sospiro, ma il risultato fu ancora peggiore, visto che si trattò dell’unica vittoria in trasferta del Benevento di quella stagione.

Quest’anno a incontrarsi sono due squadre meno sconquassate di quelle: noi siamo, per ora, in cima alla classifica, mentre questa volta la squadra sannita, guidata dal nostro ex Filippo Inzaghi, si è presentata molto più attrezzata per competere in A, grazie anche a un mercato che ha saputo portare in rosa gente con esperienza utile (e non bollita) per questi livelli.

Ci sono, insomma, buone ragioni per pensare che i nostri beniamini sappiano trovare le giuste motivazioni per questa partita: la dolce vendetta, prima di tutto, ma anche la consapevolezza di avere di fronte una squadra solida (basti pensare al fatto che, almeno finora, il portiere Lorenzo Montipò detiene in questo campionato il record, assieme a Mirante della Roma, di partite terminate a reti inviolate), mentre, da parte nostra, ci saranno ancora molte assenze importanti (gli infortunati Gabbia, Bennacer, Saelemaekers e Ibrahimovic, più lo squalificato Hernandez).

Il tempo per pensare all’incontro del 6 gennaio deve ancora arrivare.

IL PROGRAMMA DELLA 15a GIORNATA

Domenica 3 gennaio 2021
ore 12:30 – Inter-Crotone
ore 15:00 – Atalanta-Sassuolo
ore 15:00 – Cagliari-Napoli
ore 15:00 – Fiorentina-Bologna
ore 15:00 – Genoa-Lazio
ore 15:00 – Parma-Torino
ore 15:00 – Roma-Sampdoria

ore 15:00 – Spezia-Verona
ore 18:00 – Benevento-Milan
ore 20:45 – Juventus-Udinese