Tra il Milan e il mantenimento del meritato primato in classifica c’è un uomo che da due anni ci fa disperare: Vincenzo Italiano. Lo scorso anno in quella che fu probabilmente la peggiore prestazione della stagione, il nostro Milan perse al Picchi di La Spezia per due reti a zero. Era Italiano a guidare i liguri, cosi come ha guidato quest’anno la Fiorentina al Franchi nel 4-3 dell’andata, cioè in quella che a mio avviso è stata la partita che i rossoneri hanno giocato peggio in questo torneo, tra una produzione offensiva abbondatemente sprecata e scelleratezze difensive di vario tipo.

Aggiungeteci gli approcci recentemente avuti contro Inter e Lazio, su cui giustamente Pioli oggi in rassegna stampa ha detto bisogna ragionare bene e lavorare a livello mentale, ed ecco che appare abbastanza probabile che la partita di San Siro di domani sera si giocherà soprattutto a livello tattico e psicologico, più che tecnico e atletico.

Il grosso vantaggio che abbiamo è quello di affrontare una squadra viola che viene da cattive prestazioni, che insomma non ricorda quella che quest’anno è riuscita a mostrare di essere competitiva per una qualificazione europea. Noi siamo quasi al completo (non convocabili solo Kjaer, Florenzi e Maldini) e la concentrazione è alta. L’unico compito di noi tifosi è di far sentire alla squadra in ogni suo componente tutto il nostro sostegno. Credo che sia ora di meritarci qualcosa di bello.

IL PROGRAMMA DELLA 35a GIORNATA

Sabato 30 aprile 2022
ore 15:00 – Cagliari-Verona 1-2
ore 15:00 – Napoli-Sassuolo 6-1
ore 18:00 – Sampdoria-Genoa
ore 20:45 – Spezia-Lazio

Domenica 1º maggio 2022
ore 12:30 – Juventus-Venezia
ore 15:00 – Empoli-Torino
ore 15:00 – Milan-Fiorentina
ore 18:00 – Udinese-Inter
ore 20:45 – Roma-Bologna

Lunedì 2 maggio 2022
ore 20:45 – Atalanta-Salernitana